UVA distrutta
UVA distrutta
Territorio

Maltempo: la peggior estate del decennio

Raccolti devastati, danni all’agricoltura in Puglia

Quella del 2022 è la peggior estate del decennio con il mese di agosto caratterizzato da grandinate, tempeste di fulmini, tornado e nubifragi improvvisi che stanno interessando tutte le province pugliesi a macchia di leopardo, con un impressionante aumento di quasi il 1300% di questi eventi rispetto all'inizio della decade. E' quanto emerge dall'analisi della Coldiretti Puglia, sulla base dei dati dell'European Severe Weather Database (Eswd) in riferimento all'ultima ondata di maltempo con un tornado a Molfetta, dopo quello a Montesano Salentino e i violenti nubifragi e grandinate a Torremaggiore e Cerignola, in provincia di Taranto a Grottaglie, Ginosa, Laterza e Manduria, a Leverano nel leccese, ad Erchie e a Francavilla Fontana nel brindisino, a Santeramo e Gioia del Colle nel barese con trombe d'aria e tempeste di fulmini, oltre a chicchi di ghiaccio extra large con alberi sradicati, aziende lesionate, allagamenti, esondazioni e fango e gli agriturismi rimasti isolati per le tempeste di fulmini che hanno colpito gli impianti elettrici.

Campi allagati, raccolti devastati ma anche frane e smottamenti sono gli effetti del maltempo rilevati nelle campagne dal monitoraggio della Coldiretti con la grandine che è stata l'evento climatico più grave per i danni irreversibili che ha provocato ai raccolti, visto che in una manciata di minuti è in grado di distruggere il lavoro di un anno intero. Il maltempo si abbatte su terreni secchi perla siccità che non riescono ad assorbire l'acqua che causa frane e smottamenti in una situazione in cui sono 230 i comuni in Puglia a rischio idrogeologico con pericolo di frane e smottamenti secondo dati Ispra. I cambiamenti climatici provocano danni perché colpiscono un territorio reso più fragile dalla cementificazione e dall'abbandono. Risultano 'mangiati' 158.695 ettari in Puglia, dove nel 2021 sono andati persi altri 500 ettari di campagne – sottolinea la Coldiretti Puglia - per colpa della cementificazione e dell'abbandono che ha ridotto la superficie agricola utilizzabile. Su un territorio meno ricco e più fragile per il consumo di suolo, inoltre, si abbattono i cambiamenti climatici con le precipitazioni sempre più intense e frequenti, con vere e proprie bombe d'acqua che il terreno non riesce ad assorbire e al siccità che ogni anno aggrava il rischio desertificazione.

La tropicalizzazione del clima, con eventi estremi come nubifragi, grandinate e trombe d'aria che si alternano a lunghi periodi siccitosi indeboliscono e impoveriscono un territorio già fragile. Di fronte alla tropicalizzazione del clima occorre ridurre il consumo di suolo e organizzarsi per raccogliere l'acqua nei periodi più piovosi per renderla disponibile nei momenti di difficoltà. Per questo sono necessari – conclude Coldiretti – interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque con le opere infrastrutturali, potenziando la rete di invasi sui territori, creando bacini e utilizzando anche le ex cave per raccogliere l'acqua piovana in modo da gestirne l'utilizzo quando serve.
  • Coldiretti Puglia
  • Maltempo
Altri contenuti a tema
Maltempo: straordinaria morsa di gelo Maltempo: straordinaria morsa di gelo La discesa della colonnina di mercurio
Maltempo: Allarme freddo artico per frutta ed ortaggi Maltempo: Allarme freddo artico per frutta ed ortaggi I cambiamenti climatici anche in Puglia dove l'eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma
Maltempo:  Forti raffiche di vento Maltempo: Forti raffiche di vento Ritorno dell'inverno con l'arrivo di aria artica
Nuove leve green in agricoltura Nuove leve green in agricoltura Coldiretti Puglia: "Oltre 13mila le imprese agricole condotte da under 35 nonostante la crisi"
Canapa: La filiera sta subendo un rallentamento e non decolla Canapa: La filiera sta subendo un rallentamento e non decolla Coldiretti Puglia: "Per la mancanza di una interpretazione univoca del complesso quadro normativo"
La rivoluzione digitale nelle campagne La rivoluzione digitale nelle campagne E' alla base del sistema blockchain per la tracciabilità dei prodotti e la garanzia dell'origine
Arriva il Piano di Gestione dei Rischi in Agricoltura 2023 Arriva il Piano di Gestione dei Rischi in Agricoltura 2023 A copertura dei danni alle produzioni agricole causati da eventi avversi di natura catastrofale
Le campagne sono in balia di gruppi della criminalità Le campagne sono in balia di gruppi della criminalità Si moltiplicano i furti di barbatelle, ferro, acciaio, rame, cavi elettrici e telefonici
© 2005-2023 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.