Coronavirus Drive-through
Coronavirus Drive-through
Notizie

Puglia: 1.917  i casi attualmente positivi.

E’ stato registrato un decesso

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi mercoledì 28 luglio 2021 in Puglia, sono stati registrati 12.494 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 163 casi positivi: 52 in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 16 nella provincia BAT, 10 in provincia di Foggia, 42 in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. E' stato registrato un decesso, in provincia di Foggia.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.862.638 test. 246.814 sono i pazienti guariti. 1.917 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 255.400 così suddivisi: 95.695 nella Provincia di Bari; 25.740 nella Provincia di BAT; 20.048 nella Provincia di Brindisi; 45.404 nella Provincia di Foggia; 27.539 nella Provincia di Lecce; 39.734 nella Provincia di Taranto; 843 attribuiti a residenti fuori regione; 397 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Sono 4.629.131 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.00 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 94.7% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l'emergenza, 4.888.010). Continua la campagna vaccinale nella Asl Bt dove il 19 per cento dei soggetti tra i 12 e i 19 anni hanno ricevuto almeno una dose di vaccino. La percentuale sale al 45 per cento per i soggetti tra i 20 e i 29 anni e al 57 per cento per i soggetti tra i 30 e i 39 anni. Il 68 per cento dei cittadini di età compresa tra i 40 e i 49 anni è già stata vaccinata (prima dose) mentre sale a quota 82 per cento la percentuale di cittadini tra i 50 e i 59 anni che hanno fatto la prima somministrazione. Salendo con l'età si arriva al 90 per cento (tra i 60 e i 69 anni), al 94 per cento (tra i 70 e i 79 anni) e al 95 per cento (tra gli 80 e gli 89 anni).

Dal primo agosto all'ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie, presidio interamente dedicato al Covid durante le due ondate pandemiche, saranno riattivati percorsi e posti letto no covid.. L'unità operativa di Malattie infettive con i suoi 18 posti letto e i relativi percorsi di accesso resteranno dedicati ai pazienti Covid. Dal primo agosto, in particolare, sarà attivato al Pronto Soccorso un duplice percorso: il primo con 8 posti letto per triage infettivologico per pazienti con sospetto Covid e il secondo per attività di primo soccorso no Covid con 8 posti letto di Osservazione Breve Intensiva. Sempre dal primo agosto saranno attive l'unità operativa di Medicina interna con 18 posti letto di cui 1 in area grigia e l'unità operativa di Anestesia e Rianimazione con 6 posti letto di cui 1 in isolamento e blocco operatorio. Dal 7 agosto invece saranno attivate le unità operative di Cardiologia e Pediatria e l'unità operativa di Chirurgia generale con 15 posti letto di cui 1 per area grigia e 4 per ortopedia.

"Sono in corso già importanti e necessarie attività di sanificazione, pulizia e rifunzionalizzazione di diverse aree del presidio ospedaliero - dichiara Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario della Asl Bt - il passaggio da Covid a no Covid comporta infatti una intensa attività di riorganizzazione delle unità operative e dei percorsi. Abbiamo ritenuto necessario continuare a dedicare il reparto di Malattie Infettive ai pazienti con Covid mentre il percorso dedicato al Pronto Soccorso e le aree grigie ospedaliere si rendono necessarie per garantire la massima sicurezza ai pazienti e agli operatori. Cogliamo l'occasione per ribadire l'importanza della vaccinazione, in corso in tutte le città della Asl Bt, e il rispetto delle norme di controllo del contagio. Non possiamo e non dobbiamo abbassare il livello di guardia e di attenzione".
  • Regione Puglia
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Vaccini: prima dose al 75% dei giovani nell'ASL BT Vaccini: prima dose al 75% dei giovani nell'ASL BT Il 47 per cento ha completa il ciclo vaccinale.
È online la piattaforma di "StradaXStrada" È online la piattaforma di "StradaXStrada" Il vicepresidente della Regione Puglia Piemontese: "Abbiamo bisogno di condividere un modo nuovo di fare opere pubbliche"
Puglia: Iniziate le somministrazioni delle terze dosi di vaccino Puglia: Iniziate le somministrazioni delle terze dosi di vaccino I primi test salivari per gli alunni a Bari
Trattamento fine mandato: Ci faccia sapere, consigliere Ventola, come la pensa? Trattamento fine mandato: Ci faccia sapere, consigliere Ventola, come la pensa? La domanda in una nota nota della segreteria PD Canosa
Puglia: terza dose vaccino anticovid Puglia: terza dose vaccino anticovid Per alcune categorie di pazienti con fragilità, come disposto dal Ministero della Salute
Orgoglio pugliese : La Regione celebra i protagonisti di Tokyo Orgoglio pugliese : La Regione celebra i protagonisti di Tokyo Emiliano: "Non c'è medaglia olimpica senza sport di base"
Tutela e promozione della lingua italiana Tutela e promozione della lingua italiana Il Consiglio Regionale Puglia accoglie mozione di Fratelli d'Italia
Canosa: il 78% della popolazione ha ricevuto una dose di vaccino Canosa: il 78% della popolazione ha ricevuto una dose di vaccino Nella BAT registrati 34 casi positivi
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.