Operazione chirurgica
Operazione chirurgica
Speciale

Bonomo di Andria:salva una donna di 40 anni

Per la prima volta un trattamento di trombolisi e di tromboaspirazione cerebrale

Una trombolisi e una tromboablazione cerebrale hanno salvato una donna di 40 anni ad Andria: entrambi gli interventi sono stati eseguiti per la prima volta. La giovane donna di Trani è arrivava al Pronto Soccorso dell'ospedale Bonomo di Andria, diretto dal dottor Tiziano Valentino, con un grave disturbo di circolo cerebrale. Data la gravità dell'evento e considerato che si trattava di paziente con pregressa patologia cardiaca, è stato subito attivato il protocollo di emergenza Stroke. La donna è stata sottoposta a visita neurologica e ad Angio-Tc cerebrale presso la Radiologia diretta dal dottor Tommaso Scarabino: l'esame ha messo in evidenza una formazione trombotica che occultava l'arteria cerebrale media. Pertanto dopo aver subito escluso una problematica cardiaca con una Critical-Ultrasound nella sala rossa del Pronto Soccorso ed aver interrogato il pace-maker della paziente per escludere aritmie pericolose, grazie al tempestivo contributo del dottor Chieppa e del dottor Vitti, in collaborazione con il primario della neurologia di Barletta, dottor Lucivero, è stato effettuato il trattamento di trombolisi in emergenza, per la prima volta nell'ospedale di Andria. Successivamente la paziente è stata condotta presso il servizio di Radiologia interventistica, dove il dottor Quinto e il dottor Cerini hanno eseguito brillantemente, con procedura endovascolare, la tromboaspirazione, anch'essa effettuata per la prima volta al Bonomo. La paziente ora è stabile e ha ripreso completamente la motricità degli arti. "La qualità della squadra fa la differenza – dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale della Asl Bt – i miei complimenti vanno a tutti gli operatori che sono intervenuti in questa vicenda e che ogni giorno compiono gesti degni di nota. Alle capacità dei singoli che ci sono ben note, sono capaci di associare l'intelligenza e l'astuzia della collaborazione che ci permettono di ottenere risultati eccellenti, di sperimentare tecniche mai applicate e di garantire un servizio sempre migliore.Abbiamo fatto investimenti tecnologici importanti e abbiamo avviato procedure per il reclutamento di personale – continua Delle Donnecon l'obiettivo di incentivare e sostenere interventi di nicchia. Storie come questa ci dicono che stiamo andando nella giusta direzione".
  • Ospedale Bonomo di Andria
Altri contenuti a tema
Primo intervento con successo  di emorragia celebrale Primo intervento con successo di emorragia celebrale Al Bonomo di Andria, si è ottenuta la completa chiusura dell’aneurisma ad un uomo di 62 anni
Un’altra donazione multiorgano al Bonomo di Andria Un’altra donazione multiorgano al Bonomo di Andria E’ la seconda in due giorni
Donazione di cornee all'Ospedale Bonomo Donazione di cornee all'Ospedale Bonomo Un gesto speciale, di amore immenso nei confronti della vita
Festa della Donna: Sportello informativo e adesione allo screening mammario Festa della Donna: Sportello informativo e adesione allo screening mammario Negli Ospedali di Barletta e di Andria
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.