Liceo Fermi premio
Liceo Fermi premio
Scuola e Lavoro

Giulia Coppola vince al concorso “Certamen Taciteum” di Terni

XVIIIa Edizione del Concorso Nazionale “Certamen Taciteum”, indetto dal Liceo Ginnasio Statale “G.C.Tacito” di Terni. Il liceo statale "E.Fermi" è la fucina di un nuovo modo di intendere la Cultura

Giulia Coppola vince al concorso "Certamen Taciteum" di Terni. Il Liceo "E. Fermi" di Canosa al top della cultura.

Prestigiosa affermazione di Giulia Coppola della classe V Sez. F del Liceo Statale "E. Fermi" di Canosa di Puglia(BT) alla XVIIIa Edizione del Concorso Nazionale "Certamen Taciteum", indetto dal Liceo Ginnasio Statale "G.C.Tacito" di Terni (TR) per rivitalizzare lo studio del latino "lingua in sé conclusa ma non esaurita nella sua funzione di portatrice e rivelatrice delle radici linguistiche di ampia parte della cultura europea occidentale". La studentessa canosina è risultata vincitrice nella Sezione Ricerche intitolata "I giovani e la classicità", presentando un saggio incentrato sul tema "Amicizia, amore, odio, rivalità. La rappresentazione dei sentimenti nello spazio letterario di Roma, dall'età repubblicana a quella imperiale". Nell'elaborato giudicato da un'apposita commissione di esperti Giulia Coppola ha esaltato anche la concezione dell'amore di Catullo, il poeta novus nel periodo più felice della sua relazione con Lesbia : «…identifica la vita con l'amore che diventa massima espressione vitale "Vivamus atque amemus", è un inno ad amare…esorta a godere il rapporto amoroso e a moltiplicare i baci quasi per fermare il tempo a sottrarre la felicità al divenire, andando contro i "rumores senum severiorum", rappresentanti degli antiqui mores e di virtù…». Il successo di Giulia Coppola a coronamento di un anno positivo per il liceo statale "E. Fermi" di Canosa rappresenta il connubio ottimale tra istituzione scolastica ed alunni che, grazie alla valorizzazione delle eccellenze operata dalla scuola, traggono dall'insegnamento dei loro docenti la linfa per accrescere la propria cultura. Un altro traguardo degno di nota per il liceo canosino, un'altra tappa conclusa al top, di fondamentale importanza all'interno del percorso di crescita generazionale per il quale opera e per cui i suoi docenti sono chiamati ad agire. Ancora una volta, il "Fermi" di Canosa si conferma in ambito nazionale dimostrando sul campo ed i risultati lo testimoniano che è un'istituzione "per la cultura delle generazioni del presente e per la conquista del futuro da cui la nostra quotidianità non può prescindere". In quest'ottica si inserisce il lavoro certosino e qualificato intrapreso in questi anni, ancora in pieno svolgimento, dal liceo canosino diretto dalla professoressa Nunzia Silvestri che si avvale della preziosa collaborazione di docenti entusiasti ed energici tra i quali la docente di lettere dell'alunna vincitrice professoressa Giulia Giorgio. La vittoria di Giulia Coppola al concorso di Terni in onore della memoria di Publius(Gaius) Cornelius Tacitus, storico oratore e senatore romano, è il meritato riconoscimento alla validità di una cultura proposta in maniera critica per rendere più concreta la partecipazione sociale delle generazioni del domani da sempre chiamate ad essere protagoniste del futuro che si forgia a partire dal presente. Il liceo statale "E.Fermi" per Canosa di Puglia "Città d'Arte e di Cultura" è il punto strategico di un territorio che può contare sull'operato di una scuola virtuosa impegnata fortemente nella cooperazione fra la società attuale e quella dei giovani. Il liceo statale "E.Fermi" è la fucina di un nuovo modo di intendere la Cultura con la C maiuscola orientata a favorire la formazione e la crescita dei giovani canosini. Ad maiora!

Bartolo Carbone
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.