Le interviste di Bartolo Carbone

L’artista canosina Serena Silvestri alla collettiva d’arte “I Tempi Moderni”

Intervistata per CanosaViva

Week end dedicato all'arte e all'archeologia a Canosa di Puglia(BT) presso il Palazzo Iliceto, in via Trieste e Trento nr.20, con la collettiva d'arte "I Tempi Moderni", che vede la partecipazione di: Annale Maria Pia, Delli Carri Antonio, Forina Cosimo, Giuliani Francesca, Merra Valentina, Mocerino Pasquale, Nigro Lorenza, Petrone Antonio, Petronzi Marianna, Silvestri Serena,Vocale Natascia, Tudisco Antonietta, Zullo Domenico. Nei giorni di sabato e domenica la rassegna espositiva è visitabile, al mattino dalle ore 10,00 alle 12,30, e nel pomeriggio dalle ore 18,00 alle 22,00. Molti commenti positivi ed elogi da più parti e in particolare dall'assessore alla cultura del Comune di Canosa professor Sabino Facciolongo : """I miei complimenti più sentiti vanno a chi ha organizzato questa mostra, genuino esempio di impegno civico e di interesse per la cultura con la C maiuscola. Ma ancor più mi congratulo con gli artisti, intanto perché in tempi come questi in cui pare conti solo il governo dell'economia e quello dei cosiddetti "bisogni primari", ci vuole particolare coraggio ad investire nel campo dell'arte; poi, ovviamente, per la particolare perizia, dimostrata dal grande interesse che la mostra sta suscitando. Un particolare plauso va anche a chi ne ha curato l'allestimento. Il confronto costante fra antico e contemporaneo non può che risolversi in una reciproca nobilitazione: l'antico, così, si rinnova nell'interesse del pubblico per una bellezza che può considerarsi "eterna"; il moderno ne trae ispirazione e si dimostra, così, parte di una storia che viene da lontano. I richiami ad alcuni avvenimenti della storia recente, segnatamente quelli riguardanti il mondo arabo, ci ricordano poi di essere parte di quell'unico Mediterraneo che è la culla della nostra arte e della nostra cultura. Davanti a tale entusiasmo ogni consiglio ai bravi artisti é superfluo. Altro non si può dire loro se non, ovviamente, di continuare ad impegnarsi in ciò in cui credono. La comunità non potrà che essergli grata."""

La mostra "I Tempi Moderni" propone l'arte abbinata all'archeologia, in un armonioso mix di raffinatezza contemporanea e storia, originalità e preziosa antichità che conducono ad un percorso impregnato di cultura alla portata di tutti. Tra gli artisti presenti anche la canosina Serena Silvestri(24 anni) appassionata per il disegno sin dalla tenera età. Ha frequentato prima l'Istituto d'Arte Sacro Cuore di Cerignola(FG), poi l'Accademia delle Belle Arti di Foggia, con la laurea in Nuove Tecnologie dell'Arte e sta proseguendo per la specialistica in Graphic Design. Alla collettiva d'arte "I Tempi Moderni" espone 3 opere, con lavorazione acrilico su tela, intitolate "Sfruttamento", "Morte infantile" e "Disoccupazione". Dopo le presentazioni di rito, l'artista Serena Silvestri ha risposto alle domande per CanosaViva.

Come è nata la passione per l'arte, la pittura in particolare? Posso affermare che la passione per il mondo dell'arte è in me sin da piccola, già allora mi dilettavo a disegnare i miei cartoon preferiti. Crescendo e avvicinandomi sempre più a questo mondo meraviglioso, apprendendo le più svariate tecniche artistiche, mi sono resa conto che l'arte e la pittura erano la mia vocazione.
L'approccio al mondo dell'arte? Come dicevo prima, sono sempre stata attratta dall'arte e tutto ciò che la riguarda sin da quando ero bambina perché tutti quei colori e le varie tecniche rendono l'arte, il mio personale mondo delle meraviglie.
Si organizzano corsi di pittura? Ci sono finanziamenti per intraprendere un'attività nel mondo dell'arte? Per quanto riguarda Canosa di Puglia, le scuole organizzano a volte corsi di arte e pittura. Per i finanziamenti per l'arte, possiamo affermare che sono inesistenti e se si richiedono sono difficili da ottenere.
La prima mostra in pubblico ? Le emozioni …Ormai è passato tanto tempo dalla mia prima mostra, ma ogni volta e come se fosse la prima, invasa da un mix di emozioni e sempre con la speranza che la gente comprenda il messaggio che voglio trasmettere con la mia arte.
La città ideale per studiare l'arte del dipingere… Firenze, perché considerata la culla dell'arte e dell'architettura, patria dei più grandi artisti italiani e del Rinascimento.
Tre parole chiave per organizzare una rassegna d'arte Fantasia, impegno, e collaborazione.
L'importanza dei social network per promuovere l'arte … In un mondo governato sempre più dalla tecnologia e da internet, i social network sono la prima vetrina per l'artista, il quale caricando le foto delle sue opere e dei vari eventi a cui partecipa, fa conoscere la sua arte e il suo pensiero. Inoltre, internet e i social aiutano a promuovere i vari eventi, attirando e coinvolgendo il maggior numero di persone.
C'è un'artista in particolare che nel suo percorso ha seguito come modello? L'arte per me è tutta meravigliosa, ma in particolare l'artista che prediligo e il grande Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, sommo pittore italiano. I suoi giochi di luci e il realismo drammatico oltre ad aver influenzato il Barocco hanno coinvolto anche me, lasciandomi affascinata dinanzi alle sue opere.
Quali sono le difficoltà maggiori che un giovane artista incontra? Oggi come oggi, per poter farsi conoscere e apprezzare bisogna essere in grado di stupire colui che osserva le nostra arte e offrire spunti di riflessione su quanto osservato con meraviglia.
La Puglia negli ultimi anni è diventata un set cinematografico, una location per un film … La nostra bella e affascinante regione si presta bene per il cinema, i film di Checco Zalone, i più visti di recente, sono stati girati tra Polignano a Mare e Alberobello, alcune delle perle della Puglia, tutte da vivere e da scoprire.
E' soddisfatta di ciò che sta realizzando? Progetti futuri… Per ora sono molto soddisfatta della mia carriera artistica, sono ancora agli inizi, ho molta strada da fare sia professionalmente che culturalmente. Nel mondo dell'arte ogni giorno si apprendono nuove cose e si vivono nuove esperienze. Personalmente non sono il tipo da progettare interamente il mio futuro, ma nei progetti di quest'anno ci sono la partecipazione a più mostre ed eventi possibili per presentare le mie opere.

Complimenti e auguri per il suo futuro. Bartolo Carbone


Foto di Luigi Barbarossa
Assessore Facciolongo all'inaugurazioneOpere "Morte infantile" e "Disoccupazione"Serena Silvestri con Lucia BucciSerena Silvestri - "Sfruttamento"
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.