Polizia Municipale Canosa
Polizia Municipale Canosa
Vita di città

La Festa di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale.

Il rendiconto di un anno di attività.

Oltre 400 posti di controllo, 3858 sanzioni ai veicoli, rilevati 45 sinistri e notificati oltre 2000 atti in meno di un anno. Sono solo alcuni dei dati relativi al lavoro svolto nel corso del 2014 dagli agenti di Polizia Municipale di Canosa di Puglia(BT), illustrati dal responsabile del Corpo, il vice comandante Francesco Capogna, in occasione delle celebrazioni della Festa di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale. Alla celebrazione officiata da don Vito Zinfollino, cappellano della Polizia locale, hanno partecipato, oltre alle famiglie degli appartenenti alla Polizia Municipale, anche i vigili in pensione e i cittadini. Il tenente colonnello Capogna non ha mancato di evidenziare "il grande impegno profuso dagli operatori in tutti gli ambiti di competenza".

"Esprimo soddisfazione per il lavoro che il Corpo sta portando avanti con grande determinazione – ha sottolineato l'assessore alla Polizia Municipale, Leonardo Piscitelli -. Ritengo indispensabile attribuire e riconoscere la piena gratitudine dell'Amministrazione al vicecomandante Capogna e a tutto il Corpo della Polizia Municipale, per il merito e la professionalità con cui hanno svolto il proprio lavoro. Nonostante la carenza del personale e le innumerevoli attività che vengono affidate, l'impegno degli operatori è addirittura aumentato, per far fronte ad un incremento del lavoro legato al presidio del territorio".

"La ricorrenza del Santo patrono della polizia locale – ha dichiarato il sindaco Ernesto La Salviache celebriamo ormai da tre anni insieme è per me l'occasione per ringraziare pubblicamente la nostra Polizia Municipale per il prezioso lavoro svolto al servizio dei cittadini.- Un lavoro molto intenso e complesso che trova delle conferme nel rendiconto presentato dal V Settore Polizia Municipale e Vigilanza Amministrativa del nostro Comune, che vede la Polizia .Municipale, in stretta collaborazione con le altre forze dell'ordine, impegnata a garantire il rispetto delle regole. Ma che vede anche i nostri agenti della municipale svolgere numerosi interventi su più fronti. Grazie di cuore alla nostra polizia municipale e un plauso particolare al vice comandante Capogna che guida il Corpo con efficacia ed autorevolezza".

"Nel 2014 sono stati effettuati oltre 400 posti di controllo, sono stati sanzionati 3858 veicoli – ha spiegato il tenente colonnello Francesco Capogna-. I sinistri stradali rilevati sono stati 45, con 23 feriti. Questo dato, invero, sarebbe rivisto in aumento, se solo si contassero gli ulteriori interventi effettuati dagli uomini dal berretto bianco, ma che per volontà dei conducenti si sono conclusi con compilazione del modulo C.A.I. (constatazione amichevole incidente).Come ovvio, le sanzioni amministrative hanno prodotto un contenzioso giudiziario, con 71 procedimenti, e amministrativo con 44 ricorsi al Prefetto. Tutto il contenzioso è stato curato direttamente dal Comando di Polizia Locale. Nell'ambito dei controlli annonari – il tenente colonnello Capogna ha rimarcato – molta attenzione è stata rivolta alle verifiche sulle regolarità amministrative dei titolari: in dettaglio, sono stati svolti 543 controlli per esercizi con sede fissa e 183 per esercizi su aree pubbliche. I servizi di repressione per venditori abusivi hanno visto ben 49 controlli, con alcune sanzioni e due notizie di reato per contraffazione di marchi. La partecipazione ai mercati settimanali e straordinari, inoltre, ha visto presente la Polizia locale nella prestazione dei servizi istituzionali, per ben 62 volte".

Dalla relazione è emerso che l'intervento della Polizia locale in materia di "polizia edile e ambientale" ha prodotto 587 controlli sull'attività urbanistica edile. Inoltre, sono state comminate 11 sanzioni amministrative per un ammontare di 12.000,00 euro. Le informazioni di reato per abusi edili sono state 11, i sequestri penali 4 e 17 le persone denunciate. In materia di Ambiente, si sono registrati 230 controlli ambientali, 4 informative di reato all'autorità giudiziaria, 2 sequestri e 8 persone denunciate. Ammontano a 70 i controlli, invece, gli accertamenti effettuati dagli uomini della Polizia locale per scarichi abusivi in fogna nera. Circa 20 i controlli effettuati in frantoi e cantine vinicole.

Particolare attenzione è stata poi riservata alle tematiche sociali. La Polizia Municipale di Canosa ha partecipato e curato la sicurezza stradale in tutte le manifestazioni laiche e religiose svoltesi in città. Il Comando di Polizia locale, inoltre, su richiesta del Prefetto, è stato presente ai vari comitati istituiti per l'ordine e sicurezza pubblica per rafforzare e programmare, d'intesa con le altre forze dell'ordine, la sicurezza sulla città di Canosa. Tra le attività di controllo del territorio e prevenzione ai fenomeni criminali anche il pattugliamento nel centro abitato per l'attuazione del "Piano antirapina" nel periodo natalizio, che ha registrato una riduzione sensibile delle rapine in città. Inoltre, l'attività di Protezione civile svolta in occasione di rischi idreogeologici (come lo straripamento del fiume Ofanto), rischio incendi (periodo estivo con sanzioni a carico dei proprietari di fondi terrieri incolti e coordinamento diretto con la centrale operativa della protezione civile per organizzare interventi per lo spegnimento di incendi) nonché in occasione dell'emergenza neve. A dimostrare lo spirito di sacrificio che contraddistingue gli uomini della polizia locale v'è anche l'assistenza e sicurezza garantita presso uffici comunali: in particolare presso gli uffici politiche sociali e tributi. Efficace è stata anche l'attività di ausilio verso le persone indigenti e in difficoltà, come nel caso del salvataggio di due sorelle vittime di un profondo disagio sociale. L'attenzione verso le donne, poi, ha avuto spazio anche con la partecipazione ai protocolli di intesa per la tutela delle donne vittime di violenza di genere, con lo sportello di prossimità istituito nel 2014. L'impegno sociale della Polizia locale si è palesato anche nella partecipazione al Comitato cittadino per la sicurezza stradale sulla S.P 93 con una programmazione di interventi manutentivi della sede stradale promessi dall'ANAS per il 2015. E poi, l'evidenze pubbliche che hanno visto l'aggiudicazione di gare per la manutenzione della segnaletica esistente, l'apposizione di nuova segnaletica, il potenziamento delle strumentazioni in dotazione al Comando di Polizia municipale. Tra gli interventi di segnaletica stradale effettuati, la realizzazione di circa 40 attraversamenti pedonali, in materiale bicomponente (ad alta resistenza). Tali interventi saranno ultimati nel 2015, così da potenziare la sicurezza delle fasce deboli della strada.

La Redazione di CanosaWeb si congratula e ringrazia la Polizia Municipale di Canosa di Puglia per il proficuo lavoro svolto al servizio della città.
Polizia Municipale Canosa
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.