Guardia di Finanza - Discarica
Guardia di Finanza - Discarica
Cronaca

Canosa: sotto sequestro la discarica dei rifiuti

Il provvedimento «consente di cristallizzare la situazione di fatto e lo stato dei luoghi»

La Guardia di Finanza di Barletta ha eseguito il sequestro probatorio di documentazione e della discarica Cobema. Lo ha reso noto la Procura di Trani, che indaga sul presunto inquinamento ambientale causato negli anni nel territorio di Canosa di Puglia e Minervino Murge dal sito di raccolta rifiuti. Il provvedimento di sequestro «consente di cristallizzare la situazione di fatto e lo stato dei luoghi - spiega la Procura - ed è strettamente collegato all'espletamento urgente degli accertamenti» che avranno durata di quindici giorni, a seguito dei quali saranno «avviati gli interventi per contrastare il protrarsi dell'inquinamento in atto». La perquisizione, nella sede dell'azienda e negli uffici della Provincia Barletta Andria Trani, che si è conclusa con il sequestro di atti e luoghi, rientra nell'ambito degli ulteriori accertamenti disposti dalla Procura all'esito dell'incidente probatorio la cui relazione tecnica ha documentato come la discarica abbia causato «un diffuso fenomeno di inquinamento ambientale, con copiosa presenza di percolato, accertato sia al di sotto della discarica che lungo i fianchi riversandosi in direzione dei circostanti uliveti». La perizia ha evidenziato, inoltre, «criticità relative ad una fase successiva all'affidamento dei lavori di chiusura definitiva e post-gestione della discarica», con perdita di percolato ancora in corso. Di qui la necessità, per gli inquirenti, di stabilire l'eventuale corresponsabilità di chi avrebbe dovuto assicurare una corretta copertura della discarica dopo il 2005, da quando cioè il sito non è più in esercizio.
  • Guardia di finanza
  • Discarica
  • Procura della Repubblica di Trani
Altri contenuti a tema
A Barletta la prima cerimonia di Fondazione della Guardia di Finanza A Barletta la prima cerimonia di Fondazione della Guardia di Finanza Rese note le attività eseguite dalle Fiamme Gialle nella BAT nel 2021 e nei primi cinque mesi del 2022.
Canosa: La Guardia di Finanza esegue sequestro preventivo nei confronti di una società Canosa: La Guardia di Finanza esegue sequestro preventivo nei confronti di una società Per omesso versamento all'erario di ritenute
Tufarelle: "Il  TAR di Bari ha respinto il ricorso del Comune di Canosa contro la discarica Dupont autorizzata dalla Provincia". Tufarelle: "Il TAR di Bari ha respinto il ricorso del Comune di Canosa contro la discarica Dupont autorizzata dalla Provincia". La nota di ITALIA NOSTRA ONLUS -  Sezione di Canosa
Olio extravergine di oliva: oltre 2 milioni di litri irregolari Olio extravergine di oliva: oltre 2 milioni di litri irregolari L’Operazione “Verum et oleum” della Guardia di Finanza e dell’ ICQRF
Discarica di Canosa: inquinamento ambientale e omessa bonifica Discarica di Canosa: inquinamento ambientale e omessa bonifica Perquisizioni e sequestro eseguite dalla Guardia di Finanza nei confronti di 13 soggetti
Sequestri di depositi e distributori di carburanti nella BAT Sequestri di depositi e distributori di carburanti nella BAT Una vasta operazione della Guardia di Finanza tra la Campania e la Puglia
Taser operativi per le Forze di Polizia Taser operativi per le Forze di Polizia Lamorgese: “Passo importante per incolumità operatori e gestione situazioni critiche e di pericolo"
Racket e usura: piaghe  sociali ed economiche Racket e usura: piaghe sociali ed economiche A Canosa, si è parlato nel corso dell’evento “Storie di Legalità”
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.