Rita Lopez a Canosa di Puglia
Rita Lopez a Canosa di Puglia
Crepuscolo letterario di Luciana Fredella

Il maggio dei libri

Il programma degli incontri organizzati

Anche quest'anno, la Città di Canosa di Puglia(BT) partecipa alla rassegna culturale a livello nazionale denominata "IL MAGGIO DEI LIBRI". Il calendario è molto ricco e soprattutto molto vario proprio per sottolineare che la cultura si avvale di molti linguaggi capaci di toccare le esigenze di chiunque. Importante nell'organizzazione di questa edizione 2019, sotto il patrocinio del Comune di Canosa, la partecipazione di diverse associazioni locali, quali Club per l'UNESCO di Canosa di Puglia, FIDAPA, Fondazione Archeologica Canosina, OmniArte.it, Pro Loco, Tango Renato – Servizi per l'Archeologia e il Turismo, e il comitato Biblò, un gruppo di mamme che hanno richiesto e ottenuto la possibilità di utilizzare uno spazio della biblioteca per potersi incontrare e leggere libri ai propri figli o svolgere attività creative legate alla lettura. Grazie agli spazi curati dalle associazioni è stato possibile inoltre rendere itinerante la manifestazione che a ogni incontro toccherà un luogo di rilevanza storica di Canosa. Infatti, presso il Museo dei Vescovi "Mons. Francesco Minerva" si è tenuto lo scorso 4 maggio, il primo incontro, in occasione dell'uscita del libro "IL BENE NOSTRO. Un impegno per il patrimonio culturale" del professor Giuliano Volpe. L'incontro ha visto la partecipazione di moltissime persone interessate a discutere e a ricevere suggerimenti dal professor Volpe che nel suo nuovo testo mette in evidenza esempi virtuosi di gestione del patrimonio culturale ponendo l'accento su quanto la volontà, la conoscenza e l'amore per il proprio territorio possano produrre esempi di gestione virtuosa e valorizzazione delle proprie risorse. Il secondo incontro si è svolto quest'oggi nel tardo pomeriggio con la presentazione del libro "PECCATORI SCONFITTI E PER DI PIÚ INSOLENTI" con la partecipazione dell'autrice Rita Lopez che ha avuto luogo presso il Parco Archeologico San Leucio con la visita di tutta l'area. Il libro della Lopez pone l'attenzione su un aspetto alternativo del mito, come afferma la stessa scrittrice : "Ho sempre amato i personaggi mitologici che osavano sfidare gli dei. Ho sempre amato la loro incoscienza. A scuola ci insegnavano che peccare di hybris, una sorta di orgogliosa superbia, era cosa gravissima, e che gli dei si sarebbero vendicati. Potevi starne certo. A me invece, gli dei, sembravano ingiusti. E bastardi". Il prossimo incontro che è in calendario giovedì 16 maggio presso il Centro Studi e Ricerche "S. Fontana", toccherà al professor Sergio Fontana, cugino del ben più conosciuto concittadino. Parlerà del suo libro "H. Memorie di Eracle" dove ha raccolto tutte le vicende della vita dello stesso narrate dai diversi autori classici, da Esiodo ad Apollodoro, a Pausania a Plauto, e le ha romanzate fornendo al lettore un'accurata e completa biografia del figlio di Zeus. Non mancherà la poesia che il 24 maggio presso "La Préule", l'autrice Rossella Pompilio emozionerà il pubblico con i versi ispirati alla giovane Gabriella dal titolo "Battiti per Gabriella". Dalla descrizione del libro si evince che i versi sono "dettati dal suo essere madre miracolata. Ogni mese pubblica una poesia che non cerca, ma nasce spontaneamente dal suo cuore". Con la Pompilio si esibirà la giovane violinista Gabriella, quasi a creare un dialogo tra poesia e musica. Non potevano mancare gli appuntamenti "ludico-culturali" per i più piccini animati dal Comitato Biblò: il 25 maggio e l'8 giugno rispettivamente al Battistero San Giovanni. Una mostra partita da Milano lo scorso marzo, che sta toccando diverse città, giungerà a Canosa il prossimo 31 maggio a cura della Fidapa, dal titolo "Com'eri vestita?" presso il Museo dei Vescovi che trae ispirazione dal titolo della poesia "What I was Wearing" di Mary Simmerling e dalle parole scritte da una sopravvissuta a una violenza quale miglior risposta all'immancabile domanda "Cosa indossavi? Com'eri vestita?", parole che "colpevolizzano chi subisce violenza", come spiega Francesca Scardi, terapeuta e fondatrice della cooperativa Cerchi d'acqua, organizzatrice della mostra di Milano. A chiudere in bellezza, nel vero senso della parola, l'intenso MAGGIO DEI LIBRI, la scrittrice barese Gabriella Genisi che presenterà l'11 giugno, sulle terrazze di Palazzo Iliceto, il suo nuovo romanzo Pizzica Amara ambientato nel Salento ma che cita, tra i riti della Settimana Santa la nota processione del Sabato Santo della Desolata. Con un calendario così, qualcuno avrà ancora il coraggio di dire che "a Canosa non si fa niente?"
  • Cultura
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.