Ulivo
Ulivo
Storia e dintorni

Olio EVO da ulivi monumentali di Puglia

Al via le domande di adesione al progetto di sperimentazione App Ulìa

Al via le domande di adesione volontaria al progetto App Ulìa, dedicato alla tracciabilità dell'olio extravergine di oliva prodotto dagli ulivi monumentali di Puglia, censiti secondo la Legge Regionale n. 14/2007. Il modulo di adesione è stato predisposto dalla Sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari del Dipartimento Agricoltura della Regione Puglia.

"Produrre olio extravergine di oliva di qualità dagli olivi monumentali, nel rispetto della vetustà delle piante, del territorio dove dimorano e delle modalità di raccolta tradizionali, è una grande sfida che diverse aziende agricole pugliesi portano avanti ha ricordato l'assessore all'Agricoltura della Regione Puglia, Donato Pentassuglia -. Con l'App Ulìa questo lavoro di cura e di raccolta può essere documentato, raggiungere attraverso gli smartphone i consumatori in maniera facile e immediata e raccontare, anche attraverso le immagini, la qualità dell'olio EVO prodotto dagli olivi monumentali. Partecipare alla sperimentazione è importante perché consente di implementare, in maniera innovativa e reale, la tracciabilità dell'olio EVO e di attuare una valorizzazione piena e strettamente connessa alla produttività degli olivi monumentali di Puglia".

Il primo anno di sperimentazione ha coinvolto cinque aziende pugliesi che da 14 olivi monumentali hanno raccolto 1298 chili di olive, dalle quali la molitura ha generato 184,90 litri di olio. Le bottiglie di olio sono state dotate di un specifico collarino con un QRCode che consente ai consumatori di accedere all'applicazione dedicata, sviluppata dal Servizio Associazionismo Qualità e Mercati del Dipartimento Agricoltura in sinergia con Mermec Engineering e InnovaPuglia, che racconta le fasi di produzione e la storia delle aziende dove gli alberi monumentali dimorano. L'applicazione è scaricabile e consultabile dai seguenti link

App Ulìa - iOS https://apps.apple.com/it/app/app-ulia/id6467848923
App Ulìa - Android https://play.google.com/store/apps/details?id=it.mme.appulia&pli=1

Possono partecipare alla sperimentazione dell'App Ulìa le aziende agricole pugliesi che conducono almeno un ettaro di oliveto monumentale ai sensi della Legge Regionale n. 14/2007 da almeno 5 anni e che abbiano almeno 30 olivi monumentali censiti nell'elenco regionale. Il protocollo di adesione alla sperimentazione prevede che la raccolta delle olive dagli alberi di olivo monumentali da inserire nel progetto avvenga non oltre il 30 novembre 2024 e che la molitura, entro le 24 ore dalla raccolta, sia effettuata in mini-frantoi con capacità di lavoro pari a 50 kg/ora.

La modulistica per prendere parte alla sperimentazione è disponibile a questo link https://www.regione.puglia.it/web/agricoltura/-/app-ul%C3%ACa-disponibile-il-modulo-di-partecipazione-alla-sperimentazione-2024
  • Puglia
  • Assessore Donato Pentassuglia
Altri contenuti a tema
Il Gruppo FS premia la Puglia e le sue spiagge Il Gruppo FS premia la Puglia e le sue spiagge Il treno turistico Roma-Lecce fermerà anche a Foggia
Canosa: Le Notti dell'Archeologia 2024 sabato 27 luglio Canosa: Le Notti dell'Archeologia 2024
Aumentano le scorribande dei branchi di cinghiali a caccia di cibo e acqua Aumentano le scorribande dei branchi di cinghiali a caccia di cibo e acqua E' allarme per la sicurezza delle persone in campagna e città
Il brand Puglia fra cultura, turismo, economia e benessere Il brand Puglia fra cultura, turismo, economia e benessere A Roma la quarta edizione del workshop “Puglia, a way of life”
Il futuro dell’agricoltura passa anche della Puglia Il futuro dell’agricoltura passa anche della Puglia A Bari, il presidente nazionale Confagricoltura Giansanti: “Droni e IA sono già il nostro presente”
Puglia prima in Italia per la qualità delle acque di balneazione Puglia prima in Italia per la qualità delle acque di balneazione Per il quarto anno consecutivo secondo i dati del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente
Puglia: Le aree a rischio desertificazione rappresentano il 57% della superficie utilizzabile Puglia: Le aree a rischio desertificazione rappresentano il 57% della superficie utilizzabile Celebrata la giornata mondiale contro la desertificazione e la siccità
La Puglia protagonista del vertice mondiale La Puglia protagonista del vertice mondiale I parlamentari pugliesi di Fratelli d'Italia ringraziano la premier Meloni a margine del G7
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.