ambulanza
ambulanza
Cronaca

Maledetti politicanti, ancora sangue e morti sulla SS.98 !

Cari politici "impotenti" , che il diavolo vi porti via tutti!. impotenti= che dichiarano falsamente di "non avere il potere" di risolvere il problema della SS 98 di Canosa

CANOSA - Ancora sangue e grida di disperazione, ancora dolore ed un lutto causato da una tragedia della strada. A farne le spese è un anziano, l'ennesima vittima di un incidente stradale. Verificatosi ieri mattina intorno alle 7.30, in un maledetto venerdì 8 marzo da dimenticare.

Cosa sia successo di preciso è ancora al vaglio degli uomini della Polizia municipale di Canosa (sul posto è intervenuta la pattuglia composta dai marescialli capo Sabino Colucci e Gianpiero Caterina coordinati dal comandate, il tenente colonnello Francesco Capogna e dal capitano Matteo Tucci) che non si sbilanciano più del necessario circa le cause che hanno causato il tremendo impatto tra una Vespa «150» (condotta dalla vittima, l'84enne Cosimo Damiano Forina) ed un autotreno (guidato da un 35enne di Grottaminarda).

Scenario della tragedia è stata la Sp «2» (la ex statale «98») in prossimità dell'intersezione con la cosiddetta Via della Murgetta (la strada provinciale «59»), a non molta distanza dal maledetto «curvone», già scenario di altri eventi luttuosi. Solo qualche giorno fa, per esempio, proprio nello stesso tratto della provinciale si sfiorò la tragedia in uno scontro lato-frontale tra un'autovettura ed un autocarro. Due le persone rimaste ferite.

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 09/03/2013



Cari concittadini,
sin qui la tragica e cruda notizia di cronaca ma noi di Canosaweb, non abbiamo mai voluto essere semplici redattori di cronaca locale. Non abbiamo mai voluto raccontare qualcosa per vendere più copie o avere più accessi al portale. Cerchiamo invece insieme di capire ciò che è avvenuto sino ad oggi. Quello che non si dice è che questa strada che oramai interseca quasi la città, è stata da decenni oggetto di speculazioni politiche da parte della provincia di Bari prima e della nuova provincia di Bat negli ultimi anni. Progetti , piani , rotonde , sopralluoghi tecnici, hanno riempito le pagine dei giornali ed anche, purtroppo, di questo portale. Diciamoci la verità, forse è che dove non c'è ritorno di voti o di altro, la politica non ha alcun interesse ad entrarci e fa in modo che i motivi del blocco dei lavori diventino solo imponderabili questioni tecniche. Sono anni che l'azienda De Corato, costruttrice della variante è fallita (ero un bambino quando ciò è avvenuto) e tutta "la variante" è rimasta così come la stessa De Corato l'ha lasciata. Noi ci chiediamo, visto che i lavori erano in corso d'opera e non sono stati ultimati, che fine hanno fatto quegli stanziamenti? Non dovevano proseguire dando l'incarico della ultimazione ad altra azienda? Sono passati circa 40anni e si sono succedute amministrazioni di centro, di sinistra e di destra !

Le opere della variante, che taglierebbero quel maledetto curvone, sono quasi ultimate, ed anche il piano viabile è quasi pronto, i ponti sono pronti, ma nessuno dei politici di casa nostra ha avuto la volontà di completare l'opera. Abbiamo avuto anche un senatore che avrebbe potuto e dovuto aiutarci intervenendo presso il Ministero dei Lavori Pubblici, ma niente! Se chiedessimo il perchè del ritardo gli amministratori locali ci risponderebbero che le competenze sono della provincia, se chiedessimo a quelli della provincia direbbero che da poco hanno "preso in mano" le strade e che hanno dovuto prima lavorare notte e giorno per cambiargli nome, rinumerare l'intera rete (S.S. 98 poi S.P. 231, ora S.P. 2) ed infine ci direbbero che non ci sono fondi e che nessuno stanziamento è possibile e che hanno le mani legate dalla burocrazia e dalle competenze e che ... c'è altro di più urgente da fare!

Abbiamo tecnici in grado di risolvere il problema in pochi mesi, tecnici a cui noi tutti paghiamo fior di stipendi i quali sono impegnati a disegnare nuove aree artigianali, avvenieristiche aree industriali e nuovi piani regolatori su aree che forse nessuno realizzerà e che mai nessuno abiterà. Anche loro ci direbbero che non hanno "competenza territoriale" ed ancor meno il potere di intervenire su quel "maledetto miglio della morte". Noi chiediamo a questi tecnici come si fa ad ideare, progettare una intera area destinata ad Area Artigianale, proprio in pieno curvone e senza aver prima predisposto iniziato e completato una adeguata e sicura rete di accesso. Chiunque saprebbe che prima di costruire in un qualsiasi luogo c'è necessità di predisporre le vie d'accesso per farci arrivare i mezzi operativi, anche per un cantiere da iniziare..!

Tutto finisce nel dolore e nel pianto di quelle famiglie, di quei figli , di quelle mogli, di quei padri che hanno lasciato i loro parenti su quel miglio d'asfalto della S.S. 98 di Canosa.

Maledetti politicanti impotenti, che il diavolo vi porti via tutti!


Mariano Caputo
cittadino


P.S.
impotenti= che dichiarano falsamente di "non avere il potere" di risolvere il problema della SS 98 di Canosa.
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.