Grazia Di Bari- Cina
Grazia Di Bari- Cina
Eventi e cultura

I reperti archeologici pugliesi: una grande opportunità di crescita e di scambio culturale

Inaugurata in Cina, a Canton, la mostra “l doni degli Dei. L’Apulia felix tra greci, indigeni e romani”.

É stata inaugurata a Canton, in Cina la mostra "l doni degli Dei. L'Apulia felix tra greci, indigeni e romani". Alla cerimonia era presente la delegazione della Regione Puglia formata dalla delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari, dal presidente del TPP Paolo Ponzio e dal direttore scientifico della Mostra professor Giuliano Volpe. La mostra è una grande rassegna con oltre 100 reperti archeologici provenienti dai ho musei di Puglia: ceramiche figurate, sculture, pitture, terrecotte e oreficerie, aventi per soggetto vicende mitologiche ispirate a Poseidone, Demetra, Atena, Apollo, Dioniso e Eracle. Oggetti risalenti ai periodi compresi fra il VII e il VI secolo a.C. sino all'affermazione della potenza mediterranea di Roma. A questo è associata una sezione multimediale con video, immagini, disegni e fotografie d'autore, frutto di un lavoro che ha visto il coinvolgimento di artisti pugliesi coordinato dal video designer Roberto Santoro che ha realizzato una "stanza virtuale" in cui reperti e danzatori si sono fusi fornendo ai visitatori cinesi un'esperienza immersiva unica.

"La mostra - spiega la consigliera Grazia Di Bari - sarà visitabile fino all'8 marzo. Nei tre mesi a Nanchino abbiamo avuto risultati straordinari e siamo certi che registreremo anche qui lo stesso entusiasmo. Decidere di prestare i reperti archeologici pugliesi si sta rivelando una grande opportunità di crescita e di scambio culturale. I numeri avuti nella precedente mostra hanno permesso di avviare percorsi di collaborazione con le Università cinesi. Gli studenti cinesi vogliono venire da noi e frequentare le nostre università, i nostri conservatori, le nostre accademie di belle arti e allo stesso tempo vogliono ospitare i nostri studenti e i nostri insegnanti. Il legame con la Cina può essere rafforzato grazie alla nostra cultura e ai nostri preziosi tesori. La Mostra di Canton è un'opportunità di promozione del territorio e della cultura pugliese"

Mentre, Paolo Ponzio, presidente del Teatro Pubblico Pugliese commenta: "È uno straordinario viaggio culturale che coinvolge il cuore e la mente, l'intelligenza è il sentimento di quanti visiteranno questa esposizione, così da dimostrare, ancora una volta, quanto il ponte tra Oriente e Occidente sia intrinseco nella comprensione e nell'apprezzamento reciproco delle nostre ricchezze culturali. Un plauso al presidente Michele Emiliano e a tutto il team della regione Puglia, del sistema universitario pugliese, delle sovrintendenze pugliesi e della direzione nazionale dei musei che ha reso possibile questa mostra internazionale di grande valore. Il nostro impegno intende contribuire a un dialogo fruttuoso tra Paesi, unendo le storie e le tradizioni della Puglia a quelle della enorme storia cinese in una celebrazione condivisa di cultura e conoscenza. Un ringraziamento particolare va agli artisti pugliesi (il coreografo Vito Cassano, i danzatori Grazia Micoli e Francesco Lacatena, con le musiche originali di Roberta Russo-Kyoto) e al talentuoso video designer Roberto Santoro, che hanno concepito un ambiente virtuale singolare, amalgamando reperti e coreografie, in modo da regalare ai visitatori cinesi un'esperienza immersiva straordinaria e senza eguali".

Il professor Giuliano Volpe, ordinario di archeologia all'Università di Bari, ha dichiarato: "L'ampio e articolato comitato scientifico, che ha pensato i contenuti e scelto i materiali da esporre in questa mostra, che ho avuto il piacere e l'onore di coordinare rappresenta perfettamente la sintesi delle esigenze della tutela, della valorizzazione, della ricerca, della formazione e della promozione del patrimonio culturale pugliese. In questo progetto sono stati coinvolti docenti universitari, dirigenti e funzionari del ministero della Cultura, funzionari e ricercatori della Regione Puglia, che hanno collegialmente immaginato il racconto della Puglia antica e contemporanea attraverso alcuni caratteri peculiari dell'agricoltura, delle risorse del mare, dell'economia, delle religioni, cioè delle complesse civiltà e culture stratificate nei paesaggi pugliesi, nel cuore del Mediterraneo. Anche sotto questo profilo la mostra è felix cioè portatrice di frutti come dimostrano i tanti accordi in via di definizione con università e istituzioni cinesi. Sono certo che il successo riscosso Nanchino sarà replicato anche a Guangzhou dove l'esposizione è, se possibile, ancor più bella ed efficace: mi complimento con i colleghi del Museo di Guangzhou per le notevoli soluzioni espositive progettate e realizzate".
  • archeologia
  • Grazia Di Bari
  • Cina
Altri contenuti a tema
Divulgare la cultura della legalità e del rispetto per l’altro Divulgare la cultura della legalità e del rispetto per l’altro La consigliera regionale Grazia Di Bari all'incontro “Belli…non bulli!”
Canosa : Sandro Ruotolo interverrà  in un convegno Canosa : Sandro Ruotolo interverrà in un convegno "Politica e legalità” è questo il tema
Canosa: Chiude lo sportello antiracket e antiusura Canosa: Chiude lo sportello antiracket e antiusura Grazia Di Bari: “ Serve lavoro in sinergia per spingere gli imprenditori a denunciare”
Canosa: sequestro preventivo di 3 suoli sottoposti a vincolo archeologico Canosa: sequestro preventivo di 3 suoli sottoposti a vincolo archeologico I dettagli dell'operazione della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Barletta
Canosa: Mostra numismatica  ‘Obolòs, il caso Mancini’ Canosa: Mostra numismatica  ‘Obolòs, il caso Mancini’ Promossa ed organizzata  dalla Fondazione Archeologica Canosina al Museo dei Vescovi
Lucera tra le 10 finaliste per Capitale italiana della Cultura 2026 Lucera tra le 10 finaliste per Capitale italiana della Cultura 2026 La dichiarazione della consigliera regionale delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari
Canosa tra i comuni ammessi a finanziamento SMART-In Patrimoni Archeologici Canosa tra i comuni ammessi a finanziamento SMART-In Patrimoni Archeologici A Bari, il primo incontro presso il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia,
Canosa: In sinergia sarà possibile raggiungere traguardi ragguardevoli Canosa: In sinergia sarà possibile raggiungere traguardi ragguardevoli Illustrati i risultati del workshop e scuola di archeologia "L'antico futuro a Canosa"
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.