Memorial Mauro Lagrasta
Memorial Mauro Lagrasta
Vita di città

Nel segno dell’amicizia e del fair play il Memorial Mauro Lagrasta

Commozione in campo

Elezioni Regionali 2020
Sabato scorso si è svolta la XXIa Edizione della "Partita del Cuore", la manifestazione calcistica a scopo benefico organizzata dall'Istituto d'Istruzione Secondaria Superiore "L. Einaudi" di Canosa di Puglia(BT) diretto dalla dottoressa Maddalena Tesoro che quest'anno è stata dedicata alla memoria di Mauro Lagrasta ad un anno dalla sua morte. Partecipazione commossa e sentita del pubblico e degli atleti impegnati nelle partite per ricordare degnamente la figura di Mauro Lagrasta: studente esemplare dell'Einaudi, diplomatosi ragioniere nell'anno scolastico 1982-83 con il massimo dei voti, calciatore di qualità, allenatore-educatore dalle mille risorse per formare e avviare i giovani alla pratica sportiva e alla vita sana e regolare. Allo Stadio S.Sabino, la brezzolina mattutina non ha minimamente scalfito la prima partita di calcio, iniziata alle ore 9,30, che ha visto in campo: la selezione mista composta da docenti, alunni del liceo scientifico, rappresentanti delle ditte sponsorizzatrici contro il team degli studenti dell'I.I.S.S. "L.Einaudi". La direzione arbitrale è stata affidata al signor Antonio Damiano coadiuvato da Michele Sergio ed Enrico Benedettini. Sul sintetico di gioco le squadre si sono date leale battaglia, corretta e ben disputata sino al termine. L'incontro è stato vinto dalla rappresentativa mista che ha realizzato tre reti, una delle quali alla "Paolo Rossi" che porta la firma del professor Francesco Pastore. Da segnalare la buona prestazione del professor Gennaro Catalano che ha retto le sorti della difesa, coesa e concentrata fino alla fine della gara, poi l'intesa tecnica raggiunta dagli alunni con il professor Riccardo Piccolo e la prestazione superba del giovane centrocampista Luigi Izzi "da Cerignola". Alla seconda partita hanno partecipato : la formazione composta dagli ex allievi di Mauro Lagrasta e quella degli appartenenti alla Facoltà di Scienze Motorie di Foggia.

A grande sorpresa e contro ogni pronostico la gara è andata ad appannaggio dei primi. A distanza di anni gli universitari foggiani, sempre vincitori nelle passate edizioni, subiscono la prima sconfitta. Gli allievi canosini che in passato hanno militato insieme anche nelle giovanili dell'A.S.D. Canosa si sono subito messi in evidenza con ottimi fraseggi e pressing sui portatori di palla avversari. Il team universitario pur rispondendo con grinta e determinazione, sotto la regia di Marcello Salino e Massimo Carella, ha dovuto deporre le armi, però si sono riscattati nella finalina arrivando come terza squadra contro gli alunni dell'Einaudi, tra i quali Somma Gabriele, Sanluca Raffaele e Arno Cosimo, risultati tra i migliori. Sui gol subiti il portiere Michele Montanaro non ha colpe, dignitosa la sua prestazione. La finalissima per il 1° e 2° posto è stata assegnata ai calci di rigore vinta con una sola rete di scarto dagli ex allievi di Mauro Lagrasta, alcuni di loro sono ancora in attività agonistica, mostrando un buon bagaglio tecnico e un discreto stato di forma. Si sono distinti Nicola Landolfi, i fratelli Scardi, Fulvio Casamassima e Daniele De Laurentis. Per l'occasione sono stati raccolti 520 euro devoluti in beneficenza, parte al "Gruppo Amici di Canosa di Puglia" e parte agli Operatori Emergenza Radio, presenti in tutte le edizioni della "Partita del Cuore" contribuendo attivamente alla riuscita dell'evento. Il professor Riccardo Piccolo, fiduciario CONI, tra gli organizzatori della manifestazione, ringrazia tutti indistintamente: dai promotori dell'iniziativa benefica agli intervenuti, dagli organi di stampa e comunicazione alle istituzioni, le autorità civili e religiose, le forze di polizia, il pubblico ed i rappresentanti degli sponsor storici, ai quali va il merito di aver sempre creduto nelle grandi potenzialità dello sport, efficace strumento educativo e formativo.

