Madonna Fonte con fregi
Madonna Fonte con fregi
Storia e dintorni

Il Centenario della “Madre Amorosa” di Canosa

Incoronazione di Maria SS. della Fonte

Ricorre quest'anno 2019 il Centenario dell'Incoronazione di Maria SS. della Fonte, Patrona di Canosa, avvenuta il 3 agosto 1919, come comunicato da Mons. Felice Bacco, Parroco della Cattedrale di S. Sabino. Motivati da mesi nella ricerca storica presso la Biblioteca del Vaticano, la Biblioteca Diocesana, e gli indirizzi di Don Mario Porro, abbiamo raccolto in maniera sistematica i documenti che porgiamo con devozione e gioia del sapere seguendo la linea del tempo di cento anni fa. Siamo stati sostenuti nei contatti con la Biblioteca Vaticana dalla Dottoressa Francesca D'Agnelli che opera a Roma.

Profilo storico del Can.co Vincenzo de Muro sull'icona della B. V. della Fonte.
2 febbraio 1914
L'istanza di incoronazione dell'icona di Maria SS. della Fonte ha origine il 2 febbraio 1914 con una relazione storica del Canonico della Cattedrale Vincenzo de Muro, con il visto del Vescovo della Diocesi, Mons. Giuseppe Staiti. La relazione di notevole interesse storiografico ed ecclesiastico, riporta in 16 pagine la memoria della Madonna della Fonte e connotazioni sulla Città di Canosa e sulla Cattedrale di San Sabino, individuata come "Chiesa di Santa Maria" edificata e dedicata dallo stesso Vescovo Sabino nel VI secolo. La relazione, da noi letta con interesse, presente anche nella Biblioteca del Vaticano, ci è stata trasmessa da mesi nella versione originaria dall'Arch. Michele Menduni da Firenze, il quale la rintracciò nell'Archivio dell'Arch. Malcangi di Corato, autore del restauri della Cattedrale all'inizio del '900.

DECRETVM di incoronazione

Il documento principale è costituito dal DECRETVM di incoronazione dell'icona della B. V. Maria SS. della Fonte emesso dal Capitolo Vaticano di S. Pietro e dato in Roma il XV Aprile dell'Anno del Signore 1915 nel primo anno del Pontificato di PP. Benedetto XV e inviato al Vescovo della Diocesi di Andria, Mons. Giuseppe Staiti. Il documento ci è stato trasmesso dattiloscritto in italiano e manoscritto in latino da Don Mario Porro, Direttore dell'Archivio Prevostale della Cattedrale. Lo riportiamo in uno studio delle parti essenziali. Il Capitolo Vaticano, cui spetta di decretare di incoronare (redimire) le Sacre Immagini della Madre di Dio (Deiparae) ha esaminato la memoria e il culto della antichissima e rinomata icona della Beata Vergine Maria sotto il titolo Dalla Fonte (pervetustissimam ac praeclaram Imaginem B. Mariae Virginis sub titulo a Fonte), venerata nei prodigi come "inesausta Fonte di Grazie" nella insigne Chiesa Collegiata di San Sabino (insignis Collegiata S. Sabini) della illustre Città di Canosa (inlustris civitatis Canusii). Il titolo in latino "a FONTE" sottolinea un complemento di origine con l'ablativo "a Fonte" come ritroviamo nella lapide del MCMXII nella Cappella e nella campana Maggiore con l'iscrizione "DE FONTE". La stessa denominazione "de Fonte" viene riportata nella Santa Visita del 1597 nell'"Altare di S. Maria de Fonte". Nella Santa Visita del 1615 del Prevosto Felice Siliceo e di suo nipote Mons. Siliceo Gian Giacomo il quale visitò la Cappella "Sanctae Mariae vulganter della Fonte" (di Santa Maria detta volgarmente della Fonte). Nella Santa Visita del 1779 si riporta "Sancta Maria de la Fonte miracolosa". Nel linguaggio volgare (del popolo) il titolo "de Fonte" e poi "de la Fonte" sarebbe diventata "della fonte", ma il Decretum del Vaticano del 1915, che aveva letto le sante visite del manoscritto di De Muro, riporta "sub titulo a Fonte".

Annotiamo che «Collegiata» nel Decretum è il titolo attribuito a quelle chiese in cui la Santa Sede ha istituito un Capitolo di Canonici. Tale privilegio spetta normalmente alle chiese Cattedrali, sedi di una cattedra vescovile, come la Cattedrale di San Sabino. Nel contesto storico ed ecclesiale fu lo stesso Pontefice Benedetto XV ad emettere il DECRETVM del 9 giugno 1916 atto a riconoscere e confermare (recognoscit et confrimat) il TITVLVS CATHEDRALIS alla Venerabile Basilica di San Sabino. Di questo decreto è custodita ed esposta la lapide marmorea nella Cattedrale.

