Le lettere di Agata Pinnelli

Giovanni è volato nel tenero abbraccio di Dio

Giovanni Minerva, insegnante elementare in pensione

IL TEMPO … Mazzini … S. Giovanni Bosco: il sogno … il senso di gratuità … la felicità che diventa grazie… il silenzio … le prove … l'ascolto … la ponderazione … il servizio … la preghiera … la fede… Questi sono i fili che hanno caratterizzato la sua esistenza, il dono misterioso che Dio ha inventato per lui e per gli altri che hanno avuto la "grazia" di incontrarlo lungo il cammino di vita. La famiglia, il quartiere e la cittadinanza che lo hanno incontrato, sono i miracoli del "cuore" capaci di racchiudere in un piccolissimo frammento di vita, una piacevole melodia da scoprire e riascoltare nel tempo … Giovanni Minerva, attivista nella vita religiosa cittadina e parrocchiale: membro del Comitato Cittadino "Pro Beatificazione P. Antonio M. Losito", sapiente conduttore della liturgia; ricercatore e studioso sulle tradizioni religiose della città di Canosa pubblicando i seguenti lavori:

"Stabat mater"- una tradizione, una realtà, una testimonianza, 1985;
"Devozione Mariana a Canosa", 1988;
"I Padri oblati di S. Giuseppe: dono di una presenza giubilare", 1992;
"Santa Lucia vergine e martire": brevi note bibliografiche e devozione in Canosa, 1995;
"Santa Teresa del Bambino Gesù" nel primo centenario della morte 1999; la Santina che denomina la omonima Parrocchia.

A riguardo l'Accademia Internazionale dei Micenei di Reggio Calabria, di cui è stato insignito "Accademico di Classe" con la qualifica di "Poeta", nel corso della solenne cerimonia conclusiva della "Manifestazione Arte/Cultura 2001", svoltasi il 24 giugno 2001, presso il salone dei ricevimenti del grande Albergo Miramare di Reggio Calabria, conferì il Premio Speciale "PORTA DEI LEONI 2001" per il volume "S. TERESA DEL BAMBINO GESÙ", quale riconoscimento all'impegno culturale assunto nel promuovere l'affermazione ed il raggiungimento dei nobili ideali della vita attraverso l'autentico e particolare messaggio scritto. Una recensione significativa sull'attività poetica dalla rubrica "Custodi del tempo" in occasione della Rassegna di liriche e recensioni di "OGGIFUTURO", organo ufficiale dell'Accademia Internazionale dei Micenei, Bimestrale di Arti, Lettere, Scienze e Studi Futuribili – Reggio Calabria – [19/02/1999]:

"Giovanni Minerva vive la passione dell'uomo mortale, avverte gli smisurati confini della volontà, aperta su sentieri che conducono a mete diverse, e prova l'arsura degli umani desideri, cosciente dei limiti in cui e' costretto a dibattersi. ma il poeta sa idealizzare tutto questo ed accettarlo come piccola parte di un infinito universo, pianeta illuminato dalla luce del cuore, custode della calda speranza d'amore, fuori del tempo reale, su di un piano che si chiama fede, dove ogni singolo momento puo' diventare poesia." (Il Direttore Editoriale N.H.P.S. - Cav. Michele Alemanno.)

La sua versatilità letteraria dal 1985 gli consente la nomina di membro della "Accademia Tiberina di Roma" con la qualifica di Docente e Scrittore e l'inserimento come poeta nell'albo storico degli accademici onorari dell'accademia "Il Richiamo" di Foggia. Nell'ambito della Diocesi di Andria ha svolto numerosi incarichi: nel febbraio 1984 da mons. Giuseppe Lanave, vescovo di Andria, riceve la delega per la comunità di Canosa a realizzare per le emittenti locali un servizio radiotelevisivo sulla visita pastorale di Papa Giovanni Paolo II a Bari; nel 1990 è nominato membro della Commissione diocesana per le comunicazioni sociali, divenendo anche membro di redazione della "Rivista Diocesana Andriese" (ufficiale per gli atti della curia vescovile) e del periodico "Sia Beato e Santo" della vice postulazione diocesana Padre Antonio Losito. Inoltre ha scritto numerosi articoli di cultura, storia e tradizioni canosine sulle seguenti riviste: "L'Osservatore Romano" (Organo ufficiale della Santa Sede); "Rivista Diocesana Andriese" (ufficiale per gli atti della Curia Vescovile),"Insieme","Sia Beato e Santo", "Il Campanile", "Boemondo", "Il Richiamo" di Foggia e Canosaweb, il primo portale cittadino on line. Tra i numerosi e prestigiosi riconoscimenti ricevuti in carriera :il Premio Letterario Internazionale "Anno Santo del Duemila", il Diploma d'onore rilasciato a Giovanni Minerva che ha conseguito il superpremio "Terzo Millennio" con originale targa rilasciata dall'organizzazione Centro Europeo di Cultura a Roma nell'ottobre 1999. E poi il grazie del quartiere di Santa Teresa: libero e sorridente, come una canzone d'estate che scalda per sempre il cuore di chi lo regala e di chi lo riceve, espresso nel conferimento del Premio "Don Peppino Pinnelli" nel luglio 2013 con la seguente motivazione:

"Maestro, studioso, scrittore e poeta,
una personalità palpitante
in una sinfonia di fede e di servizio,
taciuta, ma tanto più intensa
quanto meno è stata appariscente".


La voce del suo cuore continua a parlarci:

ATTESA
La voce del vento
negli spazi dell'anima
porta l'eco del pianto
di giorni consunti
d'acerbo dolore,
già grumo d'affanni
e d'infrante speranze.
E nel buio
di sogni delusi
- che' è notte del cuore -
pur desta è l'attesa
d'un balenio di Cielo
dolce sorpresa
di pace novella
nell'alba del giorno
che scopre la Vita!


Alla famiglia Minerva giungano le sentite condoglianze della Redazione di Canosaweb. La nostra città perde una persona di grande spessore umano e culturale ma restano i suoi lavori pregni di storia e di significati, pagine indelebili per quanti l'hanno stimato e usufruito della sua instancabile operosità al servizio della comunità.
Scuola Elementare S.Giovanni Bosco Canosa
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.