Cecilia Piarulli
Cecilia Piarulli
Le interviste di Bartolo Carbone

Buon anno a nuoto

La parola a Cecilia Piarulli

Il 2018 ormai agli sgoccioli ha visto tra i protagonisti dello sport, gli atleti dell'Aquarius Piscina Canosa che si sono distinti sia a livello regionale che nazionale, ottenendo risultati di prestigio per una società giovane come quella gestita dalla famiglia Messina che annovera nel suo team, tecnici del calibro di Fabrizio Addamiano e Cecilia Piarulli, tra gli artefici di quanto realizzato negli ultimi anni. Di poche parole ma di qualità quelle pronunciate dal coach Cecilia Piarulli (29 anni), dottoressa magistrale in lettere, impegnata a preparare e formare atleti per le gare ma anche quelli che si approcciano al nuoto, dai più piccoli ai più grandi. Nel corso del colloquio amichevole, ha fatto un consuntivo ad ampio raggio sulle attività svolte e quelle per il prossimo anno. Inoltre, da atleta della squadra Master dell'Aquarius Piscina Canosa, Cecilia Piarulli ha vinto tra le altre, 4 medaglie d'oro (due individuali e due in staffetta) alla quinta edizione del Trofeo Flegreo,a Pozzuoli (NA). Con entusiasmo e garbo impeccabile, Cecilia Piarulli ha risposto alle domande formulate da Canosaweb, il primo portale cittadino.
Quando ha iniziato a nuotare e perché? Ho iniziato a nuotare a 5 anni perché nella mia città, Corato hanno aperto una piscina.
Quanto i suoi genitori hanno influito sulle sue scelte nell'attività sportiva? Inizialmente, ho scelto l'attività sportiva da praticare, successivamente mi sarebbe piaciuto passare alla pallavolo ma mia madre non me l'ha permesso.
Il passaggio all'agonismo … A 6 anni in quanto ero molto portata.
Un saluto all'allenatore "preferito"… Al mio primo allenatore, Ippazio Pinca, che mi ha insegnato molte delle cose che so.
Ha disputato tante gare, ottenuto soddisfazioni? Ho gareggiato dai 6 ai 17 anni a livello agonistico, ma gareggio tuttora nella categoria Master. Amo la competizione in generale.
Tra i nuotatori conosciuti e affrontati in carriera, chi l'ha colpita di più? Il suo idolo? Il mio nuotatore preferito è Matteo Restivo, essendo soprattutto uno studente di medicina, carriera che avrei dovuto e voluto intraprendere anch'io e non escludo che prima o poi questo possa avvenire .
Ansia e agitazione del pre-gara: ha avuto ed ha, anche da allenatore, un portafortuna o un gesto scaramantico?Non sono una persona scaramantica, sono molto impostata e sicura di me.
Musica o Silenzio? Sono 2 modi completamente opposti di approcciare una gara, il suo preferito…Amo il silenzio, la musica prima di una gara o di un esame mi deconcentra.
Cosa rappresenta il nuoto per lei? Il nuoto ha formato il mio carattere, è sicuramente grazie ad esso che sono, come ho già detto, una persona forte e determinata.
Il nuoto è uno sport indicato per tutti? È sicuramente uno sport indicato per tutti e che tutti dovrebbero praticare, almeno a livelli basici.
Segue altri sport, i suoi preferiti… Da anni pratico tennis e sci alpino, non riuscirei mai a rinunciare a queste due attività, che adoro in quanto sottolineano al meglio la mia personalità fortemente individualista.
Il movimento del nuoto in Puglia… È cresciuto vertiginosamente negli ultimi 10 anni.Abbiamo tanti atleti nel giro della nazionale italiana .
Chi sono gli atleti di punta dell'Aquarius Piscina Canosa? I fratelli Michele e Ludovico Sassi, che ho allenato negli scorsi anni e Gianpio Viggiani , che alleno tuttora .
Quali sono le ambizioni dell'Aquarius Piscina Canosa e quelle personali? Non ho ambizioni dal punto di vista natatorio, in quanto non mi piace sovraccaricare di responsabilità i miei atleti. Preferisco lavorare sodo e cogliere tutto ciò che ne deriva. Dal punto di vista personale mi piacerebbe affiancare la mia professione di allenatrice a quella di professoressa liceale, avendo studiato molto per raggiungere questo obiettivo.
Qualcosa che mette in piscina e negli allenamenti che gli altri non hanno: Credo di differenziarmi da molti per il rigore che utilizzo nei miei allenamenti.I miei allievi sono consapevoli del fatto che con me devono sempre porsi in maniera educata e rispettosa e devono impegnarsi molto .
La passione per il nuoto della Famiglia Messina… Un consiglio ai ragazzi che iniziano a gareggiare? La passione per il nuoto della famiglia Messina ha sicuramente contribuito al raggiungimento dei risultati ottenuti in questi 10 anni, in quanto sin dall'inizio si sono fidati del mio istinto. Un consiglio, seppur banale, è quello di affrontare le gare con spensieratezza. Ai miei atleti dico sempre che questo non diventerà il loro lavoro, tanto vale prenderla con leggerezza .
Un nuotatore rimane atleta anche nelle giornate di riposo e nel tempo libero? Può concedersi un po' più di relax anche nell'alimentazione o nei divertimenti notturni? Per come la penso, se si intraprende uno sport a livello professionistico, questo non può prescindere da un' alimentazione sempre corretta e da uno stile di vita moderato.
Facendo prevenzione, informando i giovani dei pericoli sull'abuso di alcol e quant'altro di stupefacente prima di mettersi alla guida, dopo aver trascorso delle ore in birreria, in discoteca, può dare un consiglio. Se fosse l'assessore allo sport cosa farebbe per il nuoto e per tutte le altre discipline? A proposito della prevenzione , posso dire che un ruolo importante è occupato dai genitori, che dovrebbero essere sempre intransigenti per evitare che i loro figli si perdano .
Perché tra i 16 e 18 anni i giovani abbandonano lo sport a Canosa? Credo che ci sia un abbandono dello sport proprio perché i ragazzi non sono adeguatamente seguiti dai genitori, che permettono loro di fare ciò che vogliono. Personalmente, non credo di aver mai trascorso più di 6 mesi consecutivi senza praticare sport .
Se fossi l'assessore allo sport… Emetterei dei bonus per permettere a tutti i membri delle famiglie di praticare sport, in quanto lo sport è fondamentale sia per un benessere fisico che psicologico degli individui.
I suoi rapporti con i social network…Servono a promuovere il nuoto? I social sono parte integrante della nostra vita e di conseguenza aiutano notevolmente la promozione dello sport.
Un invito particolare per l'approccio al nuoto sia per i grandi che per i piccoli… Il nuoto è lo sport più completo e mi sento di invitare tutti a praticarlo in primis per una questione di sicurezza personale.Buon anno a nuoto!
Grazie per la disponibilità e per aver dedicato del tempo prezioso alle nostre domande. Buon lavoro e buon anno!
Bartolo Carbone
Cecilia PiarulliCecilia PiarulliCecilia PiarulliCecilia Piarulli
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.