don Giamberto Mastronardi (don Jumbo)
don Giamberto Mastronardi (don Jumbo)
Cronaca

Diventa un uomo vero per amare e non un mafioso per ammazzare

Don Jumbo scrive ai mafiosi e ai camorristi

In occasione del Santo Natale, il co-parroco di Paupisi, in provincia di Benevento, don Giamberto Mastronardi (don Jumbo) ha scritto una lettera aperta ai camorristi e mafiosi, dedicandola alle vittime della camorra e della mafia. "Le vostre azioni malavitose – ha detto il prete anticamorra – non saranno mai la Croce del coperchio della vostra bara, ma la condanna eterna della vostra anima". Ecco la lettera di don Jumbo, pervenuta alla Redazione di Canosaweb:

"""Eccomi qui, cari mafiosi e camorristi:
...forse dovevo avvisarvi qualche giorno prima del mio arrivo per partecipare al vostro cenone, ma di sicuro non avreste mai accettato la mia presenza e non avrei mia ricevuto un vostro invito spontaneo a questa vostra cena di natale. Al massimo mi avreste mandato una lettera-bomba. Perciò mi sono permesso di autoinvitarmi al vostro cenone, non da solo, ma con la presenza di un ospite speciale di nome Gesù Bambino, che neppure il calvario e la crocifissione sono riusciti a farlo morire; neppure la storia è riuscito a cancellare il suo nome e la sua resurrezione. Ma voi mafiosi avete cancellato dal vostro cuore la sua presenza divina e avete cancellato dal vostro animo la forza dell'amore, per dare spazio al male e i vostri cuori sono diventati di pietra. Però avete la possibilità di convertirvi davanti a Dio ma dipende da voi. Dio è disposto a cambiare i vostri cuori: che aspettate!!!, fallo subito!!!, non rinviare!!!.

...Mi permetto di entrare senza il vostro invito o consenso nel vostro falso cenone natalizio in cui le vostre coscienze sono macchiate dai vostri assurdi crimini di morte di tanti veri uomini e donne (giudici - avvocati - giornalisti - agenti delle forze dell'ordine; veri martiri della giustizia e veri eroi). Voi mafiosi pretendete di festeggiare il vostro natale partecipando anche alla messa Natalizia della notte o del giorno successivo. Immagino anche seduti ai primi banchi della chiesa portando anche le vostre luride offerte di denaro sporco e putrefatto per comprare eventualmente il silenzio di qualche sacerdote o addirittura anche di qualche vescovo, ma la Santa Chiesa e i suoi santi ministri non saranno mai dalla vostra parte... Vi siete permessi anche di uccidere sacerdoti in prima linea contro di voi, ma non siete riusciti ad uccidere la loro anima e neppure a eliminare la loro presenza e la loro voce, anzi il loro sangue e il loro grido alla giustizia è Seme di Speranza sulle nostre terre, sulle nostre famiglie e soprattutto sui nostri giovani e fanciulli. Il sangue di questi sacerdoti insieme al sangue di tanti giudici, ecc., è incancellabile e il loro profumo si espande sempre di più nel mondo e saranno sempre vivi in mezzo a noi.

...Immagino perfino che con le vostre offerte pretendete di comprare il paradiso e la vita eterna: ma Dio per fortuna non è come voi perchè Dio è Amore e non male. Che illusi che siete voi!!! ... Il vostro cuore mafioso sarà sempre un cuore di pietra se non accoglierete il Bimbo Gesù tra le vostre braccia, che vuole nascere nel vostro cuore impoverito e arricchito dal male, per darvi la sua luce e amore alla vostra coscienza macchiata. Il bello che voi mafiosi e camorristi vi spacciate anche per uomini di fede e di chiesa solo perchè sponsorizzate qualche festa patronale, qualche ristrutturazione di una vecchia chiesa, e pretendete anche che qualche statua faccia l'inchino processionale davanti alla vostre abitazione: i Santi non stanno dalla parte vostra i Santi hanno scelto di stare dalla parte di Dio vivendo il Vangelo di Cristo. Sappiate e mettetevi in testa che Dio non si inchina davanti al vostro male, non avalla le vostre opere di iniquità e di ingiustizia, anzi Lui si inginocchia davanti a voi per lavare i vostri cuori con la sua misericordia,... e tu mafioso!!! ...che fai? ...rifiuti questa grazia perchè sei uomo d'onore e giustamente non puoi far brutta figura davanti ai tuoi padrini alleati. Che pura ipocrisia è la vostra!!!, i vostri cuori macchiati di tanto sangue di innocenti non troverà mai pace davanti al vostro cenone, neppure davanti allo spumante e al morso del panettone più costoso e prelibato, che stapperete e consumerete allo scoccare della mezza notte perchè gli occhi della Giustizia Divina sono fulminanti. Ricordatevi cari camorristi mafiosi, che questi uomini uccisi da voi sono e saranno sempre veri eroi, vivi ancor di più, anche dopo la morte perchè il bene non si cancella con un proiettile o una bomba. E' l'amore che cancella e distrugge il male!!!

...Come vedete cari mafiosi, non sono entrato da solo in questo vostro cenone ma ho portato con me, tra le mie braccia il Bimbo Gesù che si fa dono per ognuno di voi. Guardate i suoi occhi pieni di amore che vi fissano con dolcezza, guardate come vi sorride, vi vuole donare la sua tenerezza e misericordia. Vi prego inginocchiatevi e contemplate il suo sorriso soave e semplice come hanno fatto i pastori 2000 anni fa, riconoscetelo come il Dio dei vostri cuori e della vostre anime, vi prego riconoscetelo come il Dio del vostra vita, vi prego!!!... e vi scongiuro!!!... aderite alla sua parola, aderite con le vostre lacrime di pentimento a quel bel canto degli angeli: "gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà". Perciò cari camorristi e mafiosi abbandonate le opere delle tenebre e del male per diventare veri figli di Dio, vere creature e veri uomini: "Dio ti ama e ha bisogno di te, sfuggi dal male e troverai riparo e ristoro per la tua anima sotto la sua santa protezione".Diventa un uomo vero per amare e non un mafioso per ammazzare""".

Con affetto, don Jumbo
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.