Espianto multi organi
Espianto multi organi
Notizie

Intervento innovativo di embolizzazione di due aneurismi cerebrali

Al "Bonomo" di Andria, il primo nel Sud Italia

E' il primo intervento nel Sud Italia: oggi all'ospedale Bonomo di Andria l'unità operativa di Radiologia Interventistica, diretta dal dottor Fabio Quinto, ha eseguito un intervento di embolizzazione di due aneurismi cerebrali utilizzando un contour, un innovativo sistema di chiusura. La paziente, una donna del 74 anni, presentava due aneurismi, di cui uno nella zona centrale del cervello e uno nella zona laterale: "siamo entrati dalla arteria femorale e abbiamo inserito due coppette realizzate con materiale innovativo che consentono l'occlusione degli aneurismi in tempi molto rapidi - dice il dottor Quinto - con vantaggi notevoli per la paziente. Questo tipo di intervento si esegue in pochissimo tempo, l'accesso è dalla arteria femorale, la paziente non dovrà prendere farmaci e potrà tornare a casa dopo pochi giorni di degenza. Devo ringraziare la Direzione Generale che ci ha consentito di eseguire questo intervento - continua Quinto - l'innovazione in sanità hanno bisogno di lungimiranza. Noi e i nostri pazienti sanno di poter contare sulla massima attenzione del nostro management, sempre sensibile ai sistemi diagnostici e terapeutici che possono giovare ai cittadini".

L'intervento è stato eseguito con la supervisione di due consulenti medico-scientifici tra i massimi esperti europei nella materia, il dottor Maurizio Resta e la professoressa Alessandra Biondi, dell'Università di Besancon. "Abbiamo lavorato con una squadra eccezionale - ha detto Maurizio Resta - la radiologia diretta dal dottor Tommaso Scarabino e la radiologia interventistica diretta dal dottor Fabio Quinto rappresentano una eccellenza. Ringrazio tutti gli operatori che hanno lavorato con noi su questo primo grande intervento".

"E' la prima volta che viene eseguito un doppio aneurisma - dichiara Alessandra Biondi - l'esame è stato eseguito molto rapidamente risparmiando alla paziente alte dosi di radiazioni. Siamo entrati da consulenti ma gli scambi sono bilaterali - ha aggiunto Alessandra Biondi - è stato un lavoro di squadra, abbiamo tutti sempre da imparare". Al lavoro di squadra hanno dato un importante contributo anche l'unità operativa di Neurochirurgia diretta dal dottor Iafadano che ha ricoverato la paziente e ha il compito di gestire tutte le fasi di post ricovero e l'unità operativa di Rianimazione e Anestesia diretta dal dottor Di Venosa il cui supporto è sempre prezioso.
  • Ospedale Bonomo di Andria
Altri contenuti a tema
Terribile incidente nei cieli della BAT, si scontrano due ultraleggeri Terribile incidente nei cieli della BAT, si scontrano due ultraleggeri E' di due morti e un ferito il triste bilancio
 Donazione multiorgano al Bonomo di Andria  Donazione multiorgano al Bonomo di Andria Espiantati fegato, reni e cornee da un uomo di 71 anni
Giornata Mondiale dell’Asma: visite gratuite in età pediatrica Giornata Mondiale dell’Asma: visite gratuite in età pediatrica Il programma delle iniziative
Lombalgia: Al Bonomo di Andria si cura con la Radiofrequenza Lombalgia: Al Bonomo di Andria si cura con la Radiofrequenza Una nuova tecnica innovativa, mini-invasiva e non farmacologica
Donazione multiorgano al Bonomo di Andria Donazione multiorgano al Bonomo di Andria E' l'ottava dell’anno nella BAT
La Direzione Generale della ASL BT visita l'ospedale di Andria La Direzione Generale della ASL BT visita l'ospedale di Andria "Questo presidio si caratterizza per l'alta professionalità del personale" La dichiarazione rilasciata
Blocco dei ricoveri ordinari ad Andria e Barletta Blocco dei ricoveri ordinari ad Andria e Barletta Delle Donne: "Restano garantiti i ricoveri in urgenza e oncologici"
Canosino in arresto cardiaco salvato dal 118 Canosino in arresto cardiaco salvato dal 118 Massaggiato con "Lucas" in dotazione alla postazione fissa dell'ex pronto soccorso
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.