Rame fotovoltaico
Rame fotovoltaico
Cronaca

Canosa: furti di rame in un campo fotovoltaico

Nelle campagne i pozzi artesiani restano spenti

Ancora in azione i predoni del rame che hanno fatto un'altra razzia mandando in tilt un campo fotovoltaico, funzionante in agro del comune di Canosa di Puglia, Contrada La Palata. Solita tecnica utilizzata che ha portato allo sfondamento della rete di recinzione nell'unica zona scoperta da telecamere, come riferiscono gli addetti del campo dove è stato perpetrato il furto nella notte tra giovedì e venerdì scorso. Asportati centinaia di metri di cavi di rame che hanno fatto cessare le attività e danni per migliaia di euro.

Intanto, le cronache riportano che è in crescita il fenomeno dei furti di fili di rame in provincia di Bari con i pozzi artesiani che restano spenti, bloccando l'irrigazione dei campi in un annata siccitosa. E' quanto denuncia Coldiretti Puglia, segnalando che sono stati saccheggiati cavi elettrici e fili di rame a tappeto che fanno funzionare elettricamente i pozzi artesiani tra Adelfia e Sannicandro di Bari. Un'attività gestita da bande criminali che rubano i cavi per recuperare il rame, che viene venduto al mercato nero. A causa dei furti di cavi elettrici le aziende agricole restano senza corrente e, dunque, impossibilitate a procedere all'irrigazione dei campi. I furti sono praticamente quotidiani tanto da aver spinto alcuni agricoltori ad organizzarsi con ronde notturne e diurne, mentre altri si sono affidati a istituti di vigilanza. Oltre alla perdita di reddito, a rischio è la stessa incolumità degli agricoltori che non è certamente un problema trascurabile.

Secondo l'analisi dell'Osservatorio sulla criminalità dell'agricoltura e sul sistema agroalimentare promosso da Coldiretti sui risultati conseguiti dalle Forze di Polizia, l'intero comparto agroalimentare è caratterizzato da fenomeni criminali legati a furti, estorsioni e alla contraffazione di prodotti alimentari ed agricoli e dei relativi marchi garantiti. I danni al sistema sociale ed economico sono molteplici, dal pericolo per la salute dei consumatori finali, all'alterazione del regolare andamento del mercato agroalimentare. Per questo Coldiretti Puglia, ringraziando le forze dell'ordine per l'opera incessante svolta quotidianamente, chiede una stretta sui controlli per assicurare maggiore sicurezza agli agricoltori e agli operai nelle campagne.

Il fronte dell'illegalità è sempre più ampio e riguarda la proprietà fondiaria, le infrastrutture di servizio all'attività agricola e, non da ultime, le produzioni agricole ed agroalimentari. I reati contro il patrimonio, - insiste Coldiretti Puglia - quali furto di mezzi agricoli (15%), abigeato (11%), furto di prodotti agricoli (13%), racket (9%), usura, danneggiamento, pascolo abusivo, estorsione, rappresentano la "porta di ingresso principale" della malavita organizzata e spicciola nella vita dell'imprenditore e nella regolare conduzione aziendale. Masserie, pozzi e strutture letteralmente depredati, chilometri e chilometri di fili di rame, letteralmente volatilizzati lasciando, le imprese senza energia elettrica e possibilità di proseguire nelle quotidiane attività imprenditoriali.
Razzia di rame ad un campo fotovoltaicoCanosa: Furti cavi di rame campo fotovoltaicoFurti di fili di rame nelle campagneCanosa: furti di rame nelle campagne
  • Coldiretti Puglia
  • Cronaca
  • Furti
  • Rame
Altri contenuti a tema
Giornata mondiale della biodiversità Giornata mondiale della biodiversità In Puglia, iniziative negli agriturismi e nei mercati contadini di Campagna Amica
I ‘bimbi ecologi’ al circular tour I ‘bimbi ecologi’ al circular tour Coinvolti in giochi e percorsi di sostenibilità ed educazione alimentare
Emergenza cinghiali: L'invasione di città e campagne Emergenza cinghiali: L'invasione di città e campagne Serve una stretta sul piano di abbattimento
Maltempo: Violenta grandinata si abbatte sui campi Maltempo: Violenta grandinata si abbatte sui campi Disastrosi gli effetti della tropicalizzazione del clima
I giovani: una risorsa essenziale per mantenere vitali i territori rurali I giovani: una risorsa essenziale per mantenere vitali i territori rurali Il ricambio generazionale è una priorità del Piano strategico dell’Italia
Puglia: Al via la raccolta delle ciliegie Puglia: Al via la raccolta delle ciliegie Dimezzata nelle quantità ma straordinaria per qualità
Caldo: boom di  consumi di gelato artigianale Caldo: boom di consumi di gelato artigianale In Puglia circa 3.000 gelaterie, con 5.500 addetti.
Abbiamo riso per una cosa seria Abbiamo riso per una cosa seria A Lecce, l'iniziativa a favore dell'agricoltura familiare in Italia e nel mondo
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.