Associazione Ristorazione Puglia
Associazione Ristorazione Puglia
Territorio

Si è costituita l'Associazione Ristorazione Puglia

Per affrontare al meglio questa situazione così drammatica, delicata e cruciale

In data 26/03/2021 è nata ufficialmente la prima associazione di ristoratori ed addetti alla somministrazione di alimenti e bevande di tutta la Puglia, dinanzi al notaio Francesco Petrera e con la sinergia dei professionisti dello Studio Legale Coccioli di Bari. "L'Associazione Ristorazione Puglia" che ha già raggiunto, in pochissimo tempo, all'incirca cento adesioni da tutta la Regione di professionisti del settore, si presenta con la seguente nota.

"""In un periodo storico estremamente delicato e all'indomani dell'ennesimo provvedimento restrittivo, noi ristoratori e addetti alla somministrazione di alimenti e bevande di tutta la Puglia abbiamo scelto di non restare fermi a guardare. Abbiamo quindi deciso, come mai è stato fatto sinora, di associarci democraticamente e di fare fronte comune per affrontare al meglio questa situazione così drammatica, delicata e cruciale, costituendo la prima associazione di professionisti della ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande in Puglia. Il dissesto economico creato da questa pandemia è noto a tutti, e noi professionisti, costretti a chiudere ad intermittenza, stanchi della scarsa considerazione riservataci dalle istituzioni, vogliamo invertire la rotta e restituire dignità ad un settore che, da sempre in sinergia col turismo, rappresenta il fiore all'occhiello della tanto decantata bellezza pugliese. L'intero comparto, tuttavia, è ormai sull'orlo del collasso e l'ultimo DL Sostegni non è altro che l'ennesima inadeguata forma di ristoro, non sufficiente, nemmeno in minima parte, a riparare il danno che tutti noi abbiamo subito in questo anno di chiusure e restrizioni. Questa situazione, inoltre, rischierà concretamente di costringerci a licenziare tantissimi dei nostri dipendenti, dandoci l'ingrato compito di lasciare intere famiglie senza alcun tipo di sostentamento. Non riteniamo sia giusto e coerente con quanto sancito dalla nostra Costituzione, promotrice di uguaglianza sociale e di libertà, il dover continuare a sostenere ingenti costi fissi mensili a fronte dell'obbligo di chiusura. Non riteniamo sia giusto che nulla sia stato disposto in tal senso dai Comuni e dalla Regione, nonostante la evidente possibilità di alleggerire il carico fiscale sul nostro comparto, anche attraverso misure straordinarie e contingenti. Riteniamo sia giusto doverci confrontare con gli Enti locali, i Comuni e la Regione, in un'ottica presente e futura e sempre nel pieno rispetto dei principi di legalità e democrazia partecipata. Riteniamo quindi che i tempi siano maturi per associarci, uniti e compatti, consci di rappresentare un comparto strategico per lo sviluppo della Regione Puglia e di doverci tutti assieme impegnare affinché, sin da oggi, venga restituita piena dignità ad un settore che è stanco, ferito, ma non per questo meno desideroso di volersi riprendere con la professionalità e l'impegno da sempre dimostrati""".
  • Coronavirus
  • Associazione Ristorazione Puglia
Altri contenuti a tema
Puglia:  51.558 i casi attualmente positivi Puglia: 51.558 i casi attualmente positivi Registrati 31 decessi
Coronavirus: 1.791 casi positivi in Puglia Coronavirus: 1.791 casi positivi in Puglia Registrati 48 decessi
Puglia: 50.755 i casi attualmente positivi  Puglia: 50.755 i casi attualmente positivi  Registrati 51 decessi
Puglia: 50.729 i casi attualmente positivi Puglia: 50.729 i casi attualmente positivi Registrati 43 decessi
Morti Covid: Lopalco da’ i numeri (dimenticati) Morti Covid: Lopalco da’ i numeri (dimenticati) L'intervento del capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo
In corso le vaccinazioni a pazienti fragili, oncologici e caregiver In corso le vaccinazioni a pazienti fragili, oncologici e caregiver L'aggiornamento in Puglia
Puglia: 50.454 sono i casi attualmente positivi Puglia: 50.454 sono i casi attualmente positivi Registrati 70 decessi
Pasqua e Pasquetta, dedicate alle vaccinazioni di caregiver Pasqua e Pasquetta, dedicate alle vaccinazioni di caregiver Asl BT eseguite 553 vaccinazioni
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.