Vendemmia
Vendemmia
Territorio

Ora che si farà dopo la vendemmia?

A chiederselo sono gli agricoltori andriesi del C.L.A.A.

Siamo a fine ottobre e la vendemmia dell'uva da vino è terminata nella provincia Barletta Andria Trani. Le cantine ormai stanno lavando tutti i macchinari e le attrezzature utilizzate per trasformare l'uva in mosto. É stata un'annata molto calda per le alte temperature e scarse precipitazioni, le condizioni climatiche hanno favorito una produzione eccellente con uva sana e con grado zuccherino molto alto. Il segretario, perito agrario Zagaria Natale e il Presidente Losito Nicola del Comitato Liberi Agricoltori di Andria dichiarano: "Possiamo tirare le somme per questa annata davvero drammatica, visto che tutti i produttori hanno svenduto l'uva da vino dopo aver subìto tutti i rincari di energia elettrica per irrigare i tendoni, per non parlare dei concimi che hanno subìto un rincaro del più del 100% e del gasolio agricolo arrivato alle stelle per fare funzionare le trattrici e le vendemmiatrici. Ora che i tendoni sono stati vendemmiati, tutte le associazioni e le istituzioni dessero delle risposte concrete a questo settore abbandonato da anni e rappresentato da gente che pensa alle proprie ambizioni. Si potrebbe pensare di stabilire un prezzo minimo di vendita che deve essere deciso dai produttori con i vari commercianti e cantine, controllato dall'Ufficio Agricoltura di ogni territorio, per far sì che quello che è successo quest'anno non accada più. Prima che i produttori inizino a potare, trinciare, arare e concimare dovrebbero avere una sicurezza nel futuro, prima di investire capitali dato che a volte vengono chiesti dei prestiti alle banche per effettuare i lavori. Dovrebbero avere delle risposte certe perché, come già detto, non si può vivere di speranza".
  • Vendemmia
  • C.L.A.A. Comitato Liberi Agricoltori Andriesi
Altri contenuti a tema
Vendemmia 2023: Annata da dimenticare per eventi estremi e peronospora Vendemmia 2023: Annata da dimenticare per eventi estremi e peronospora Ad affermarlo è Coldiretti Puglia, in occasione del confronto sul bilancio della stagione
Olive nel vortice della speculazione Olive nel vortice della speculazione Ad Andria, il C.L.A.A. alza la voce
Puglia: Al via la vendemmia 2023 Puglia: Al via la vendemmia 2023 Produzione in calo ma qualità al top
Ulivi immersi nei rifiuti ma pare non importi a nessuno Ulivi immersi nei rifiuti ma pare non importi a nessuno La denuncia della segreteria del Comitato Liberi Agricoltori Andriesi
Agricoltori come mucche da mungere, ma il latte sta finendo e si rischia il default Agricoltori come mucche da mungere, ma il latte sta finendo e si rischia il default L'intervento del Comitato Liberi Agricoltori Andriesi sul raddoppio del costo dell’acqua per l’irrigazione del Consorzio di Bonifica
Ulivi: Mancanza di personale specializzato Ulivi: Mancanza di personale specializzato L'intervento del C.L.A.A. (Comitato Liberi Agricoltori Andriesi) sulla situazione pesantissima nelle campagne
Il mondo dei liberi agricoltori in protesta Il mondo dei liberi agricoltori in protesta Manifestazioni di piazza contro l'azione vessatoria ed ingiustificata del Consorzio Terre d'Apulia
Umiliati da chi vive da privilegiato sulla nostra pelle Umiliati da chi vive da privilegiato sulla nostra pelle Gli agricoltori in assemblea pubblica a Minervino Murge
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.