Gaslighting
Gaslighting
Amministrazioni ed Enti

Il fenomeno del Gaslighting: Un piano di prevenzione e contrasto attuato dall’Arma dei Carabinieri

E' attiva l'utenza telefonica 1522

L'art. 3 della Convenzione di Istanbul definisce la violenza domestica come "tutti gli atti di violenza fisica, sessuale, psicologica o economica che si verificano all'interno della famiglia o del nucleo familiare o tra attuali o precedenti coniugi o partner, indipendentemente dal fatto che l'autore di tali atti condivida o abbia condiviso la stessa residenza con la vittima". Tale definizione è stata ripresa nel nostro ordinamento attraverso la Legge n. 119/2013, nota come "Legge sul femminicidio", che ha introdotto nel diritto sostanziale e processuale una serie di interventi tesi ad aumentare e rafforzare le forme di protezione previste in favore delle vittime. La violenza psicologica è una forma di violenza molto infida perché è indiretta e ripetitiva, può manifestarsi in vari comportamenti come per esempio insulti, ingiurie, il rifiuto di comunicazione, atti provocatori o ritorsivi, nonché tutte quelle condotte finalizzate a controllare, umiliare, sottomettere e svalorizzare la vittima uomo o donna che sia. Tali condotte creano una dipendenza tra autore e carnefice tale che la vittima è assuefatta e di conseguenza inconsapevole di ciò che le sta accadendo.

Una vera e propria forma di violenza psicologica può essere considerata il GASLIGHTING, tecnica di manipolazione mentale fatta di silenzi e frasi pungenti volti a far sentire la vittima sbagliata, eliminando ogni sua certezza e sicurezza. Esistono tre categorie di manipolatore: il "bravo ragazzo" che sembra avere a cuore la vittima ma che in realtà antepone tutto per i suoi bisogni, l'"adulatore" che non fa altro che lusingare la vittima e infine l'"intimidatore" che utilizza rimproveri continuo, sarcasmo e aggressività diretta. Il fenomeno del Gaslighting si svolge in tre fasi la prima è che la vittima rifiuta di accettare quello che le sta succedendo e né a ciò che il suo carnefice vorrebbe farle credere, la seconda è che la vittima inizia a difendere la sua posizione ma nella terza fase, finisce per convincersi che tutto ciò che fa è sbagliato, diventa insicura, dipendente dal carnefice e completamente vulnerabile.

L'Arma dei Carabinieri ha attuato un piano di prevenzione e contrasto a tutela delle vittime di violenza di genere. Oltre al numero 112 attivo 24 ore su 24 vi è il numero 1522. Qualunque sia la lingua puoi contattare le operatrici e prendere consapevolezza di ciò che succedendo: l'accoglienza è disponibile in italiano, inglese, francese, spagnolo, arabo, farsi, albanese, russo ucraino, portoghese, polacco e rumeno. Se sei vittima di violenza denuncia.
  • carabinieri
  • Gaslighting
Altri contenuti a tema
A scuola di legalità A scuola di legalità I Carabinieri del Provinciale di Barletta  Andria Trani incontrano gli studenti
Continua la caccia all’evaso Continua la caccia all’evaso Intensificata la presenza dei militari dell’Arma dei Carabinieri
Catturato uno degli evasi dal carcere di Trani Catturato uno degli evasi dal carcere di Trani Situazione critica, ci sono pochi agenti a controllare molti detenuti
La piaga senza fine dei furti di auto: 11 veicoli rubati  in una notte La piaga senza fine dei furti di auto: 11 veicoli rubati in una notte A Spinazzola, all'interno di un'autofficina
Finto “maresciallo dei carabinieri”, figura scelta dai truffatori per raggirare anziani Finto “maresciallo dei carabinieri”, figura scelta dai truffatori per raggirare anziani I consigli dell'Arma dei Carabinieri
I Carabinieri ricordano  la memoria della tragedia degli  italiani e di tutte le vittime delle foibe I Carabinieri ricordano la memoria della tragedia degli  italiani e di tutte le vittime delle foibe Bandiere d'Italia e di Europa a mezz'asta nella sede del Comando Provinciale di Barletta Andria Trani
Canosa: Denunce per possesso di droga Canosa: Denunce per possesso di droga Nel corso dei controlli dei militari dell’Arma dei Carabinieri
I Carabinieri intensificano  i servizi di controllo del territorio I Carabinieri intensificano i servizi di controllo del territorio Servizi di alto impatto svolti dai militari dell'Arma nei weekend
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.