Shoa
Shoa
Appuntamenti

"MAI PIU'" - SHOA , Mostra Multimediale itinerante

Riflettere sullo sterminio nazista, sulle persecuzioni razziali e sul ruolo della Puglia. Canosaweb fa un appello ai direttori scolastici


RISCONTRIAMO A CANOSA LA MANCANZA DI INIZIATIVE A RIGUARDO, CANOSAWEB FA UN APPELLO AI DIRETTORI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI AFFINCHE' FACCIANO CONOSCERE AI RAGAZZI LE VERGOGNE DEL NOSTRO PASSATO.
(I ragazzi potranno conoscere dalla voce di chi l'ha vissuta l'esperienza della persecuzione razziale e della deportazione).

Riflettere sullo sterminio nazista, sulle persecuzioni razziali e sul ruolo della Puglia come terra di accoglienza. Questo uno degli obiettivi della mostra multimediale itinerante Shoah inaugurata sabato 27 gennaio nella Cittadella della Cultura di Bari e promossa dall'Assessorato al Mediterraneo della regione Puglia. La mostra, che rientra nel progetto "Mai più – Per la Memoria, i diritti umani, la pace" – accanto a seminari, incontri, concerti e altre iniziative culturali e didattiche – toccherà tutte le provincie pugliesi fino a giovedì 5 aprile. Dopo Bari, dove è stata allestita dal 27 gennaio all'8 febbraio, sarà nel Castello Federico II di Trani dal 23 febbraio al 2 marzo. La mostra sarà aperta ogni giorno, festivi compresi, dalle 9 alle 18 con ingresso gratuito (ultimo ingresso alle 17.30). Subito dopo si sposterà a Nardò (LE) nella Villa Vescovile (località Cenate) dal 6 al 13 marzo; a Manfredonia (FG) nel Palazzo dei Celestini dal 17 al 25 marzo; a Latiano (BR) nel Palazzo Imperiali, dal 29 marzo al 5 aprile.

La mostra, realizzata da Farm – Produzioni Culturali, con il contributo scientifico della docente di lingua e letteratura yiddish Marisa Romano, e di Vito Antonio Leuzzi, direttore dell'Istituto Pugliese per la Storia dell'antifascismo e dell'Italia Contemporanea, è divisa in 28 sezioni con 400 fotografie e 150 tra documenti e video storici provenienti da musei, fondazioni e istituzioni. Nel progetto sono stati coinvolti gli attori pugliesi Rino Cassano, Cosimo Cinieri, Brizio Montanaro, Michele Placido ed Emilio Solofrizzi che sono i protagonisti di una video installazione curata da Fredy Franzutti nella quale interpretano alcuni brani dal libro di Primo Levi "Se questo è un uomo".Nell'ambito di "Mai più" rientrano i seminari sulla storia del novecento, coordinati da Vito Antonio Leuzzi e Felicia Postò (ufficio scolastico regionale per la Puglia) e riservati ai docenti degli istituti secondari di secondo grado. Agli studenti, invece, sono stati dedicati gli appuntamenti con le "Testimonianze della memoria" avviati nella Cittadella della Cultura di Bari il 1° febbraio e in programma nelle scuole di Trani il 28 febbrario e a Nardò il 6 marzo, Manfredonia il 17 marzo e Latiano il 30 marzo. I ragazzi potranno conoscere dalla voce di chi l'ha vissuta l'esperienza della persecuzione razziale e della deportazione. Interverranno agli incontri Sami Modiano, Piero Terracina, Alberto Mieli e Nedo Fiano, tutti sopravvissuti ai campi di concentramento, e lo scrittore Aldo Zargani (sarà a Trani) che in un libro, "Per violino solo", ha raccontato le vicende della propria famiglia ebrea che riesce a salvarsi dopo anni di umiliazioni.

SHOAH LA MOSTRA ITINERANTE FOTOGRAFICA
Trani - Castello Svevo dal 23 febbraio al 2 marzo
Aperta tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso utile ore 17.30) domenica e festivi compresi. Ingresso gratuito.

TESTIMONI - ALDO ZARGANI (SCRITTORE)
Trani - Istituto tecnico commerciale "Aldo Moro" - Ore 9.30
Autore del libro "Per violino solo". Racconta la triste vicenda della sua famiglia ebrea che riesce, dopo anni di persecuzione e umiliazioni, a salvarsi.
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.