Facebook
Facebook
Amministrazioni ed Enti

Blackout di Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger

Il problema sembra essere di grossa portata

Dalle ore 17,00 odierne Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger, i due social network e i due messenger del colosso californiano, hanno subito una massiccia interruzione, che potrebbe colpire decine di milioni di utenti in tutto il mondo, secondo siti specializzati di monitoraggio della piattaforma. Dalle 21:00, anche Twitter sembra avere problemi a caricare i tweet. "Questo sito è inaccessibile", "non è stato possibile trovare l'indirizzo del server", ha detto il sito di Facebook a molti utenti lunedì intorno alle 18:00. Il blackout sembrava essere durato per circa un'ora. "Siamo consapevoli che alcune persone hanno difficoltà ad accedere alle nostre applicazioni e ai nostri prodotti. Stiamo lavorando per un ritorno alla normalità il più rapidamente possibile e ci scusiamo per l'inconveniente", ha twittato Andy Stone, portavoce del gruppo. Il sito Downdetector ha mostrato in particolare blackout in aree densamente popolate come Washington o Parigi. Il problema sembra essere di grossa portata, come si può vedere dalle segnalazioni che arrivano da varie parti e agli hashtag popolari in questi minuti. I siti che raccolgono le segnalazioni degli utenti italiani, confermano la situazione.
  • Facebook
  • Whatsapp
Altri contenuti a tema
Nel ricordo di  “Nuvola il Cane di Canosa”. Nel ricordo di “Nuvola il Cane di Canosa”. Presentata la scultura che lo ritrae
I Social in Fabula I Social in Fabula Google, Messanger, Whatsapp, Mail e Facebook insieme per la Pasquetta
A caccia senza licenza A caccia senza licenza Denunciato un coratino che postava le foto su Facebook
Il selfie delle vacanze canosine Il selfie delle vacanze canosine Nicla Basso saluta gli amici di Facebook
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.