Giornata mondiale del malato
Giornata mondiale del malato
Religioni

Non è bene che l’uomo sia solo. Curare il malato curando le relazioni

E' il tema della XXXII Giornata Mondiale del Malato di domenica

Domenica 11 febbraio 2024, memoria liturgica di Nostra Signora di Lourdes, si celebrerà la XXXII Giornata Mondiale del Malato. "Non è bene che l'uomo sia solo". Curare il malato curando le relazioni. È il tema del messaggio di Papa Francesco per la XXXII Giornata Mondiale del Malato. Partendo da un passo della Genesi (Gen 2,18), Papa Francesco ricorda che Dio creato l'uomo e la donna "per stare insieme, non da soli. L'esperienza dell'abbandono e della solitudine ci spaventa e ci risulta dolorosa e perfino disumana. Lo diventa ancora di più nel tempo della fragilità, dell'incertezza e dell'insicurezza, spesso causate dal sopraggiungere di una qualsiasi malattia seria". Nel concludere il messaggio il Papa sottolinea che "la prima cura di cui abbiamo bisogno nella malattia è la vicinanza piena di compassione e di tenerezza. Per questo, prendersi cura del malato significa anzitutto prendersi cura delle sue relazioni, di tutte le sue relazioni: con Dio, con gli altri – familiari, amici, operatori sanitari –, col creato, con sé stesso". La giornata è l'occasione per esprimere la condivisione della comunità ecclesiale alle persone che soffrono grazie alla testimonianza spirituale e vicinanza dei cappellani, diaconi, ministri straordinari della comunione, operatori pastorali della salute, dei volontari e delle associazioni. Tramite loro è l'intera comunità che è accanto, cura e conforta.

Gli appuntamenti:
11-12 febbraio 2024
Statio del simulacro della Madonna di Lourdes presso la Parrocchia Sacre Stimmate di Andria

Lunedi 12 febbraio 2024
-ore 17:00 momento di preghiera a seguire la processione verso la chiesa cattedrale percorrendo il seguente itinerario: Chiesa Sacre Stimmate; corso Cavour; viale Istria; via Duca di Genova; via Regina Margherita; via Porta Castello; piazza Vittorio Emanuele II; via Vaglio, piazza La Corte; chiesa Cattedrale.
-ore 19:00 celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo di Andria Mons. Luigi Mansi che sarà trasmessa in diretta su Tele Dehon, canale 19.
  • Diocesi di Andria
  • Giornata Mondiale del Malato
Altri contenuti a tema
Sarà Natale quando scomparirà la povertà Sarà Natale quando scomparirà la povertà Il messaggio augurale di Mons. Luigi Mansi
Andria:"Questa ennesima tragedia ha umiliato e macchiato di vergogna la nostra comunità" Andria:"Questa ennesima tragedia ha umiliato e macchiato di vergogna la nostra comunità" L'omelia di Mons.  Luigi Mansi alle esequie di Vincenza Angrisano
Senza parole davanti a questa ennesima tragedia Senza parole davanti a questa ennesima tragedia La dichiarazione del Vescovo, Mons. Luigi Mansi, a nome della Chiesa di Andria
Ognuno è nostro prossimo Ognuno è nostro prossimo Domenica si celebra la 7ª Giornata Mondiale dei Poveri
A Canosa la Giornata Diocesana per la Custodia del Creato A Canosa la Giornata Diocesana per la Custodia del Creato Dai Vivai Caporale di Cosimo e Damiano, lungo la Via Francigena
Corpus Domini: La Solennità del Corpo e Sangue del Signore sarà celebrata nelle tre Città della Diocesi Corpus Domini: La Solennità del Corpo e Sangue del Signore sarà celebrata nelle tre Città della Diocesi Santa Messa e processione nelle città di Minervino Murge, Canosa di Puglia e Andria
La Chiesa diocesana di Andria celebra la veglia di Pentecoste La Chiesa diocesana di Andria celebra la veglia di Pentecoste La celebrazione sarà presieduta dal vescovo, Mons. Luigi Mansi
Viva la parrocchia! La sinodalità vissuta dal basso Viva la parrocchia! La sinodalità vissuta dal basso L’ultima opera di Enzo Romeo e Giuseppe Curciarello sarà presentata dagli autori ad Andria, presso il Museo diocesano “San Riccardo”
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.