Il Decreto di Incoronazione fu emesso dal Capitolo Vaticano riunito nell'Aula Capitolare il giorno 11 aprile 1915, Domenica in Albis, nello stesso giorno in cui la Chiesa e la Città di Canosa celebravano la Festa della Beata Vergine della Fonte con l'offerta delle Primizie della terra. Annotiamo che alla taumaturga Immagine della Madonna della Fonte, si lega alla Sua solennità della Domenica in Albis il prodigio del simulacro del Cuore di Gesù, avvenuto il 14 aprile 1912, Domenica in Albis. Il Capitolo del Vaticano a seguito della richiesta del Vescovo con pia sollecitudine (pia sollecitudine postulabas), autorizzò e diede facoltà al Vescovo di delegare (subdelegar).

Lettera di Padre Losito da Pagani del 24 aprile 1915
A seguito del Decreto, dopo pochi giorni Padre Antonio Maria Losito, oggi Venerabile, inviò una lettera da Pagani al Vescovo Staiti, al Capitolo della Cattedrale e al Popolo di Canosa, nell'annuncio gioioso dell'autorizzazione alla Incoronazione di Maria SS. della Fonte, come epilogo di venerazione alla degnissima Madre. Lo stesso chiese che questo Decreto fosse tradotto in italiano dando lettura a tutto il popolo. Va riconosciuto che Padre Losito aveva raccolto offerte e doni di oro del popolo canosino, convertendo ed evangelizzando casa per casa, per far realizzare le corone auree alla Madonna della Fonte e al Figlio.

La Guerra Mondiale del 1915-18 causa di interruzione
Come le vie della pace furono interrotte, anche l'incoronazione della Madonna della Fonte fu sospesa dagli eventi bellici del Conflitto bellico, con l'Italia che entrò in Guerra nel 24 maggio 1915 fino al 1918. Fu un periodo luttuoso per la Città di Canosa, che versò un tributo di sangue di 500 Caduti in una popolazione di circa 5.000 abitanti, decimati anche dall'Epidemia mondiale della "Spagnola", nella recrudescenza delle fosse comuni, da noi recuperate in memoria nel 1996. Ogni casa, ogni famiglia fu funestata dalla morte dei cari. Non ci fu più posto per la festa della Incoronazione della Madre di Dio.

Riconferma della Incoronazione nel 1918
Nel 1918 Il Decretum del Capitolo del Vaticano al tempo di Pio X riconfermò l'incoronazione delegando Padre Antonio Losito. La Sua morte apportò un ulteriore rinvio della Incoronazione che avvenne il 3 agosto 1919 nelle mani del Vescovo della Diocesi Mons. Eugenio Tosi. La cerimonia fu officiata in Piazza Colonna, allora XX Settembre, dal Vescovo e l'Effigie così incoronata fu portata per le vie della città in una cornice di festa, di preghiera, di solennità per la Chiesa, per la Città e per il Popolo. Oggi nella devozione alleghiamo la foto di un dipinto di Maria SS. della Fonte, cm. 74 x 82, olio su tela della Prof.ssa Nunzia Di Nunno da Vittorio Veneto.

Si rinnova dopo cento anni l'evento di storia, di arte , di fede e di devozione popolare a Maria SS. della Fonte. Maria SS. della Fonte ora pro nobis. Rendiamo lode al Signore, che bambino rivolge lo sguardo filiale alla Madre della Tenerezza (Eleùsa), Maria SS. della Fonte.

Mons. Felice Bacco ha con gioia accolto la riscoperta dei documenti giunti dalla Biblioteca Vaticana nel patrimonio della Cattedrale ed il Vescovo di Andria Mons. Luigi Mansi, ha condiviso ile tappe del percorso di studi dalla Biblioteca Vaticana, auspicando un fervore di preghiera e di fede nella venerazione della "Madre Amorosa", rivivendo la memoria dei Padri tra "cultura ed evangelizzazione". E' la Madre Amorosa, citata dal Capitolo della Cattedrale nei documenti del 1915 e che è divenuta l'inno "MATER AMOROSA" composto da Don Felice Bacco e dal Maestro Salvatore Sica.
A Canosa di Puglia(BT), il 5 agosto 2019, alle ore 20,00 ci sarà la Celebrazione Eucaristica Memoria del Centenario dell'Incoronazione della Icona della Madonna della Fonte presso il Battistero di San Giovanni. Alle ore 22,30 i fuochi pirotecnici a conclusione della Festa Patronale.
Sia lode alla Madre Amorosa di Canosa.

Ricerche storiche a cura del Maestro Peppino Di Nunno
Madonna Fonte con fregiPreghiera per Padre A.Maria LositoMonsignor Eugenio TosiMaria SS. della Fonte, cm. 74 x 82, olio su tela, Prof.ssa Nunzia Di Nunno
  • Madonna della Fonte
Altri contenuti a tema
Festa della Madonna della Fonte Autentica Primizia Festa della Madonna della Fonte Autentica Primizia Il programma delle celebrazioni di domenica
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.