Maria SS della Fonte -Primizie Canosa
Maria SS della Fonte -Primizie Canosa
Storia e dintorni

Festa della Madonna della Fonte Autentica Primizia

Il programma delle celebrazioni di domenica

Fervono i preparativi per la "Festa della Madonna della Fonte Autentica Primizia", che si terrà domenica 28 aprile a Canosa di Puglia (BT), organizzata dalla Cattedrale Basilica di San Sabino e dall'Associazione "Imprenditori d'Arte e Cultura", patrocinata dal Comune di Canosa con la collaborazione delle associazioni culturali cittadine. Una ricorrenza pregna di significati, cristianamente molto sentita dai canosini perché "in Lei hanno sempre riposto le speranze di un ricco raccolto agricolo". Nella Basilica Cattedrale di S. Sabino di Canosa di Puglia(BT) è custodita una antichissima icona mariana, che secondo la tradizione è stata portata da Costantinopoli a Canosa da S. Sabino, Patrono della città. Fonti storiche riportano: """La seconda Domenica di Pasqua, la Comunità Ecclesiale di Canosa celebra la memoria della Madonna della Fonte Primizia dell'Umanità. Maria è primizia, il primo frutto dell'umanità nuova che rinasce dalla Pasqua. L'icona Bizantina della Madonna(XII sec.) diventa oggetto di grande venerazione a partire dalla fine del 1500. Il Prevosto Tortora ci consegna delle note importanti, infatti scrive: « I canosini (La) salutano con venerazione come quelli che ricorrono a lei nelle loro difficoltà, eccezionalmente da Dio, per intercessione di Maria invocata e venerata in quella Icona così antica, ottengono grazie… Per questo i canosini celebrano ogni anno, nel mese di aprile, una festa solenne a spese della cittadinanza ed elevano pubbliche preghiere recando in processione l'immagine della SS. Vergine chiamata della Fonte»""".

Lo storico canosino Gerardo Angelo Chiancone(1908-1989) descrisse la festa:«Otto giorni dopo, domenica in Albis, processione della Madonna della Fonte, quasi un annunzio, un inno, un invito alla primavera. Trofei ricchi di verde di fiori, dei primi frutti dei campi, baccelli di fave e di piselli, rametti con piccole mandorle verdi, tenerissime, gustose nell'acerbo sapore del mallo e del seme bianco, gelatinoso, lunghi nastri multicolori raccolti da una coccarda. La processione si snoda, seguita dalla banda e dai fedeli, per le solite strade in una gloria di sole primaverile, tra le strade del centro di Canosa »

Quest'anno il programma della "Festa della Madonna della Fonte Autentica Primizia" prevede alle ore 9,00 l'omaggio floreale a cura dei maestri fioristi locali con "Tele in Fiore"attraverso le esposizioni durante l'intera giornata.
Alle ore 9.45 di domenica 28 aprile, appuntamento al Museo Dei Vescovi di Canosa per le visite guidate alle aree archeologiche della città.
Alle ore 10,00 la rassegna "Estemporanea di Pittura e Arti figurative in piazza".
Alle ore 10.15, "Orto in cassetta", attività didattica a cura della cooperativa "Chi Ama Canosa".
Alle ore 10.30, solenne celebrazione della Santa Messa e Processione con l'icona della Madonna della Fonte. Animerà la Celebrazione Eucaristica la Polifonica della Cattedrale diretta dal M° Salvatore Sica.
Nel pomeriggio, alle ore 16.30, V Concorso "Vini locali " tra produttori agricoli e "Sport in piazza" a cura del professor Riccardo Piccolo,fiduciario CONI.
Alle ore 19,00, appuntamento musicale a cura di Attanasio Mazzone con la scuola di musica "MusiKeria",
Alle ore 20,00 premiazione dei vincitori della rassegna "Estemporanea di Pittura e Arti figurative in piazza" e del Concorso "Vini locali ".
Alle ore 20.30, buffet "I sapori locali, le primizie e le conserve" a cura dell'Osteria la Capannina con Gianni Di Pinto.
Alle ore 20,30 ,
l'angolo della birra con lo stand della birra artigianale alla spina MIAC. Nel corso della serata, la novità di quest'anno con delle sorprese inedite, il video mapping (per suggestione dall'inglese projection mapping e dal francese mapping vidéo) è una tecnologia multimediale che permette di proiettare della luce o dei video su superfici reali, in modo da ottenere un effetto artistico ed alcuni movimenti inusuali sulle superfici interessate. La solenne festa cittadina dedicata alla "Madonna della Fonte, Autentica Primizia", si presenta con un variegato programma caratterizzato da riti religiosi e da incontri culturali, sportivi e conviviali, in un mix di fede, tradizione, arte, musica, folclore, puntando particolarmente alla promozione e valorizzazione dei prodotti agricoli ed enogastronomici tipici e di qualità del territorio.
© Riproduzione riservata
  • Canosa di Puglia(BT)
  • Basilica Concattedrale San Sabino
  • Madonna della Fonte
Altri contenuti a tema
Il 23 settembre, festa liturgica di San Pio Il 23 settembre, festa liturgica di San Pio A Canosa, sante messe e fiaccolata
Gino Gabrieli, gli ulivi secolari, la sua Nardò Gino Gabrieli, gli ulivi secolari, la sua Nardò Lo stesso amore per la terra comune di Puglia
Il selfie delle vacanze canosine Il selfie delle vacanze canosine Nicla Basso saluta gli amici di Facebook
Ritrovato il toponimo  dell'Aiuola S. Pio X Ritrovato il toponimo dell'Aiuola S. Pio X Il 21 agosto, ricorre l'anniversario della morte di Papa Pio X
Il Centenario della “Madre Amorosa” di Canosa Il Centenario della “Madre Amorosa” di Canosa Incoronazione di Maria SS. della Fonte
La Cattedra Episcopale di Canosa La Cattedra Episcopale di Canosa Icona architettonica della Cattedrale di San Sabino
1 La Via Matris di Castelpetroso La Via Matris di Castelpetroso Percorsa in pellegrinaggio dalla comunità parrocchiale di San Sabino e dall'ANCRI BAT Canusium
Blind Challenge: Giro della Puglia in bici Blind Challenge: Giro della Puglia in bici Un itinerario, con passaggio da Canosa, di un gruppo di persone ipovedenti
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.