Conte, Mattarella, ministri Azzolina e Manfredi
Conte, Mattarella, ministri Azzolina e Manfredi
Scuola e Lavoro

Lavoreremo subito ai bandi per la scuola dell’infanzia e primaria

I ministri Azzolina e Manfredi hanno giurato

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto ieri, al Palazzo del Quirinale, il Presidente del Consiglio dei Ministri, professor Giuseppe Conte, su proposta del quale ha firmato il decreto di nomina dell'onorevole Lucia Azzolina a Ministro dell'Istruzione, e del professor Gaetano Manfredi a Ministro dell'Università e della Ricerca. Il Presidente Giuseppe Conte cessa, pertanto, dalla carica assunta ad interim di Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca. Subito dopo i nuovi Ministri hanno prestato giuramento nelle mani del Capo dello Stato, alla presenza, in qualità di testimoni, del Consigliere Direttore dell'Ufficio per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali della Presidenza della Repubblica, dottor Daniele Cabras e del Consigliere Militare del Presidente della Repubblica, generale di S.A. Roberto Corsini. Era presente il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Riccardo Fraccaro.

Il professor Gaetano Manfredi,56 anni, di Otttaviano, ingegnere, insegna Tecnica delle Costruzioni, Rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico II dal 1° novembre 2014. E' Presidente della Crui, Conferenza dei Rettori delle Università italiane, al suo secondo mandato, dal 2015. E' autore di oltre 400 lavori scientifici pubblicati su riviste. Svolge attività di ricerca di tipo teorico e sperimentale prevalentemente nel campo dell'Ingegneria Sismica.

Lucia Azzolina, 37 anni, siciliana, dirigente scolastico, deputato M5S al primo mandato, già sottosegretario del Miur. esperta di scuola con due lauree in filosofia e diritto che dopo il giuramento ha dichiarato : "Concorsi per gli insegnanti. Lavoreremo subito ai bandi per la scuola dell'infanzia e primaria, per la secondaria (ordinario e straordinario), per i docenti di religione. Dobbiamo scriverne quattro. Ho già messo al lavoro la mia squadra, in raccordo con le strutture del Ministero.Scriveremo rapidamente i provvedimenti attuativi del decreto scuola. Primi fra tutti il nuovo regolamento per velocizzare la chiamata dei supplenti e quello per la 'call' che consentirà a chi vuole subito il ruolo e il contratto a tempo indeterminato di poter andare a insegnare volontariamente anche in un'altra regione diversa dalla propria.Avvieremo quanto prima il tavolo per il rinnovo del contratto: è urgente. Esami di Stato del secondo grado, quelli che tutti chiamano Maturità: entro fine mese pubblicheremo le materie della seconda prova. Rispetteremo la scadenza. E poi lavoreremo all'ordinanza sugli Esami, un 'manuale' d'uso che va semplificato: oggi è un documento voluminoso e non sempre chiarissimo per le commissioni. Cominciamo da qui a costruire strumenti più agili".
  • Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Altri contenuti a tema
Il presidente della Repubblica Mattarella sarà a Bari Il presidente della Repubblica Mattarella sarà a Bari Per la santa messa officiata da Papa Francesco
Giorno del ricordo:"Foibe ed esodo sciagura nazionale" Giorno del ricordo:"Foibe ed esodo sciagura nazionale" La dichiarazione del presidente Mattarella
Il Tricolore emblema di democrazia, solidarietà e giustizia sociale Il Tricolore emblema di democrazia, solidarietà e giustizia sociale A Reggio Emilia le celebrazioni
La cultura della responsabilità costituisce il più forte presidio di libertà La cultura della responsabilità costituisce il più forte presidio di libertà Il discorso di fine anno del presidente Sergio Mattarella
L’evasione fiscale:  "È una cosa davvero indecente" L’evasione fiscale: "È una cosa davvero indecente" La risposta del Presidente Mattarella agli studenti che ha incontrato al Quirinale
I diritti e il benessere delle persone disabili I diritti e il benessere delle persone disabili Longo:"L'abbattimento delle barriere di ogni tipo è premessa all'esercizio di molti diritti"
Il futuro sarà nelle vostre mani Il futuro sarà nelle vostre mani Il discorso del presidente Mattarella per la Giornata Internazionale per i diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza
In ricordo dei Caduti nelle missioni internazionali In ricordo dei Caduti nelle missioni internazionali Un deferente pensiero del Presidente Sergio Mattarella
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.