Prefetto BAT  Maurizio Valiante
Prefetto BAT Maurizio Valiante
Cronaca

Nessun assembramento sarà tollerato

Il Prefetto Valiante ha riunito i Sindaci in videoconferenza

Costanti i controlli delle Forze di Polizia nel territorio della Provincia di Barletta Andria Trani, per il rispetto delle misure governative finalizzate al contenimento della diffusione del virus. Dall'11 marzo scorso, infatti, le persone controllate sono 63.361; le denunce per violazione dell'art. 650 del Codice Penale sono 1.689, mentre 70 quelle per violazione degli articoli 495 e 496 del Codice Penale; le persone sanzionate ai sensi dell'art. 4, comma 1, del Decreto Legge 19/2020, sono 3.343; 1, invece, la denuncia ai sensi dell'art. 260 R.D. 1265/1934 (art. 4, commi 6 e 7 D.L. 19/2020); a questi numeri si aggiungono 6 arresti ed 84 denunce per altri reati. Gli esercizi commerciali complessivamente controllati sono 8.150, con 43 titolari denunciati per violazione dell'art. 650 del Codice Penale e 77 titolari sanzionati amministrativamente. I controlli delle Forze di Polizia, con la collaborazione delle Polizie Locali ed il coordinamento della Prefettura, proseguiranno anche nei prossimi giorni, in vista del ponte del 1° maggio, come definito quest'oggi nel corso delle Riunioni Tecniche di Coordinamento tra il Prefetto Maurizio Valiante ed i vertici provinciali delle Forze di Polizia di Bari e Foggia.

Sempre nel corso della giornata odierna, il Prefetto Valiante ha inoltre riunito i Sindaci dei comuni della provincia per un'attenta disamina delle novità introdotte dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di domenica 26 aprile e dall'Ordinanza del Presidente della Regione Puglia n. 214 del 28 aprile. Nessun assembramento sarà tollerato. L'attenzione rimane alta non potendosi ritenere in alcun modo superata l'emergenza sanitaria ed essendo ancora alti i rischi di diffusione del contagio. I provvedimenti governativi e regionali volti ad un graduale rilascio del lockdown non devono infatti essere letti come un "liberi tutti", che sarebbe pericoloso e rischioso soprattutto in questa fase, ma vissuti responsabilmente da tutti i cittadini nella scrupolosa osservanza delle misure di sicurezza per il bene di tutti. Intanto domani nuova riunione con le categorie produttive e le parti sociali per fare il punto sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
Di fondamentale importanza per il corretto avvio della fase 2 è il rispetto rigoroso delle nuove regole di sicurezza in azienda. Il Decreto varato dal Governo impone infatti a tutte le imprese, le cui attività possono proseguire, l'obbligo di rispettare il Protocollo di regolamentazione delle misure di contrasto e contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 24 aprile tra Governo e parti sociali, nonché, per i rispettivi ambiti di competenza, il Protocollo di sicurezza nei cantieri del 24 aprile ed il Protocollo di sicurezza nel settore del trasporto e della logistica del 20 marzo. La mancata attuazione dei predetti Protocolli di sicurezza nei luoghi di lavoro comporterà la sospensione delle attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza necessarie per garantire la ripresa delle attività economiche e produttive in un quadro di sicurezza per i lavoratori, per gli imprenditori e per tutti i cittadini affinché sia scongiurato il rischio di pericolose recidive di diffusione del virus.
  • Prefetto Valiante
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus: solo 5 casi positivi in Puglia Coronavirus: solo 5 casi positivi in Puglia Nessun contagio nella BAT
Coronavirus: Nessun contagio e decesso nella BAT Coronavirus: Nessun contagio e decesso nella BAT Registrati 10 casi positivi nella provincia di Foggia
La Folgore ancora in prima linea La Folgore ancora in prima linea I paracadutisti impegnati per la distribuzione dei DPI
Coronavirus: le truffe in rete dei dispositivi di protezione individuale Coronavirus: le truffe in rete dei dispositivi di protezione individuale I consigli della Polizia Postale
1 Misure di solidarietà urgenti in favore dei lavoratori stagionali Misure di solidarietà urgenti in favore dei lavoratori stagionali L'intervento dell'assessore De Mitri
APP “IMMUNI": In Puglia partirà la sperimentazione APP “IMMUNI": In Puglia partirà la sperimentazione La dichiarazione del professor Pier Luigi Lopalco
Coronavirus: servizi anti assembramento e movida Coronavirus: servizi anti assembramento e movida Sul territorio i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Bari
Coronavirus: “Momento drammatico da cui imparare” Coronavirus: “Momento drammatico da cui imparare” Felice Pelagio, segretario generale dei pensionati Spi Cgil analizza la situazione della sanità pubblica nell’emergenza covid-19
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.