Strade Canosa
Strade Canosa
Vita di città

Potenziamento della segnaletica stradale

Per tutelare i pedoni ed il decoro della città

Dall'inizio dell'anno la Polizia Locale di Canosa di Puglia(BT) ha avviato un'attività di potenziamento della segnaletica stradale in tutta la città. "L'obiettivo principale è stato quello di tutelare i soggetti deboli della strada, come i pedoni – ha dichiarato l'assessore alla Polizia Locale, Leonardo Piscitelli -, e lavorare sul decoro della città".

"I proventi derivanti dalle sanzioni stradali comminate dalla nostra Polizia locale- ha proseguito -, vengono reinvestite anche per potenziare la segnaletica stradale. In questa ottica, abbiamo avviato una serie di attività come la sostituzione del dissuasore automatico di via Flavio Gioia (mentre sono ancora in itinere la manutenzione dei dissuasori di via Puglia e Corso San Sabino, ndr), la manutenzione delle lanterne semaforizzate danneggiate, la realizzazione di nuovi attraversamenti pedonali e il ripasso di quelli esistenti, l'apposizione di "safety cross" a lampeggio continuo nei punti più critici e una parziale sostituzione della segnaletica stradale verticale. Da ultimo, ci siamo preoccupati di inserire dei tornelli al parco "Regina Pacis" per contenere l'ingresso dei ciclomotori. Altre opere sono in cantiere e dovrebbero realizzarsi entro questa estate".

"A questi interventi – aggiunge il vicesindaco ed assessore ai Lavori Pubblici, Pietro Basile - , si stanno aggiungendo i lavori di rifacimento della sede stradale più ammalorata. I lavori hanno preso avvio da via Lavello e seguiranno nel centro abitato. Anche l'Anas sta realizzando un importante risanamento dell'asfalto della Strada statale 93, con l'apposizione dei segna limiti di velocità. Siamo grati per l'attenzione dell'Anas, e continueremo ad insistere con i responsabili nazionali affinché si anticipino i lavori di allargamento della strada statale stessa".
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.