Revenge porn
Revenge porn
Cronaca

Revenge porn, l'allarme della Polizia Postale

Diverse denunce per la diffusione illecita d’immagini sessualmente esplicite

Elezioni Regionali 2020
Negli ultimi mesi, la Polizia Postale e delle Comunicazioni ha ricevuto diverse denunce per la diffusione illecita d'immagini sessualmente esplicite. Il reato è quello del cosiddetto "revenge porn" e lo commette chiunque diffonda, ceda o invii immagini o video a contenuto sessuale senza il consenso delle persone interessate. In questo periodo in cui si trascorre molto tempo on-line, è bene essere maggiormente prudenti cercando di evitare l'invio di foto o video di contenuti intimi perché, oltre al pericolo di un uso illecito da parte di chi riceve le immagini, spesso con il fine di ritorsione o di vendetta, c'è anche un problema legato alla sicurezza dei dispositivi. Infatti c'è sempre l'eventualità che malintenzionati possano accedere abusivamente ai vostri cellulari o computer, acquisirne i contenuti per poi divulgarli sul web o utilizzarli come arma di ricatto. Una volta che le immagini sono state diffuse in Rete diventa difficile, se non impossibile, rimuoverle definitivamente, con gravi conseguenze per la vittima. Per questo è di estrema importanza la denuncia immediata alla Polizia, poiché solo un intervento tempestivo può evitare l'ulteriore divulgazione di foto o video. Si può fare la segnalazione oppure avere informazioni al riguardo attraverso il commissariato di ps online.
  • Polizia Postale e delle Comunicazioni
  • Revenge porn
Altri contenuti a tema
Vacanze: affittare casa in sicurezza Vacanze: affittare casa in sicurezza I consigli della Polizia Postale
Criminalità informatica: potenziamento dell’attività di prevenzione Criminalità informatica: potenziamento dell’attività di prevenzione Firmato l’accordo tra Polizia di Stato e Borsa Italiana S.p.A.
La Maturità “ai tempi del coronavirus” La Maturità “ai tempi del coronavirus” E' partita la campagna della Polizia Postale contro le fake news
Siti di incontri: profili falsi con foto rubate sui social Siti di incontri: profili falsi con foto rubate sui social La Polizia Postale denuncia 3 uomini
Scoperta truffa internazionale su cripto valute Scoperta truffa internazionale su cripto valute I consigli della Polizia Postale
Truffe online: la finta mail dell'app Immuni Truffe online: la finta mail dell'app Immuni I consigli della Polizia Postale
Truffe:addebiti non autorizzati sulle carte di credito Truffe:addebiti non autorizzati sulle carte di credito I consigli della Polizia Postale
Prevenzione e contrasto dei crimini informatici Prevenzione e contrasto dei crimini informatici Accordo siglato tra la Polizia di Stato e Sia
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.