Tre nocelle
Tre nocelle
Eventi e cultura

Al via il Festival del Trenocelle

Ad Andria dal 23 al 25 luglio

E' stata illustrata ad Andria, presso il Palazzo di Città, nel Chiostro di San Francesco, la seconda edizione del Festival del Trenocelle, il tipico gelato da passeggio di Andria che si ispira ai tre campanili della città con all'esterno un cestino di cialda, ricoperto di cioccolato croccante, che custodisce gelosamente al suo interno, appunto, tre nocelle. Il Festival si terrà dal 23 al 25 luglio (apertura stand dalle 19.00), e a presentare il programma sono stati l'assessore alle Attività produttive, Cesareo Troia, il presidente della Confcommercio di Andria, Claudio Sinisi, Lidia Marinacci della Fipe-Confcommercio e Angela Ciciriello, vicepresidente di ArtTurism che ha ricostruito la storia del gelato. Durante la conferenza stampa nel Chiostro sono intervenuti anche due esperti del settore a ricostruirne le origini rimanendo però sulle proprie posizioni: il Maestro pasticciere Peppino Miani sostenendo che l'atto di nascita del Tre Nocelle è del 1950 e Francesco Marinacci che invece sostiene che è nato nel 1954.

Sarà Piazza Catuma ad ospitare la tre giorni di degustazione del Trenocelle preparato per l'occasione da "Caffè sospeso", "Bar Alexander", "Petit gateau", "Bar Marinacci", "Caffè Astoria", "Pasticceria Napoletana", "Lattemiele caffè, "Caffè dell'angolo", "Bar Scaramuche, "Caffè Gabè", "Bar Arco Antico", "Capital", "Start over", "Bar mito", "Caffè Normanno, "Bar K3", "Dolcimanie", "Pasticceria Lacri", "Coffe cream", "Xcafè", "Bar Girasole", "Dream coffee", "Caffè Italia", "Caffè La Diva", "Caffetteria Fellini", "Bar centrale" e "Caffetteria Memory". Rispetto alla prima edizione, quest'anno la kermesse cresce e si amplia e nel programma rientrano anche i racconti sulla storia del Trenocelle a cura di Angela Ciciriello, gli show dimostrativi, le visite guidate del centro storico di Andria, una mostra fotografica con gli scatti d'epoca custoditi da Michele De Lucia e le formule "cena qui" e "dormi qui", ovvero la possibilità di cenare e soggiornare in strutture convenzionate.

«Questo del Tre Nocelle - ha detto in apertura l'assessore alle Attività Produttive, dott. Cesareo Troia è un prodotto unico nel suo genere che va valorizzato e promosso soprattutto fuori del nostro territorio. Per questo invito gli operatori e le loro organizzazioni ad ottimizzare le intese e gli scambi che noi abbiamo promosso, come per la Ciliegia di Turi di cui abbiamo ospitato una presentazione in piazza Municipio nelle settimane scorse. Si può fare altrettanto con il Tre Nocelle a Turi ed in tutte le altre manifestazioni utili allo scopo. Non aspettiamo che vengano qui i potenziali consumatori. Noi dobbiamo aggredire il mercato ed impegnarci innovando l'approccio di consumo di un gelato artigianale che esprime storia, tradizioni,sacrificio nella preparazione, cura. Vi ringrazio per questa seconda edizione – ha concluso Troia - muoviamoci per il 2022 per promuovere il gelato lungo tutto il centro storico che così sarà una occasione anche di conoscenza della città vecchia».

«Anche quest'anno, nonostante la pandemia e le restrizioni, abbiamo voluto fortemente, insieme alla Fipe, organizzare questo Festival perché per noi – ha detto Claudio Sinisi, presidente della Confcommercio di Andria - è un momento di promozione di un nostro piccolo tesoro della tradizione che vogliamo far conoscere. Abbiamo deciso di arricchire il programma della seconda edizione con il racconto della storia del Trenocelle e con la dimostrazione di come nasce il nostro gelato da passeggio perché siamo convinti che così possiamo provare anche a far girare la nostra economia: non a caso abbiamo creato questo sistema di convenzioni con attività di ristorazione e ricettive, proprio perché immaginiamo che chi viene a degustare il Trenocelle possa fermarsi più a lungo in città a tutto vantaggio di questo territorio e delle proprie potenzialità che sono davvero tante. Confermo pure che Confcommercio sarà sempre vicina alle iniziative di valorizzazione dei prodotti tipici volute dall'Amministrazione, a cominciare dal Tre Nocelle e continueremo a coinvolgere tutto il centro storico come ha segnalato lo stesso assessore Troia», ha concluso Sinisi.

Ringraziamenti e impegno a fare della edizione 2021 una edizione di successo anche nelle parole di Lidia Marinacci di Fipe-Confcommercio, mentre Angela Ciciriello, presidente di ArtTurism, ha invitato l'Amministrazione a proseguire nella direzione di coinvolgere tutti gli attori dell'economia cittadina impegnati nei prodotti enogastronomici tipici. Ultimo intervento quello di Pinuccio Pomo, giornalista, che ha dato alle stampe una pubblicazione chiamata "Pasticceria" che ripercorre alcune delle epoche cittadine del passato e delle tradizioni che, in fatto di dolci e gelati, le hanno contraddistinte.

Sono in programma visite guidate a cura di ArtTurism dalle ore 18.30 alle 20.30 solo previa prenotazione all'utenza telefonica 392/6948919. Nell'ambito delle iniziative organizzate per il festival la Confcommercio ha lanciato in rete un video "Il Trenocelle parla di noi, della nostra storia e creatività" che racchiude in poco più di un minuto la grande sapienza dei maestri pasticceri e gelati alle prese con la creazione della specialità made in Andria
  • Andria
  • Trenocelle
Altri contenuti a tema
Ordinazione episcopale di Mons. Giovanni Massaro Ordinazione episcopale di Mons. Giovanni Massaro La celebrazione in diretta su Tele Dehon
Passio Christi, atti creativi e letture cromatiche Passio Christi, atti creativi e letture cromatiche Ad Andria, la mostra collettiva presso il Museo Diocesano
Il ministro  Lamorgese alla inaugurazione della Questura di Andria Il ministro Lamorgese alla inaugurazione della Questura di Andria A Trani per il Comando Provinciale di Arma dei Carabinieri e Barletta della Guardia di Finanza
Barletta Andria Trani: il triangolo dei fumi velenosi Barletta Andria Trani: il triangolo dei fumi velenosi Il Prefetto convochi con urgenza i rappresentanti dei forum ambientali dei territori
Pasquale Sgaramella, preside della Sezione di Andria dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro Pasquale Sgaramella, preside della Sezione di Andria dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro Subentra al Cav. Gr. Cr. Dott. Pasquale Ciciriello
L’apparenza inganna L’apparenza inganna La campagna informativo/formativa del Comune di Barletta per prevenire truffe e furti
Questura di Andria: interrogazioni dei parlamentari della Lega al Ministro dell'Interno Lamorgese Questura di Andria: interrogazioni dei parlamentari della Lega al Ministro dell'Interno Lamorgese Saranno assegnati meno di 200 poliziotti, molti provenienti dai Commissariati limitrofi
Sventato tentativo di furto in azienda agricola Sventato tentativo di furto in azienda agricola Pronto intervento degli agenti della Vegapol
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.