denaro
denaro
Cronaca

Usura e capitali illeciti nell’economia legale

Nuova Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia

Prevenire il fenomeno dell'usura e dell'ingresso di capitali di provenienza illecita nell'economia legale. E' l'obiettivo che sta accompagnando in queste settimane l'attività della Prefettura di Barletta Andria Trani, nell'ambito della "fase 2" dell'emergenza epidemiologica da Coronavirus. Questo pomeriggio si è tenuta una nuova Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia in videoconferenza, allargata alla partecipazione dei rappresentanti di ABI Puglia, Cofidi provinciali e delle locali Associazioni Antiracket ed Antiusura. Con l'Associazione Bancaria Italiana è stata rimarcata l'importanza del ruolo assegnato alle banche nell'attuale contesto emergenziale, chiamate a procedure più snelle, sempre nel rispetto delle regole, nell'erogazione delle liquidità alle imprese previste dal Governo con i decreti "Cura Italia" e "Liquidità" o di imminente approvazione quale il "Decreto Rilancio"; ciò anche con particolare riferimento alla prevenzione dei fenomeni di criminalità, ivi compresa la grave piaga sociale dell'usura.

Si è inoltre fatto riferimento al Protocollo di legalità del 4 maggio scorso in materia di prevenzione amministrativa antimafia, sottoscritto tra i Ministeri dell'Interno e dell'Economia e Finanza e la Sace di Cassa Depositi e Prestiti (ente che rilascia garanzie statali fornite alle banche per erogare i finanziamenti alle imprese), che persegue l'obiettivo di assicurare la completa funzionalità del sistema di garanzia alle banche che finanziano le imprese, impedendo l'erogazione di risorse ad operatori economici in odore di condizionamento malavitoso. Da parte della Federazione delle Associazioni antiracket ed antiusura è stata rappresentata la difficoltà di poter accedere da parte delle imprese al finanziamento di 25mila euro previsto dal "Decreto Liquidità", in quanto lo stesso decreto esclude la possibilità, per quelle imprese in difficoltà rispetto agli impegni bancari già assunti e segnalate nella Centrale Rischi Finanziari, di avere la garanzia dello Stato sul finanziamento. A tal riguardo è stato auspicato un intervento normativo che renda il sistema dei finanziamenti maggiormente accessibile anche per chi si trova in una situazione di sofferenza economica.

Su proposta del Prefetto Valiante, inoltre, si è stabilito di avviare un tavolo per la stesura di un Protocollo d'Intesa, previo interessamento del Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura, per favorire il più possibile a livello locale il ricorso al fondo di prevenzione ed usura ed accelerare le procedure di riconoscimento dei benefici di legge, anche mediante un armonico sistema di interazione tra tutti i soggetti coinvolti. Le locali Associazioni antiracket e le sedi provinciali dei Cofidi sono inoltre state sensibilizzate dalle Forze di Polizia a fornire ogni utile elemento informativo rispetto ad eventuali anomali interessamenti e possibili condizionamenti della criminalità a fini di usura o estorsione sul territorio e ad intercettare segnali da parte di imprenditori in difficoltà.
  • Prefettp Valiante
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus: 485 casi positivi in Puglia Coronavirus: 485 casi positivi in Puglia Registrati 53 nella BAT
Covid : Sospese lezioni in presenza per le ultime 3 classi delle scuole superiori Covid : Sospese lezioni in presenza per le ultime 3 classi delle scuole superiori Ordinanza di Emiliano a partire da lunedì 26 ottobre
In aumento i casi di infezione da Covid-19 di origine professionale In aumento i casi di infezione da Covid-19 di origine professionale Pubblicato il nono Report Inail
Canosa: Positivi 4 alunni e un docente al Liceo "E. Fermi" Canosa: Positivi 4 alunni e un docente al Liceo "E. Fermi" Il sindaco Roberto Morra  ha disposto la chiusura di tutti gli ambienti della scuola
Via libera ai tamponi nei laboratori privati accreditati Via libera ai tamponi nei laboratori privati accreditati In aggiunta a quelli gratuiti previsti dai Lea
Coronavirus: impennata di contagi in Puglia Coronavirus: impennata di contagi in Puglia Registrati 324 casi positivi, 38 nella BAT
Canosa: un caso positivo al Liceo "E. Fermi" Canosa: un caso positivo al Liceo "E. Fermi" Effettuati i tamponi ai compagni di classe dell'alunno
Movida: più controlli anti assembramento Movida: più controlli anti assembramento Disposti dal Prefetto Valiante nel corso della Riunone Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.