Prefetto Rossana Riflesso
Prefetto Rossana Riflesso
Amministrazioni ed Enti

Per me si tratta di un ritorno a casa

Le dichiarazioni del Prefetto di Barletta Andria Trani, Rossana Riflesso agli organi di informazione del territorio

Si è insediato nei giorni scorsi il nuovo Prefetto di Barletta Andria Trani, Rossana Riflesso, che nella mattinata odierna si è presentata agli organi di informazione del territorio. "Per me si tratta di un ritorno a casa" ha esordito il Prefetto Riflesso, che si è detta "orgogliosa di poter lavorare in una provincia dalle inestimabili qualità e potenzialità, che conosco molto bene avendo lavorato in questa Prefettura già in diverse occasioni, nel 2011 come Dirigente dell'Area I "Ordine e Sicurezza Pubblica" ed ancora nel 2017 come Vice Prefetto Vicario. Ho ritrovato un Ufficio ancor più avviato ed organizzato, grazie all'ottimo lavoro di chi mi ha preceduto, da ultimo il collega Maurizio Valiante, e rispetto al quale intendo ripartire nel solco della continuità".

Chiare, anche, le priorità cui prestare particolare attenzione. "I temi della sicurezza, della tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica e del contrasto ad ogni forma di criminalità organizzata - ha aggiunto il Prefetto Riflesso - sono quelli che ci vedranno impegnati ogni giorno accanto ai vertici delle Forze di Polizia e della Magistratura, con i quali vi è un forte senso di coesione istituzionale che rappresenta un patrimonio da non disperdere. Continueremo inoltre a dedicarci alla diffusione dei valori della cultura della legalità tra le giovani generazioni, anche grazie a strumenti quali il Patto Educativo Provinciale, sottoscritto con le Diocesi e le Amministrazioni Comunali del territorio, ed i Patti per la Sicurezza Urbana, che vedono i Comuni ed il mondo dell'associazionismo locale schierati in prima linea per promuovere sui territori politiche per l'attuazione di un sistema di sicurezza partecipata ed integrata nell'esclusivo interesse della collettività".

I primi giorni di lavoro, intanto, sono stati subito caratterizzati da un'agenda particolarmente intensa. "Ho già incontrato i Vescovi delle tre Diocesi ai quali ho proprio manifestato l'auspicio di una rinnovata e proficua collaborazione rispetto alle numerose iniziative in programma ed a quelle che si intenderà avviare, nonché i vertici provinciali delle Forze di Polizia, con i quali ho tenuto una prima riunione tecnica di coordinamento. In questo fine settimana abbiamo seguito con particolare attenzione gli sviluppi dell'incendio verificatosi nell'area di Castel del Monte e continueremo a monitorare più ad ampio raggio il fenomeno degli incendi boschivi, in un'ottica di ancora maggior tutela del nostro patrimonio ambientale e dell'incolumità pubblica. Nei prossimi giorni incontrerò poi i vertici della Magistratura ed i Sindaci, con i quali, dopo un primo incontro conoscitivo, intendo tenere singole riunioni nei Comuni, unitamente ai vertici delle Forze di Polizia, per conoscere più approfonditamente le specifiche problematiche".

Altra priorità, infine, quella legata al completamento degli Uffici Periferici dello Stato: "ho iniziato in questa Prefettura nel 2011, quando ho contribuito a farle muovere i suoi primi passi. Oggi ho ritrovato una realtà particolarmente cresciuta, con risorse umane animate da grande passione e senso delle Istituzioni. In questo territorio dopo anni di attesa sono stati istituiti i tre presìdi di sicurezza (Questura e Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza), che rappresentano un volano per un'ulteriore crescita della provincia; tanto lavoro è stato fatto per il rimpinguamento degli organici e tanto si dovrà ancora fare in questo senso. Sarà poi una nostra premura quella di seguire con attenzione l'imminente nascita dell'Ufficio Scolastico Provinciale, prevista nel mese di settembre, nonché il percorso di istituzione degli altri Uffici periferici dello Stato. A questo proposito - ha concluso il Prefetto Riflesso - la Prefettura continuerà ad essere un tavolo sempre aperto per tutte le esigenze della comunità".
  • Prefettura BAT
  • Prefetto Riflesso
Altri contenuti a tema
A Canosa: L’Osservatorio itinerante sulle tensioni economico-sociali mercoledì 8 febbraio A Canosa: L’Osservatorio itinerante sulle tensioni economico-sociali
Tenere accesi i riflettori sulle tensioni economico-sociali Tenere accesi i riflettori sulle tensioni economico-sociali A Canosa, riunione dell’Osservatorio istituito dal Prefetto di Barletta Andria Trani Rossana Riflesso
Barletta: Visita istituzionale  dell’ambasciatore della Slovenia Matjaz Longar in Prefettura Barletta: Visita istituzionale dell’ambasciatore della Slovenia Matjaz Longar in Prefettura Affrontati argomenti di comune interesse, sia di carattere economico che culturale
Sviluppare una coscienza civica di resistenza rispetto ad ogni forma di discriminazione, di violenza Sviluppare una coscienza civica di resistenza rispetto ad ogni forma di discriminazione, di violenza Celebrato in Prefettura il Giorno della Memoria
Le problematiche dell’incidentalità stradale Le problematiche dell’incidentalità stradale In Prefettura la riunione per contrastare il fenomeno
Giorno della Memoria, in Prefettura la consegna delle Medaglie d’Onore Giorno della Memoria, in Prefettura la consegna delle Medaglie d’Onore Sarà inaugurata la mostra “Luce dalla Cenere”
Affidamento del servizio di accoglienza ed assistenza di cittadini stranieri Affidamento del servizio di accoglienza ed assistenza di cittadini stranieri La Prefettura di Barletta Andria Trani ha indetto un avviso pubblico esplorativo
Festività di fine anno:  Ripresi i controlli della Commissione Tecnica in materia di sostanze esplodenti Festività di fine anno: Ripresi i controlli della Commissione Tecnica in materia di sostanze esplodenti La dichiarazione del Prefetto di Barletta Andria Trani Rossana Riflesso
© 2005-2023 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.