Canosa: Corteo storico della
Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"
Eventi e cultura

Canosa: La bellezza del corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"

Le dichiarazioni delle professoresse Elena Di Ruvo e Nunzia Lansisera in rappresentanza del gruppo di lavoro

Tra gli eventi che hanno caratterizzato e suggestionato l'Estate Canosina 2022 spicca il corteo storico della traslazione delle reliquie di San Sabino - "Translatio Corporis Sancti Sabini" - svoltosi il 31 luglio scorso in concomitanza delle celebrazioni dei Santi Patroni. Ampio risalto è stato dato dai media, giornali, TV e social hanno diffuso video e foto dell'evento tenutosi """al calar del sole che arrossa il cielo della zona Murgetta di Canosa di Puglia, dal sito paleocristiano di San Pietro: Dopo due anni segnati dalla pandemia, ha ripreso a sfilare il corteo storico che ha rievocato la traslazione del corpo del Santo Patrono, San Sabino, avvenuta il 1 agosto dell'800, dall'antica cattedrale di San Pietro alla nuova cattedrale, a Lui dedicata successivamente nel 1102 da Papa Pasquale II""". Esordiscono così nella dichiarazione congiunta rilasciata dalle professoresse Elena Di Ruvo e Nunzia Lansisera in rappresentanza del gruppo di lavoro che ha contribuito fattivamente all'organizzazione e realizzazione del corteo storico della traslazione delle reliquie di San Sabino molto seguito e partecipato.

Oltre cento figuranti hanno indossato i costumi di vescovi, monaci benedettini, aristocratici canosini, aristocratici longobardi, la duchessa Teodora con la sua corte e il popolo festante che ha preso parte alla "Translatio Corporis Sancti Sabini" a Canosa di Puglia. """Questo il senso del corteo storico, evento fortemente voluto da don Felice Bacco che fin dal lontano 2015 ha consentito che si strutturasse, accanto alla Basilica Concattedrale di San Sabino (promotrice), un gruppo di lavoro ad esso finalizzato. La manifestazione rievocativa dalla forte connotazione religiosa e storico-sociale, giunta alla VIII Edizione, si è connotata quest'anno con aspetti importanti e nuovi, indicativi della volontà di proseguire il percorso avviato, ampliandolo e arricchendolo sempre di più.""" Hanno aggiunto le professoresse Elena Di Ruvo e Nunzia Lansisera nelle spiegazioni sull' evento del 31 luglio scorso che ha visto confermata, tra le altre, la presenza di alcuni "Figuranti di San Nicola" e dei "Timpanisti Nicolaus Barium" composto da circa 30 membri, prevalentemente tamburi e alcuni corni naturali da richiamo che s'ispirano alla realtà popolare della città di Bari dell'anno 1087, con l'obiettivo di ricordare e tramandare, con le loro percussioni travolgenti ed impetuose, la gioia della traslazione delle reliquie del Santo Nicola da Myra a Bari.

A Canosa, il corteo storico della traslazione delle reliquie di San Sabino ha visto coinvolti anche alcuni alunni del Liceo "E. Fermi" di Canosa, coordinati dalla professoressa Nunzia Lansisera e molti cittadini canosini. Tutti insieme hanno sfilato dalla zona archeologica di San Pietro fino alla Cattedrale di San Sabino con una breve sosta in corrispondenza dei resti abbaziali di San Quirico (un altro importante edificio storico legato alla presenza dei Benedettini a Canosa, quasi sicuramente voluta da San Sabino, data la sua amicizia con San Benedetto da Norcia), per poi procedere verso la Cattedrale sul cui sagrato sono state accolte l'icona e il reliquario, deposto poi nella Cripta della cattedrale. Composti e perfettamente calati nel ruolo rivestito, i figuranti in corteo hanno permesso di regalare alla città di Canosa momenti magici e maliosi, "come se il tempo davvero si fosse fermato nell'anno 800; pertanto a loro è rivolto un sentimento di profonda gratitudine e apprezzamento in quanto la loro opera, del tutto volontaria, è stata una costante di queste otto edizioni."""

Particolarmente scenografici sono stati i cavalieri dell'A.S.E.C. che hanno presidiato per la prima volta l'intero colle San Pietro. Tutti i figuranti del corteo storico, compresi i cavalieri, hanno indossato vesti, accessori, gioielli, sorcotti, ideati e firmati dalla professoressa Elena Di Ruvo, docente di arte con competenze in storia e tecnica del costume. La stessa ha ideato e decorato con tipologie altomedievali il reliquiario, quest'ultimo eseguito per la parte lignea da Elia Marro, presidente della Pro Loco Canosa. "L'auspicio dell'intero gruppo di lavoro, - concludono le professoresse Elena Di Ruvo e Nunzia Lansisera - che offre il proprio impegno per la città, è quello di proseguire con maggiori energie e sinergie il percorso avviato. Lo stesso gruppo sente ancora di dover ringraziare don Felice Bacco e quanti cittadini canosini sono stati protagonisti e hanno consentito che fin qui si giungesse. Inoltre, un ringraziamento doveroso va alla Polizia Locale, alla Polizia di Stato, ai Carabinieri, O.E.R., alla Camera di Commercio di Bari, all'Amministrazione Comunale di Canosa di Puglia, alla Fondazione Archeologica Canosina, alla Pro Loco, Italia Nostra Canosa e Comitato Feste Patronali , e a quanti hanno reso possibile la realizzazione dell'evento storico" che ancora una volta ha saputo stupire e coinvolgere la comunità.
Riproduzione@riservata

Foto a cura di Angelo Palermo
Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"Canosa: Corteo storico della "Translatio Corporis Sancti Sabini"
  • Estate canosina
  • Festa Patronale Canosa
Altri contenuti a tema
La buona riuscita dell'Estate Canosina 2022 La buona riuscita dell'Estate Canosina 2022 I ringraziamenti del sindaco Vito Malcangio
Canosa:  Savio Vurchio in concerto Canosa: Savio Vurchio in concerto Nell’ambito degli eventi collaterali della Festa di Gesù Liberatore
Al via  la XVI^ Edizione delle Canosiadi Al via la XVI^ Edizione delle Canosiadi Reso noto il programma delle tre giornate
Acclamazioni e applausi per la Playled Canosa Acclamazioni e applausi per la Playled Canosa L'assessore allo sport Antonella Cristiani ha portato i saluti dell'amministrazione comunale
Natalia Dolgova a Canosa Natalia Dolgova a Canosa Per il "Music Fashion Style" e presentazione della Playled Canosa
Playled Canosa ai nastri  di partenza Playled Canosa ai nastri di partenza Presentazione del roster nel corso "Music Fashion Style"
Canosa: L'estate sta finendo Canosa: L'estate sta finendo La nota di Enzo Princigalli
Canosa: Malgioglio entusiasma la folla Canosa: Malgioglio entusiasma la folla Celebrati i 40 anni del “Giardino del Mago”
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.