Natale Archeologia
Natale Archeologia
Turismo

Santa Claus e il "Natale in Archeologia 2019”

Il programma dell'8 dicembre

Il "Natale in Archeologia 2019" a Canosa di Puglia (BT) prosegue con un nuovo itinerario in calendario l'8 dicembre. La rassegna è realizzata dalla Fondazione Archeologica Canosina Onlus, dalla impresa culturale Tango Renato-servizi per l'archeologia e il turismo e dall'Associazione Amici dell'archeologia sotto il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia. Si continua con "A spasso nel tempo", che catapulterà i partecipanti secoli addietro, ripercorrendo la prospera storia di Canusium. Grazie alla passione per il territorio dei volontari, delle guide turistiche e dei sostenitori della FAC, impegnata da oltre vent'anni nella valorizzazione e tutela dei beni archeologici canosini, il flusso turistico è in ascesa. Nelle prossime settimane, è atteso l'arrivo di vacanzieri e di canosini, residenti al nord Italia e all'estero, i quali ritornano nella terra natia per trascorrere alcuni momenti nell'eterna Canusium. Prendendo parte alla passeggiata archeologica si potranno ammirare le millenarie vestigia, portando con sé un ricordo indelebile delle antiche bellezze della "piccola Roma".

L'appuntamento è per le ore 10.30 dell'8 dicembre presso il Museo Archeologico Nazionale, dove avrà inizio il tour. Ad accogliere grandi e piccini, nei pressi del Museo, ci sarà Santa Claus, il quale stupirà i più piccoli con alcune sorprese. Si proseguirà con la visita al Mausoleo di Boemondo d'Altavilla, simbolo dell' età normanno-sveva (XI sec. d.C.-XII sec. d.C.) ed eterna dimora del principe Boemondo d'Altavilla , eroe della I Crociata e zio Federico II. Successivamente si ripercorreranno le orme del Vescovo Sabino con il periodo paleocristiano(VI sec. d.C. ) Egli fondò numerosi edifici religiosi nell'ambito del territorio ofantino tra cui il Parco Archeologico di San Giovanni (VI sec. d.C.), parte integrante di un complesso di edifici cristiani comprendente la Basilica del Salvatore (VII - VIII sec. d.C.) e la Basilica di S. Maria (IV - VI sec d.C.).

Con l'epoca romana alto imperiale(I sec. a.C.- III sec. d.C), si osserveranno monumenti testimoni di un'epoca florida per i cittadini canosini, come la domus romana di Colle Montescupolo, tipico esempio di residenza dell''età augustea articolata secondo lo schema italico ad atrio, dove, sono esposti tipici abiti dell'età romana, realizzati dalla Professoressa Elena Di Ruvo.

Infine, il periodo dauno-ellenistico (IV –III sec.a.C), epoca dei principes dauni e delle loro tombe a camera, tra le quali sarà oggetto di visita il caratteristico Ipogeo Scocchera B, nel quale fu rinvenuta una serie di vasi a figure rosse, una corazza anatomica in bronzo e un elmo celtico, probabile trofeo di guerra.
Per ulteriori informazioni e per la prenotazione obbligatoria, si rimanda all'utenza telefonica 333 8856300 ed alla pagina Facebook della Fondazione Archeologica Canosina in continuo aggiornamento. A fine percorso sarà possibile degustare le tipicità eno-gastronomiche canosine presso i ristoranti aderenti all'iniziativa.
Cupolino di BoemondoDomus romana di Colle Montescupolo Canosa di PugliaDomus romana di Colle Montescupolo Canosa di PugliaIpogeo Scocchera Canosa
  • Canosa di Puglia(BT)
  • Fondazione Archeologica Canosina Onlus
  • Natale
Altri contenuti a tema
1 Ripristino della segnaletica stradale Ripristino della segnaletica stradale Sono iniziati i lavori a Canosa
Divelta parte della Cassa Armonica Divelta parte della Cassa Armonica A causa delle forti raffiche di vento.Transennata l'area
Incrementare il numero dei visitatori a Canosa Incrementare il numero dei visitatori a Canosa L'obiettivo 2020 della Fondazione Archeologica Canosina
Canosa invasa dagli storni Canosa invasa dagli storni Bellissime figure geometriche disegnate in volo
Le domeniche dell'Archeologia Le domeniche dell'Archeologia Reso noto il programma del tour
A scuola di archeologia A scuola di archeologia Riprendono i laboratori didattici della Fondazione Archeologica Canosina
Nuova  vita  ai  “frammenti” di storia canosina Nuova vita  ai “frammenti” di storia canosina Presentato il corredo di una delle tombe nel "cantiere ing. Di Nunno"
Fondazione Archeologica Canosina:  "La Regione Puglia aderisca come socio" Fondazione Archeologica Canosina: "La Regione Puglia aderisca come socio" Ventola ha scritto al presidente Emiliano, all'assessore Capone e al dirigente Patruno, presentando anche mozione. 
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.