Ambulanti a Cerignola
Ambulanti a Cerignola
Economia

La Basilicata in zona rossa. Stato di agitazione degli ambulanti

Da lunedì, possibili manifestazioni presso le Prefetture e la Regione

Una bolla che era pronta per scoppiare e che ora, con la definizione della nuova colorazione per la Basilicata che da lunedì 1 marzo 2021 passa in zona rossa, scoppia in tutta la sua evidenza e preoccupazione. Al silenzio assordante di quelle Associazioni di Categoria che vivono di soldi pubblici nel nome della piccola Impresa che non sanno difendere, non perde tempo l'Associazione CasAmbulanti i cui tantissimi aderenti, associati e simpatizzanti sono concessionari di posteggi nei mercati che si svolgono nella Basilicata. Una situazione esplosiva su cui si esprime il Coordinatore Savino Montaruli che dichiara: "la Basilicata è stata la Regione che peggio di tutte le altre ha governato la pandemia per gli aspetti commerciali legati ai mercati. Nonostante non vi fosse né la legge ad imporre le chiusure né tantomeno altri provvedimenti nazionali o regionali lo abbiano previsto, i sindaci hanno palesemente e reiteratamente posto in essere misure e limitazioni che hanno colpito solamente i mercati nella loro sospensione che, per alcune realtà come ad esempio il comune di Genzano, ancora oggi mantengono i mercati sospesi insensibili delle loro azioni vessatorie nei confronti di questa sola categoria. Con il passaggio della Basilicata in zona rossa da lunedì primo marzo 2021 la situazione diventa insostenibile per la chiusura forzata dei mercati del settore non alimentare. Un disastro che sancisce il colpo finale ad una categoria che è stata la più penalizzata da oltre un anno cioè da quando il Covid-19 ha messo nelle mani dei sindaci le facoltà di detenere il potere sulla vita e sulla morte delle Imprese. La Regione Puglia – prosegue Montaruli ha stanziato e sta erogando con generosità ben 20milioni di euro a favore dei ristoratori che avevano subito una restrizione oraria nella giornata dell'8 dicembre (Immacolata) 2020. Per tutti i commercianti che saranno puniti da questo nuovo provvedimento in Basilicata quanti fondi Regione e Governo sono disposti a stanziare per ristorare la Categoria dei danni che stanno continuano a procurare? Nelle prossime ore incontri ed assemblee si terranno nelle aree di interesse con la dichiarazione sin da oggi dello Stato di Agitazione degli Ambulanti" – hanno concluso da CasAmbulanti.
  • CASAMBULANTI
Altri contenuti a tema
Riapertura in sicurezza dei mercati Riapertura in sicurezza dei mercati Di Bari (M5S): “Oggi riunione operativa sulla con Casambulanti, Emiliano e Delli Noci”
Andria: capitale italiana degli ambulanti Andria: capitale italiana degli ambulanti Manifestazione pubblica per chiedere la ripartenza delle attività tenute ferme da Decreto
Ambulanti: “Vogliamo lavorare, Basta umiliazioni ” Ambulanti: “Vogliamo lavorare, Basta umiliazioni ” Martedì ci saranno manifestazioni in tutta la Puglia. Andria il fulcro della protesta
In totale sicurezza il mercato di Lavello In totale sicurezza il mercato di Lavello Soddisfazione delle associazioni di categoria CasAmbulanti e UniPuglia
CasAmbulanti: "La nostra battaglia sindacale va avanti” CasAmbulanti: "La nostra battaglia sindacale va avanti” Incontrerà il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano
Grande sensibilità nei confronti degli ambulanti Grande sensibilità nei confronti degli ambulanti A Roma, le associazioni di categoria hanno incontrato il presidente della camera Fico
Ambulanti,  la categoria più penalizzata dall’emergenza Covid-19 Ambulanti, la categoria più penalizzata dall’emergenza Covid-19 Si preparano alla manifestazione di Roma
I fieristi d’Italia chiedono di poter lavorare I fieristi d’Italia chiedono di poter lavorare Ad Andria, si sono riuniti i rappresentanti
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.