Prefetto BAT Maurizio Valiante
Prefetto BAT Maurizio Valiante
Cronaca

Coronavirus Fase 2:Fondamentale il senso di responsabilità dei cittadini

La dichiarazione del Prefetto Valiante

Dal 4 maggio 2020, con l'entrata in vigore del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile, avrà formalmente inizio la "fase 2" che, come dichiara il Prefetto di Barletta Andria Trani Maurizio Valiante, non dovrà essere considerato come un 'liberi tutti'. "Grazie agli enormi sacrifici di migliaia di cittadini, che in queste settimane hanno osservato scrupolosamente le rigorose misure governative, da domani, a seguito dell'allentamento di alcune restrizioni, occorre continuare a tenere alta l'attenzione - ha spiegato il Prefetto Valiante - e sicuramente i cittadini dimostreranno un forte senso di responsabilità nell'adozione di comportamenti necessari alla salvaguardia del bene primario della salute personale e di tutti: sarà fondamentale, nei casi in cui è consentito uscire e sempre in presenza di circostanze giustificative, rispettare il distanziamento interpersonale ed evitare forme di assembramento assolutamente ingiustificate, nonché munirsi di ogni forma di protezione individuale".

Il DPCM 26 aprile introduce, a partire da domani, diverse novità che sono state riassunte in alcune FAQ diramate dal Governo e pubblicate anche sul sito della Prefettura. A partire da domani, ripartiranno diverse attività produttive e industriali, le attività per il settore manifatturiero e quello edile, insieme a tutte le attività all'ingrosso ad essi correlati, con l'obbligo di rispetto delle regole vigenti in materia di sicurezza sul lavoro, per le quali si sono svolte nei giorni scorsi in Prefettura diverse riunione con le associazioni di categoria. Con l'inizio della "fase 2", inoltre, torneranno ad aggiornarsi i Tavoli permanenti per la ripresa economica, attivati nelle scorse settimane con la regia della Prefettura.

Intanto, proseguono i controlli delle Forze di Polizia nel territorio della Provincia di Barletta Andria Trani, con la collaborazione delle Polizie Locali ed il coordinamento della Prefettura, per il rispetto delle misure governative finalizzate al contenimento della diffusione del virus. Dall'11 marzo scorso, infatti, le persone controllate sono 66.624; le denunce per violazione dell'art. 650 del Codice Penale sono 1.689, mentre 70 quelle per violazione degli articoli 495 e 496 del Codice Penale; le persone sanzionate ai sensi dell'art. 4, comma 1, del Decreto Legge 19/2020, sono 3.526; 1, invece, la denuncia ai sensi dell'art. 260 R.D. 1265/1934 (art. 4, commi 6 e 7 D.L. 19/2020); a questi numeri si aggiungono 6 arresti ed 84 denunce per altri reati. Gli esercizi commerciali complessivamente controllati sono 8.764, con 43 titolari denunciati per violazione dell'art. 650 del Codice Penale e 97 titolari sanzionati amministrativamente. Le chiusure di attività o esercizi ai sensi dell'art. 4, comma 2, del Decreto Legge 19/2020 sono invece 19.
  • Prefettp Valiante
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus: solo 5 casi positivi in Puglia Coronavirus: solo 5 casi positivi in Puglia Nessun contagio nella BAT
Coronavirus: Nessun contagio e decesso nella BAT Coronavirus: Nessun contagio e decesso nella BAT Registrati 10 casi positivi nella provincia di Foggia
La Folgore ancora in prima linea La Folgore ancora in prima linea I paracadutisti impegnati per la distribuzione dei DPI
Coronavirus: le truffe in rete dei dispositivi di protezione individuale Coronavirus: le truffe in rete dei dispositivi di protezione individuale I consigli della Polizia Postale
1 Misure di solidarietà urgenti in favore dei lavoratori stagionali Misure di solidarietà urgenti in favore dei lavoratori stagionali L'intervento dell'assessore De Mitri
APP “IMMUNI": In Puglia partirà la sperimentazione APP “IMMUNI": In Puglia partirà la sperimentazione La dichiarazione del professor Pier Luigi Lopalco
Coronavirus: servizi anti assembramento e movida Coronavirus: servizi anti assembramento e movida Sul territorio i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Bari
Coronavirus: “Momento drammatico da cui imparare” Coronavirus: “Momento drammatico da cui imparare” Felice Pelagio, segretario generale dei pensionati Spi Cgil analizza la situazione della sanità pubblica nell’emergenza covid-19
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.