Guardia di Finanza Baschi Verdi
Guardia di Finanza Baschi Verdi
Cronaca

False cartelle esattoriali:"Operazione Ghost Folders"

La Guardia di Finanza individua famiglia barese dedita alle truffe

Nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari, il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari ha disvelato le condotte truffaldine attuate da una famiglia barese in danno di ignari automobilisti. L'attività ha avuto origine da una segnalazione della Prefettura di Roma, insospettita da diverse cartelle esattoriali emesse dalla società GERIT S.p.A., per le quali erano giunte istanze di annullamento di sanzioni per violazioni al codice della strada commesse da soggetti residenti nelle province di Bari e BAT. I preliminari accertamenti condotti dalle Fiamme Gialle hanno permesso di accertare l'inesistenza della citata GERIT, così come inesistenti sono risultate le contestazioni, non presenti negli archivi della Polizia Stradale e degli organi accertatori. Il piano ordito dai truffatori era il seguente: una volta create false cartelle esattoriali, recanti cifre esageratamente esose (da un minimo di oltre 1.500 euro ad un massimo di oltre 16.000 euro) queste venivano inviate a soci di due associazioni baresi, la NUOVA AURA e la A.R.U.A CON PUGLIA DUE, riconducibili ai citati soggetti, così da indurre le vittime a rivolgersi a loro per ottenere assistenza nella presentazione del ricorso alle contestazioni – fasulle – emesse nei loro confronti, promettendo un esito positivo dietro il pagamento del 15-20% della cartella stessa. La condotta degli indagati ha assunto ancora più gravità nel momento in cui, attraverso il minuzioso esame della documentazione – cartacea ed informatica – sequestrata nel corso delle perquisizioni, si è avuta contezza della molteplicità dei falsi che sono stati creati ad arte, aventi ad oggetto sentenze del Giudice di Pace, lettere di diverse Prefetture, attestazioni di deposito da parte della Polizia di Stato. Alla luce degli elementi raccolti, gli ideatori del disegno criminoso sono stati segnalati all'Autorità Giudiziaria per aver commesso oltre 20 episodi di truffa e falso, procurandosi un ingiusto profitto quantificabile, allo stato, in diverse migliaia di euro. Ritenendo che possano esserci ulteriori soggetti truffati dal sodalizio criminale non ancora emersi, la Procura della Repubblica di Bari invita le persone che dovessero essere state destinatarie di cartelle esattoriale emesse dalla "Gerit S.p.A." a rivolgersi al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari.
  • Guardia di finanza
Altri contenuti a tema
Abbonamenti pirata alla Pay Tv: denunciate 223 persone Abbonamenti pirata alla Pay Tv: denunciate 223 persone L'operazione del Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza
MotoForPeace: in missione in Sud America MotoForPeace: in missione in Sud America L'itinerario e le comunità scelte insieme al Dicastero per lo sviluppo umano ed integrale del Vaticano,
Guardia di Finanza : concorso pubblico, per titoli ed esami Guardia di Finanza : concorso pubblico, per titoli ed esami Reclutamento di 66 allievi ufficiali
Guardia di Finanza :Tecnico di Soccorso Alpino (S.A.G.F.) Guardia di Finanza :Tecnico di Soccorso Alpino (S.A.G.F.) Pubblicato il bando di concorso per il reclutamento di n. 33 Allievi
Il Generale  Francesco Mattana al Comando Regionale “Puglia” della Guardia di Finanza Il Generale Francesco Mattana al Comando Regionale “Puglia” della Guardia di Finanza Stamani la cerimonia di avvicendamento
Contrasto al crimine: cooperazione, condivisione, innovazione e conoscenza Contrasto al crimine: cooperazione, condivisione, innovazione e conoscenza A Bari, la quinta conferenza regionale sulla cooperazione internazionale di polizia
Cooperazione internazionale per il law enforcement italiano Cooperazione internazionale per il law enforcement italiano A Bari, quinta conferenza regionale
Sequestrate carte d’identità in "bianco" trafugate Sequestrate carte d’identità in "bianco" trafugate Denunciati due autotrasportatori albanesi per ricettazione
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.