Questa edizione diversa dalle altre è proseguita nel pomeriggio suddivisa in due fasi: la cerimonia di intitolazione della tribuna coperta dello Stadio Comunale "San Sabino" alla memoria del compianto Mauro Lagrasta e la disputa di altre partite di calcio alla presenza dei familiari. Un folto pubblico ha fatto da cornice alla cerimonia dove hanno presenziato: il sindaco di Canosa Ernesto La Salvia, il vice sindaco Pietro Basile, l'assessore allo sport Giovanni Quinto, don Michele Malcangio che nei loro discorsi hanno evidenziato le eccellenti qualità umane e sportive di Mauro Lagrasta. Lunghi e sentiti applausi da parte dei presenti alla benedizione e allo scoprimento della lapide nominativa. Tra il pubblico : i colleghi di lavoro del Credem, ex giocatori del Foggia tra i quali Colasante Giovanni e Fabiano Antonio, ex calciatori del Canosa Calcio, tra i quali il presidente della provincia Francesco Ventola, i fratelli Franco e Mimmo Merafina, Michele Forina, Franco Caputo, Michele Vitrani, Damiano Sansonna, i fratelli Luisi Antonio e Franco e tantissimi amici, tifosi e sportivi commossi e in lacrime. Sono seguiti altri momenti significativi ed emozionanti che hanno preceduto le partite pomeridiane. Gli Allievi Nazionali della Società Sportiva Barletta Calcio, allenati dal mister Mauro Lagrasta fino al giorno della dipartita, unitamente ai dirigenti Russo Giuseppe e Caporusso Dario e al neo tecnico Domenico Capurso , hanno consegnato una maglia biancorossa riportante il numero 8 e il nome del beneamato allenatore e la targa alla memoria nelle mani del figlio Salvatore, della figlia Anna e della vedova Claudia chiamati dallo speaker ufficiale Riccardo Zagaria al centro del campo prima dell'inizio delle partite.

Lunghi abbracci e calorosi applausi per i calciatori che hanno preso parte al triangolare pomeridiano terminato sotto i riflettori per le premiazioni e i saluti di rito. Entusiasmo nel rivedere i beniamini inossidabili del Canosa Calcio, molti capelli bianchi, tranne quelli dalla testa pelata, e qualche chilo di troppo, che hanno giocato le partite offrendo sprazzi di bel gioco e amnesie imbarazzanti. Per la squadra del Canosa anni ottanta-novanta sono scesi in campo: Di Nunno Antonio e Lomuscio Antonio tra i pali, Di Nunno Enzo, Germinario Sabino, Forina Michele in difesa, Merafina Franco, Vurchio Nicola, Colasante Giovanni, D'Ascoli Michele a centrocampo, Vitrani Michele, Fiorilli Nicola e Colucci Francesco in attacco. L'altra squadra del Canosa ha schierato: Luisi Francesco in porta, Luisi Antonio, Filetto Luigi, Persichella Roberto e Persichella Michele in difesa, Merafina Mimmo, Di Nunno Antonio, Caporale Vito, Bologna Giuseppe a centrocampo, Caputo Franco, Paulucci Alessandro e Gianni Pietrangeli in attacco. Per la prima volta i politici locali hanno fatto coalizione, amalgamandosi per affrontare a viso aperto le partite del "Memorial Mauro Lagrasta". Una formazione inedita per reggere le sorti degli incontri quella presentata allo Stadio S.Sabino: le mani e la stazza di Saverio Di Nunno in porta, in difesa Materno Massimo, Bucci Carmine e i fratelli Salvatore e Luigi Trallo, il centrocampo affidato all'esperienza del collaudato Francesco Ventola, con l'ausilio del mancino Basile Pietro, di Zannolfi Cosimo e di Capozza Antonio, in attacco le due punte Filippone Edoardo e Castrovilli Antonio. Destra e sinistra al centro delle attenzioni, unite per condividere la nobile causa e per esaltare insieme il fair play che tanto amava e sosteneva l'indimenticabile Mauro Lagrasta, sempre nei nostri cuori e pensieri.
Bartolo Carbone

10 fotoMemorial Mauro Lagrasta
Amministrazione Comunale - Memorial Mauro LagrastaMemorial Mauro Lagrasta - Calcio di rigoreMemorial Mauro Lagrasta - Canosa Calcio AmiciMemorial Mauro Lagrasta - Canosa Calcio anni '80/'90Memorial Mauro Lagrasta - Giovanni Colasante ex FoggiaMemorial Mauro Lagrasta - Facoltà di Scienze Motorie FoggiaMemorial Mauro Lagrasta - S.S.Barletta CalcioMemorial Mauro Lagrasta - Le due squadreMemorial Mauro Lagrasta - Studenti L. EinaudiMemorial Mauro Lagrasta - Terna Arbitrale
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.