Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei Carabinieri
Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei Carabinieri
Eventi e cultura

Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei Carabinieri

Ad Andria, la cerimonia della BAT

Nella mattinata odierna, ad Andria, presso il Santuario di Santa Maria dei Miracoli, nell'ambito della ricorrenza della "Virgo Fidelis", della "Giornata dell'Orfano" e dell'80° anniversario della Battaglia di Culqualber, è stata celebrata la Santa Messa, officiata da S.E. Mons. Luigi Mansi, Vescovo della Diocesi di Andria, alla presenza di Autorità civili e militari del territorio. L'evento, organizzato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Barletta, Andria e Trani, ha visto la partecipazione del Comandante, Col. Alessandro Andrei, e di una rappresentanza di ufficiali, marescialli, brigadieri, appuntati e carabinieri in servizio presso i reparti della BAT. Alla ricorrenza, hanno preso parte, inoltre, le vedove e gli orfani residenti nella provincia, i familiari delle vittime del dovere e dei feriti di Nassiriya, nonché una rappresentanza dell'Associazione Nazionale Carabinieri.

La scelta della "Virgo Fidelis", come Patrona dell'Arma, il cui culto è iniziato dopo l'ultimo conflitto mondiale, è ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato al servizio della Patria, è caratteristica dell'Arma dei Carabinieri. Da qui il motto "Nei secoli fedele". Creato nel 1914, in occasione del primo Centenario dell'Arma dei Carabinieri, dal Capitano Fusi per la medaglia commemorativa dell'evento, questo motto è divenuto contrassegno antonomastico dell'Istituzione. Venne poi concesso quale motto araldico da Vittorio Emanuele III all'Arma dei Carabinieri il 10 novembre 1933, in applicazione della legge 24 marzo 1932 n. 293 relativa ai motti araldici per l'Esercito. L'8 dicembre 1949, il Pontefice Pio XII proclamava ufficialmente Maria "Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri", fissando la celebrazione della festa il 21 novembre, in concomitanza della presentazione di Maria Vergine al Tempio e della ricorrenza della battaglia di Culqualber, avvenuta nel 1941 in Africa Orientale, che vide l'estrema resistenza e il sacrificio finale da parte del 1° Gruppo Carabinieri Mobilitato nella difesa del relativo caposaldo.
Andria  Celebrazione Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei CarabinieriSindaco di Andria Giovanna BrunoAndria  Celebrazione Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei CarabinieriAndria  Celebrazione Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei Carabinieri
  • carabinieri
  • Andria
Altri contenuti a tema
La sociologa Anna Paola Lacatena ha inaugurato “In Sostanza” La sociologa Anna Paola Lacatena ha inaugurato “In Sostanza” Ad Andria, ha presentato il libro “La polvere sotto il tappeto”
Canosa: A scuola  di legalità Canosa: A scuola di legalità I Carabinieri hanno incontrato gli studenti dell’Einaudi
Commercialista 4.0. Opportunità per le PMI tra digitalizzazione, efficienza energetica e sostenibilità Commercialista 4.0. Opportunità per le PMI tra digitalizzazione, efficienza energetica e sostenibilità Il tema dell'incontro ad Andria
La Cassa di Previdenza dei Ragionieri incontra gli iscritti La Cassa di Previdenza dei Ragionieri incontra gli iscritti Il tema di un seminario ad Andria 
Canosa: due arresti per spaccio di stupefacenti Canosa: due arresti per spaccio di stupefacenti Nell'ambito di servizi di controllo del territorio della Compagnia Carabinieri di Andria
Canosa : tre arresti per armi e droga Canosa : tre arresti per armi e droga L'operazione effettuata dai Carabinieri
L’utilizzo dell’EVOO nelle patologie del cavo orale L’utilizzo dell’EVOO nelle patologie del cavo orale La parola alla dottoressa Antonia Sinesi, igienista dentale
Cultura della Legalità: i Carabinieri tra i banchi di scuola Cultura della Legalità: i Carabinieri tra i banchi di scuola Programmata una serie di incontri con gli studenti
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.