Guardia di Finanza - Discarica
Guardia di Finanza - Discarica
Cronaca

Canosa: sotto sequestro la discarica dei rifiuti

Il provvedimento «consente di cristallizzare la situazione di fatto e lo stato dei luoghi»

La Guardia di Finanza di Barletta ha eseguito il sequestro probatorio di documentazione e della discarica Cobema. Lo ha reso noto la Procura di Trani, che indaga sul presunto inquinamento ambientale causato negli anni nel territorio di Canosa di Puglia e Minervino Murge dal sito di raccolta rifiuti. Il provvedimento di sequestro «consente di cristallizzare la situazione di fatto e lo stato dei luoghi - spiega la Procura - ed è strettamente collegato all'espletamento urgente degli accertamenti» che avranno durata di quindici giorni, a seguito dei quali saranno «avviati gli interventi per contrastare il protrarsi dell'inquinamento in atto». La perquisizione, nella sede dell'azienda e negli uffici della Provincia Barletta Andria Trani, che si è conclusa con il sequestro di atti e luoghi, rientra nell'ambito degli ulteriori accertamenti disposti dalla Procura all'esito dell'incidente probatorio la cui relazione tecnica ha documentato come la discarica abbia causato «un diffuso fenomeno di inquinamento ambientale, con copiosa presenza di percolato, accertato sia al di sotto della discarica che lungo i fianchi riversandosi in direzione dei circostanti uliveti». La perizia ha evidenziato, inoltre, «criticità relative ad una fase successiva all'affidamento dei lavori di chiusura definitiva e post-gestione della discarica», con perdita di percolato ancora in corso. Di qui la necessità, per gli inquirenti, di stabilire l'eventuale corresponsabilità di chi avrebbe dovuto assicurare una corretta copertura della discarica dopo il 2005, da quando cioè il sito non è più in esercizio.
  • Guardia di finanza
  • Discarica
  • Procura della Repubblica di Trani
Altri contenuti a tema
Caro benzina :  Guardia di Finanza contro anomalie e speculazioni sui prezzi Caro benzina : Guardia di Finanza contro anomalie e speculazioni sui prezzi A subire le conseguenze dei rincari è l’intero sistema agroalimentare
PNRR: Sottoscritto protocollo d’intesa tra la Provincia BAT e Guardia di Finanza PNRR: Sottoscritto protocollo d’intesa tra la Provincia BAT e Guardia di Finanza Per garantire un adeguato presidio di legalità alle ingentissime risorse finanziarie stanziate dall’Unione Europea
La Guardia di Finanza sequestra 580 grammi di sostanze stupefacenti La Guardia di Finanza sequestra 580 grammi di sostanze stupefacenti Nell'ambito dell'attività di controllo del territorio
A Barletta, il Generale di Corpo d’Armata Michele Carbone A Barletta, il Generale di Corpo d’Armata Michele Carbone In visita al Comando Provinciale della Guardia di Finanza
Barletta: Il  Procuratore  Renato Nitti ha visitato il Comando Provinciale della Guardia di Finanza Barletta: Il Procuratore Renato Nitti ha visitato il Comando Provinciale della Guardia di Finanza Parole di apprezzamento per le attività a tutela della legalità e della sicurezza economico-finanziaria del territorio
San Matteo, Patrono della Guardia di Finanza San Matteo, Patrono della Guardia di Finanza A Barletta, la cerimonia religiosa officiata da S.E.R. Mons. Leonardo D’Ascenzo
Il Tenente Colonnello Giuseppe Bifero è il nuovo comandante del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Barletta Il Tenente Colonnello Giuseppe Bifero è il nuovo comandante del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Barletta Subentra al Colonnello Giuseppe Dell'Anna
Sequestrata importante collezione di reperti archeologici e beni culturali Sequestrata importante collezione di reperti archeologici e beni culturali Operazione congiunta della Guardia di Finanza e dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari
© 2005-2023 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.