Emiliano
Emiliano
Amministrazioni ed Enti

Le politiche sono diventate una milestone del PNRR

La dichiarazione del presidente Emiliano sulla cabina di regia

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha partecipato ieri , in collegamento, alla riunione della Cabina di Regia per il PNRR, ha dichiarato: "Dalla riunione è emerso che il governo avrebbe già rinegoziato con la Commissione l'intenzione di riformare le politiche di coesione che sono alla base dei finanziamenti europei alle Regioni, trasformando l'accordo di partenariato in una milestone del PNRR. Se questa cosa fosse vera, ci troveremmo davanti a un'evidente inversione logica. Il PNRR, infatti, era ed è un intervento straordinario che, in un determinato contesto storico, si è ritenuto di dover attuare al di fuori dalle regole ordinarie e su milestone più ristrette e specifiche rispetto al piano dei finanziamenti europei. Adesso, invece, siamo nell'incredibile situazione in cui il quadro ordinario diventa un pezzo del piano straordinario. Non mi meraviglia che la Commissione competente dell'Unione europea non fosse entusiasta di questa scelta, che comporta il suo scavalcamento a causa della mutata competenza nel coordinamento dei fondi. Delle due l'una: o si tratta di un nuovo principio d'ordine, che comporta un cambio permanente della politica generale – e onestamente non capirei perché lo debba fare solo l'Italia e non anche gli altri Paesi – oppure si tratta di un trucco, un meccanismo per ovviare alla resistenza della Commissione competente e delle Regioni che stanno manifestando i loro timori per la lesione delle normali competenze in relazione ai finanziamenti europei. A prescindere dalla scarsità delle risorse ricevute, questi fondi hanno dato risultati discreti un po' ovunque. La Puglia, ad esempio, riceve da FESR e FSE circa 7 miliardi e mezzo di euro in nove anni. L'impatto di questa somma sul PIL pugliese è di un punto, un punto e mezzo, e non consente certamente di risolvere la questione meridionale. Io credo che il ministro Fitto sappia perfettamente che riordinare il denaro nei cassetti non porterà alla sua moltiplicazione. Il ministro sa benissimo che con questo livello di impatto sul PIL è difficile che le Regioni più fragili possano uscire dagli obiettivi di coesione. Se, con altre Regioni, non siamo riusciti a uscire dagli obiettivi di coesione è per la semplice ragione che le somme europee sono scarse e quelle nazionali sono ancora più scarse. Questa problematica, evidentemente, oggi non è stata affrontata, anche se dovrebbe essere la base del quadro di riforma delle politiche di coesione. In base alle voci circolate , invece, scopriamo che queste politiche, incredibilmente, dovrebbero essere riformate da un tavolo chiamato a dare suggerimenti per un atto legislativo sul presupposto che tali politiche vanno adesso logicamente subordinate al PNRR, perché sono diventate una milestone del PNRR. A me pare un pastrocchio logico e giuridico di importante spessore che inevitabilmente produrrà tutte le conseguenze evidenziate dal presidente De Luca. Anche noi siamo contrari a questo scenario per tutte le ragioni già fatte emergere. Parteciperemo a questo tavolo al fine di difendere l'autonomia delle Regioni e, soprattutto, la strategia generale di utilizzo dei fondi dell'Unione, che è essenzialmente regionale. Voglio specificare, infatti, che la strategia principale di utilizzo dei finanziamenti europei è quella che lega l'Unione Europea alle Città e alle Regioni, e solo in parte riguarda i governi nazionali, nell'ambito di un principio di separatezza che resta un punto fondamentale delle politiche europee degli ultimi anni nel quadro di coesione. Questa è, naturalmente, una prima riunione. Se le mie attuali preoccupazioni dovessero essere diradate nei successivi incontri, sarò lieto di cambiare idea".
  • Emiliano
  • PNRR
Altri contenuti a tema
Autismo: ricerca, innovazione, programmazione e servizi territoriali. Le buone pratiche Autismo: ricerca, innovazione, programmazione e servizi territoriali. Le buone pratiche Avviato il convegno scientifico organizzato da Asl e Università di Taranto
La Puglia tra le regioni adempienti sui Livelli essenziali di assistenza La Puglia tra le regioni adempienti sui Livelli essenziali di assistenza Emiliano: “Grazie alle donne e agli uomini della sanità pugliese per questo risultato”
Azione decisa per contrastare il Papillomavirus Azione decisa per contrastare il Papillomavirus Emiliano promulga Leggi Regionali in materia di sanitá
Ristrutturazione edilizia : “Norma rivoluzionaria che chiude la saga del piano casa” Ristrutturazione edilizia : “Norma rivoluzionaria che chiude la saga del piano casa” Emiliano e Lacatena alla presentazione della nuova legge regionale
Barletta: Inaugurata la  nuova Pet-Tac, una delle più moderne d'Italia Barletta: Inaugurata la nuova Pet-Tac, una delle più moderne d'Italia Emiliano: “Sono qui per ringraziare gli operatori sanitari”
La memoria è  materia viva, è il lievito delle nostre giornate La memoria è materia viva, è il lievito delle nostre giornate A Bari, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Lo Stato di Diritto per lo Sviluppo Lo Stato di Diritto per lo Sviluppo A Bari, il seminario promosso da Premio Giorgio Ambrosoli e da Regione Puglia
Shoah, una delle pagine più buie della storia dell’umanità Shoah, una delle pagine più buie della storia dell’umanità Le iniziative della Regione Puglia per la Giornata della Memoria
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.