Salvatore Lenti
Salvatore Lenti
Notizie

La gestione dei pazienti con patologie di natura internistica

Al 'Bonomo' di Andria parte il progetto sperimentale Area Medica di Ammissione(AMA)

Prende il via oggi all'ospedale "Bonomo" di Andria il progetto sperimentale AMA, Area Medica di Ammissione, che ha l'obiettivo di ridurre i tempi di attesa in Pronto Soccorso ed efficientare la gestione dei pazienti con patologie di natura internistica che necessitano di presa in carico e di ricovero. "Si tratta di un progetto innovativo e sperimentale che consentirà una gestione integrata in Pronto Soccorso dei pazienti con patologia internistica che non presentano urgenze di natura chirurgica o neurologica - spiega Tiziana Dimatteo, Direttrice Generale della Asl Bt - è un progetto realizzato grazie alla stretta collaborazione tra la Medicina Interna, il Pronto Soccorso, la Direzione medica di presidio e il Rischio Clinico. Siamo certi che farà registrare risultati importanti rispetto al tempo di attesa e alla più fluida gestione dei pazienti".

Il progetto AMA prevede una diretta gestione da parte del personale della unità operativa di Medicina Interna, diretta dal dottor Salvatore Lenti, di 5 posti letto di Obi (Osservazione breve intensiva) presenti in Pronto Soccorso: "Il paziente che, a conclusione della valutazione del Pronto Soccorso necessita di ricovero in Medicina Interna - dice il dottor Lenti - potrà o essere ricoverato in reparto, o essere gestito in AMA da personale della Medicina interna per poi passare in reparto oppure stabilizzato in AMA e avviato a domicilio o verso servizi diversi, dal day service alle cure palliative o ai servizi ambulatoriali".

La presa in carico immediata del paziente che arriva in Pronto Soccorso resta a carico dei medici dell'emergenza-interna: "Il paziente viene immediatamente avviato al triage - aggiunge il dottor Ernesto La Salvia, Direttore facente funzioni del Pronto Soccorso - conclusa la fase di valutazione, se le esigenze di assistenza sono internistiche, viene passato in AMA e gestito direttamente dal personale della Medicina Interna che sarà presente nella sala Obi con 5 posti letto". Il progetto AMA è dunque una esperienza di integrazione dei servizi all'interno del Pronto Soccorso: "L'attuale organizzazione dell'area dell'emergenza-urgenza con aree diverse di stabilizzazione del paziente - conclude la Direttrice Generale - ci consente di avviare questo servizio sperimentale di assistenza i cui vantaggi siamo certi che si renderanno subito evidenti tanto per i pazienti quanto per l'organizzazione del servizio".
  • Ospedale Bonomo di Andria
Altri contenuti a tema
Ospedale Bonomo di Andria :quindicesimo intervento di isterectomia robotica Ospedale Bonomo di Andria :quindicesimo intervento di isterectomia robotica L'intervento consente la massima precisione e una rapida ripresa della paziente
Lavori in corso all'ospedale Bonomo di Andria Lavori in corso all'ospedale Bonomo di Andria In tempi diversi, consentiranno l'inaugurazione di servizi completamente riqualificati
Un "sì" in un momento di dolore inimmaginabile Un "sì" in un momento di dolore inimmaginabile Al Bonomo di Andria espianto di organi da una ragazza di 14 anni
E' attiva la nuova Tac dell'Ospedale Bonomo di Andria E' attiva la nuova Tac dell'Ospedale Bonomo di Andria Di ultima generazione, consente di ottenere numerosi vantaggi nella fase di esecuzione dell'esame e di lettura dei dati
Canosa: nipote aggredisce la nonna con fendenti Canosa: nipote aggredisce la nonna con fendenti Sono in corso le indagini della Polizia di Stato del Commissariato
Bonomo di Andria: Avviato il trattamento delle vene varicose con la tecnica di radiofrequenza Bonomo di Andria: Avviato il trattamento delle vene varicose con la tecnica di radiofrequenza E' svolto in regime ambulatoriale ed è completamente mutuabile
Bonomo di Andria: Primo intervento di chiusura del forame ovale pervio Bonomo di Andria: Primo intervento di chiusura del forame ovale pervio I risultati scientifici evidenziano, in pazienti selezionati, una riduzione significativa del numero di recidive di eventi ischemici cerebrali
Ospedale Bonomo di Andria verso il rafforzamento della struttura attuale Ospedale Bonomo di Andria verso il rafforzamento della struttura attuale La richiesta della consigliera Grazia Di Bari (M5S) delegata alle Politiche Culturali
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.