Coronavirus Canosa post acuzie
Coronavirus Canosa post acuzie
Vita di città

Canosa: 85 i casi positivi attivi

Gli aggiornamenti del sindaco Morra

"Questo pomeriggio - spiega il sindaco di Canosa, Roberto Morra - ho partecipato, in videoconferenza, ad una riunione con i sindaci della provincia, il Prefetto, il Direttore Generale e il direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl, e la dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale, in cui è emerso che la curva epidemiologica sta lievemente migliorando, abbiamo un trend di aumento dei positivi leggermente inferiore a quanto registrato nelle scorse settimane. Dalla riunione è emerso che sono 85 i casi positivi attivi in città: di questi 5 si riferiscono ad alunni delle scuole dell'infanzia, primaria e medie, 8 ad alunni delle scuole superiori a fronte di una popolazione scolastica di quasi 4000 persone tra studenti e personale docente e non docente. Nella nostra provincia abbiamo un andamento non omogeneo del numero dei positivi al Coronavirus, ci sono città che hanno numeri molto rilevanti come Andria e Barletta e raffrontando il rapporto abitanti/positivi a Canosa abbiamo dei numeri meno importanti rispetto alle altre città della provincia. Inoltre così come aumentano i positivi, parallelamente aumentano gli ammalati che si sono negativizzati e quindi questo andamento ci deve indurre a prestare la massima attenzione ai nostri comportamenti per mantenere questo rapporto in termini sostenibili. A tal fine ho emesso un'ordinanza che anticipa il cosiddetto coprifuoco alle ore 18,00 in alcuni punti sensibili come ad esempio il parcheggio di San Leucio, l'area mercatale e le traverse del corso. Ieri con la Polizia Locale abbiamo potuto constatare che gli assembramenti notati nei giorni scorsi non ci sono più, ai pochi ragazzi che stazionavano lì abbiamo spiegato i motivi per i quali non sono consentiti questi assembramenti e quali pericoli per la salute rappresentano. A tal proposito nei giorni scorsi ho avuto un incontro con i dirigenti degli Istituti Comprensivi da cui è emerso che ci sono delle criticità nell'implementazione della didattica a distanza soprattutto per quel che riguarda le connessioni internet. Questo comporta delle criticità a cui bisogna far fronte anche se abbiamo notato che dall'incertezza nata dal DPCM e dall'ordinanza della Regione Puglia è nata una sorta di autoregolamentazione che sta dando dei buoni risultati. Pertanto - conclude il sindaco - sulla didattica scolastica siamo in attesa di ulteriori novità attese per questo fine settimana sia dalla Regione che dal Governo per poi riaggiornarci con il Prefetto e gli altri sindaci in merito alle decisioni da prendere."
Sabino D'Aulisa
  • Sindaco Morra
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Fitto casa: il Comune di Canosa anticipa le somme ai beneficiari Fitto casa: il Comune di Canosa anticipa le somme ai beneficiari La dichiarazione del sindaco Roberto Morra
Puglia: 37.627 i casi attualmente positivi Puglia: 37.627 i casi attualmente positivi Registrati 21 decessi
Nuovi obiettivi alle ASL: completare la vaccinazione dei più fragili Nuovi obiettivi alle ASL: completare la vaccinazione dei più fragili La dichiarazione di Lopalco-Monyanaro
Puglia: 38.718 i casi attualmente positivi Puglia: 38.718 i casi attualmente positivi Registrati 8 decessi
Emergenza Covid: i numeri dell'impegno dell’ASL BT Emergenza Covid: i numeri dell'impegno dell’ASL BT Le dichiarazioni di Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario della Asl Bt
Puglia: 38.736  i casi attualmente positivi Puglia: 38.736 i casi attualmente positivi Registrati 11 decessi
LA PUGLIA IN SCENA fa tappa a Canosa LA PUGLIA IN SCENA fa tappa a Canosa Le telecamere "La Tua Tv" al Teatro Comunale "Raffaele Lembo"
Puglia: 39.241 i casi attualmente positivi Puglia: 39.241 i casi attualmente positivi Registrati 23 decessi
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.