Tartaruga marina Caretta caretta
Tartaruga marina Caretta caretta
Territorio

Puglia: Quattro tartarughe marine Caretta caretta sono tornate nel loro habitat naturale

Proseguono le attività di sensibilizzazione ambientale della  Plastic Free Onlus

Dopo essere stati salvati, curati e riabilitati, quattro esemplari di tartaruga marina Caretta caretta sono tornati nel loro habitat naturale: il mare. È accaduto a Castro, in Salento, dove Plastic Free Onlus, l'organizzazione di volontariato impegnata dal 2019 nel contrastare l'inquinamento da plastica, ha liberato la 200esima tartaruga che ha contribuito a salvare da morte certa grazie al sostegno dato al Centro di Recupero Tartarughe Marine di Calimera (Lecce). Una giornata all'insegna della sensibilizzazione e dell'educazione ambientale per grandi e piccini con laboratori ludico-didattici dove gli esperti hanno illustrato ai tanti presenti, soprattutto famiglie, come si salva, si cura e si interviene sulle tartarughe che vengono accolte dal centro di Calimera. "Oggi abbiamo restituito alla loro vita naturale quattro tartarughe di diverse età, dai 7 ai 30 anni – dichiara Rosa Reale, cofondatrice e vicepresidente di Plastic Free Onlus – In pochi anni ne abbiamo salvate complessivamente 202 e oltre 3.000 le abbiamo accompagnate durante il periodo di schiusa. La tartaruga marina è simbolo di tenacia, proprio come i nostri referenti e volontari che, con la loro perseveranza, contrastano l'inquinamento da plastica con azioni quotidiane".

Con le sue attività di sensibilizzazione ambientale, Plastic Free raccoglie fondi con cui sostiene le spese di mantenimento della struttura di Calimera, l'acquisto del materiale necessario per le vasche, le medicine indispensabili per le cure, il cibo, provvede al pagamento degli interventi veterinari nonché a tutto l'occorrente per il monitoraggio dei nidi. Tra i tanti casi, il più incredibile è quello di una tartaruga con una fiocina conficcata nella testa che, dopo accurato intervento, è tornata a vivere nel mare. "La tartaruga ha una storia evolutiva di oltre 280 milioni di anni – dichiara Luca De Gaetano, fondatore e presidente di Plastic Free Onlus – Ogni anno, purtroppo, si stima che 40mila esemplari muoiano a causa dell'uomo: per questo, suo malgrado, è divenuta l'emblema alla lotta dell'inquinamento da plastica dei mari. Con laboratori creativi anche oggi abbiamo sensibilizzato i partecipanti, dimostrando come spesso azioni reputate banali abbiano un impatto devastante sull'ambiente".
  • Plastic Free
Altri contenuti a tema
I volontari Plastic Free hanno ripulito spiagge, aree verdi, piazze e luoghi pubblici I volontari Plastic Free hanno ripulito spiagge, aree verdi, piazze e luoghi pubblici Per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del mare
Puglia: Un weekend dedicato a oceani e ambiente Puglia: Un weekend dedicato a oceani e ambiente I volontari Plastic Free in azione in 9 località regionali
La tutela dell’ambiente della Terra di Bari si rafforza La tutela dell’ambiente della Terra di Bari si rafforza Siglato Protocollo d’Intesa tra la Città Metropolitana e Plastic Free Onlus
L’Italia esporta ambientalismo nel mondo con Plastic Free Onlus L’Italia esporta ambientalismo nel mondo con Plastic Free Onlus Con l’ambizioso obiettivo di sensibilizzare sui danni dell’abuso di plastica su uomo e natura
Un weekend dedicato alla Terra in occasione della 54esima ricorrenza dell’Earth Day Un weekend dedicato alla Terra in occasione della 54esima ricorrenza dell’Earth Day Le attività di Plastic Free Onlus nel contrastare l’inquinamento da plastica
A Milano, premiati i "Comuni Plastic Free" A Milano, premiati i "Comuni Plastic Free" Impegnati nella lotta contro gli abbandoni illeciti di rifiuti e sensibilizzazione del territorio
A Milano, la premiazione nazionale dei “Comuni Plastic Free 2024” A Milano, la premiazione nazionale dei “Comuni Plastic Free 2024” Per la lotta contro gli abbandoni illeciti e sensibilizzazione del territorio,
Ambiente: La carica dei 111 Comuni Plastic Free Ambiente: La carica dei 111 Comuni Plastic Free Hanno superato la valutazione basata su lotta agli abbandoni illeciti, sensibilizzazione sul territorio, gestione dei rifiuti urbani, attività virtuose dell’ente
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.