Discarica Tufarelle
Discarica Tufarelle
Territorio

Canosa: Inquinamento ambientale causato dalla discarica Co.Be.Ma.

La consigliera delegata alla cultura del M5S Grazia Di Bari chiede audizione

La consigliera delegata alla cultura del M5S Grazia Di Bari ha depositato una richiesta di audizione in Commissione Ambiente in merito all'inquinamento ambientale causato dalla discarica Co.Be.Ma. nel Comune di Canosa di Puglia. "Non possiamo non essere allarmati - spiega Di Bari - dopo le notizie lette nei giorni scorsi. Nell'incidente probatorio disposto dal GIP del Tribunale di Trani, nell'ambito dell'inchiesta a carico dei due legali rappresentanti della Cobema Srl e della stessa impresa, è stato confermato che la discarica ha causato, nel corso degli anni, un diffuso fenomeno di inquinamento ambientale. Il forte ritardo nell'avvio dei lavori di chiusura e post gestione della discarica e l'omessa adozione delle misure di prevenzione a partire dal 2005 avrebbero comportato la fuoriuscita del percolato. Anche gli interventi di chiusura e post gestione della discarica eseguiti dalla Provincia, con risorse ministeriali, sarebbero risultati inefficaci visto che il fondo della discarica non risulta ad oggi impermeabile. Servono interventi urgenti per mettere in sicurezza il sito, per evitare una ulteriore compromissione delle matrici ambientali e per salvaguardare la salute pubblica"..

Nella richiesta si chiede di audire l'assessore regionale all'Ambiente Anna Grazia Maraschio; il Dirigente della Sezione regionale Ciclo rifiuti e bonifiche; un rappresentante di ARPA Puglia – DAP BAT; un rappresentante del Dipartimento di prevenzione dell'ASL BAT; il Presidente della Provincia di Barletta Andria Trani Bernardo Lodispoto e il sindaco del Comune di Canosa di Puglia Roberto Morra.

"Vogliamo sapere - aggiunge Di Bari - quale sia lo stato attuale dei lavori di chiusura definitiva e post-gestione della discarica Co.Be.Ma. finanziati con risorse ministeriali, di cui è responsabile la Provincia BAT e avere contezza dei campionamenti eseguiti negli ultimi anni da parte di ARPA per monitorare eventuali superamenti dei valori soglia degli inquinanti nell'area di Tufarelle e, in particolare, nella zona della discarica in oggetto. Chiederemo anche quali azioni si vogliano adottare nell'immediato per mettere in sicurezza l'area della discarica, in particolare per gestire il percolato fuoriuscito e per evitare la compromissione delle matrici ambientali e se a tal fine siano state individuate risorse adeguate. Vogliamo sapere, alla luce delle criticità rilevate nel corso dell'incidente probatorio, se ci siano evidenze di inquinamento del suolo e della falda e quali misure verranno prese per evitare che il rischio associato ad una potenziale contaminazione delle matrici ambientali produca pericoli per la salute pubblica attraverso la trasmigrazione nel ciclo produttivo alimentare. È opportuno conoscere se siano già stati avviati da parte della ASL accertamenti analitici per verificare l'eventuale contaminazione delle colture arboree-arbustive, con particolare riferimento agli alberi di ulivo adiacenti alla discarica, e se sia stata valutata, per motivi precauzionali, l'interdizione dell'utilizzo delle acque di falda e delle attività legate ai terreni che ricadono nelle aree prossime alla discarica a salvaguardia della salute pubblica e dell'igiene ambientale. Dobbiamo dare risposte ai cittadini giustamente preoccupati dalle ultime notizie lette"
  • Discarica
  • Grazia Di Bari
Altri contenuti a tema
PNRR per gli investimenti sul patrimonio culturale PNRR per gli investimenti sul patrimonio culturale Alla Puglia oltre 100 milioni di euro
Il nuovo ospedale di Andria si farà come progettato Il nuovo ospedale di Andria si farà come progettato L'intervento della consigliera delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari(M5S)
Il nuovo ospedale di Andria è una priorità Il nuovo ospedale di Andria è una priorità Di Bari (M5S): “C’è la volontà politica di reperire i 150 milioni necessari al completamento dell’opera”
Tufarelle: "Il  TAR di Bari ha respinto il ricorso del Comune di Canosa contro la discarica Dupont autorizzata dalla Provincia". Tufarelle: "Il TAR di Bari ha respinto il ricorso del Comune di Canosa contro la discarica Dupont autorizzata dalla Provincia". La nota di ITALIA NOSTRA ONLUS -  Sezione di Canosa
Nuovo Ospedale di Andria : “Priorità è aspetto economico" Nuovo Ospedale di Andria : “Priorità è aspetto economico" La dichiarazione della consigliera regionale Grazia Di Bari (M5S)
Turismo & cultura uniti per crescere di più Turismo & cultura uniti per crescere di più A Foggia seconda tappa del Tour Puglia 3x6x5 
Tesori Nascosti: per promuovere beni culturali, architettonici e paesaggistici poco conosciuti Tesori Nascosti: per promuovere beni culturali, architettonici e paesaggistici poco conosciuti Presentato il progetto ideato da UNPLI Puglia APS
Putignano; "cArte e Maschere - Il carnevale si racconta d’estate" Putignano; "cArte e Maschere - Il carnevale si racconta d’estate" "Un’iniziativa importante per raccontare lo storico carnevale" Ha dichiarato la consigliera regionale delegata alle Politiche Culturali -
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.