Bari : Race for the cure
Bari : Race for the cure
Eventi e cultura

Bari: Torna la “Race for the cure”

Presentata la più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno

Dal 13 al 15 maggio, a Bari in piazza Prefettura torna il tradizionale appuntamento con la Race for the Cure, la più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno, organizzata dall'Associazione non profit Komen Italia Onlus,. Il grande record da battere quest'anno è il ritorno alla normalità: una corsa liberatrice dopo due anni di restrizioni imposte dalla pandemia da Covid–19 per ritrovarsi insieme e prendersi cura della propria salute. In piazza Prefettura sarà allestito il Villaggio Race con aree mediche e tematiche nelle quali saranno offerti gratuitamente esami diagnostici di screening per le principali patologie femminili e dove si potrà partecipare a tante iniziative di sport, fitness, sana alimentazione e benessere psicologico. Domenica 15 maggio il momento più importante della manifestazione con la corsa di 5 km e la passeggiata di 2 km sul lungomare di Bari. Alla cerimonia di premiazione che si terrà subito dopo la corsa parteciperà anche il Corpo di Ballo della Taranta.

Nel Villaggio ci sarà una grande area riservata alle vere protagoniste della manifestazione - le "Donne in Rosa" - donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno. Con la loro testimonianza coraggiosa, oltre a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della diagnosi precoce e mandare un messaggio di forza e speranza, hanno generato un cambiamento culturale nell'approccio alla patologia. Dal 2000 a oggi, grazie soprattutto alla Race for the Cure, Komen Italia ha investito più di 21 milioni di euro in oltre 1000 progetti di tutela della salute delle donne. La cultura è una potente medicina per corpo e mente. Parte da questo presupposto il protocollo di intesa con il Ministero della Cultura che conferma anche quest'anno l'ingresso gratuito al Castello Svevo. I partecipanti, mostrando la ricevuta di iscrizione o entrando con la maglia della Race for the Cure, potranno accedere gratuitamente al Castello Svevo.

Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia "Ringrazio gli organizzatori della Race for the Cure, il grande evento che ci consente di ribadire l'impegno nella lotta contro i tumori e di promuovere la partecipazione agli screening oncologici. In Puglia abbiamo una rete delle Brest Unit sempre più attiva e operativa su tutto il territorio: la prevenzione è l'arma più importante che abbiamo nella lotta contro il tumore, sensibilizzare tutti su questo tema è quindi fondamentale".

Mentre, Antonio Decaro, Sindaco di Bari: "Siamo molto felici di tornare a correre in città e di tornare a farlo indossando la maglia della prevenzione. In questi anni ho sempre voluto testimoniare personalmente, con la mia faccia e le mie esperienze familiari, il valore di queste iniziative proprio per cercare di spiegare a tutti che la prevenzione dei tumori al seno o alla mammella è un tema trasversale che non riguarda solo le donne e non solo le donne che hanno superato una certa soglia d'età. È un tema che ci riguarda tutti, perché l'intera famiglia è coinvolta in un percorso di malattia e non è mai troppo presto cominciare ad abituarsi, passatemi questo termine, alla prevenzione. Nella mia famiglia, ad esempio, abbiamo avuto un caso di tumore alla mammella con mio padre, e io a mia volta, avendo due figlie adolescenti, sento che è mio dovere accompagnarle in questo percorso, anche se sono ancora piccole per esami diagnostici specifici."

Nel suo intervento, Riccardo Masetti - Presidente nazionale Susan G. Komen "Grazie alle istituzioni per l'impegno e la partecipazione attiva alla organizzazione della Race for the Cure in programma dal 13 al 15 maggio. In questi ultimi due anni la prevenzione ha conosciuto una battuta di arresto e invece è molto importante riportare l'attenzione su questo tema. Veniamo dalla race di Roma dove abbiamo avuto la partecipazione di 50 mila iscritti. Abbiamo respirato la voglia di normalità, della nostra normalità che in 23 anni di esperienza con le Race in tutta Italia ha cambiato la cultura della lotta al tumore al seno".

Linda Catucci - Presidente Comitato regionale Susan G. Komen Puglia: "Questa è la Race della gioia, è la Race del ritorno a una nuova normalità che ci deve vedere tutti ancora più consapevoli, ancora più partecipi, ancora più solidali. Torniamo con il nostro grande evento dopo due anni anche se non ci siamo mai fermati. Torniamo con un evento che a Bari dà appuntamento a tutta la regione Puglia per una grande e partecipata corsa in rosa. Sono onorata, orgogliosa ed emozionata alla vigilia della Race for the Cure di Bari che quest'anno torna per parlare di prevenzione e di cura. Come sempre dobbiamo molto ai tantissimi volontari che ci aiutano a organizzare questo grande evento. A loro il nostro grazie. E grazie alle tantissimi cittadini che si sono dati appuntamento domenica 15 maggio per una corsa in rosa targata Puglia. I benefici della prevenzione li conosciamo tutti, così come conosciamo i rischi che si corrono se si trascura proprio la fase diagnostica, che è quella che davvero può salvarci la vita. Nel caso della Race for the Cure cerchiamo di unire la buona pratica dell'attività fisica alla beneficenza e alla possibilità, per tante donne che per svariati motivi non riescono a farlo, di sottoporsi gratuitamente a una visita specialistica nei punti allestiti nel Villaggio rosa in piazza Libertà. Per il resto, sono certo che sarà una domenica di divertimento, di sport, di salute e di allegria e che la città di Bari sarà felice di farsi attraversare ancora una volta, dopo due anni di stop, dal fiume rosa della salute che come sempre la Susan G Komen regala alla nostra città".
  • Bari
  • Rosanna Banfi Race for the Cure
Altri contenuti a tema
Tra sacro e profano:  "Nicola – Cozze, Kebab e Coca Cola” Tra sacro e profano: "Nicola – Cozze, Kebab e Coca Cola” Il docufiction è arrivato in Turchia
Race for the Cure: una festa corale dopo due anni di assenza Race for the Cure: una festa corale dopo due anni di assenza A Bari, oltre 10 mila cittadini hanno partecipato alla sedicesima edizione
A  Canosa: "Il cammino di San Nicola"  A Canosa: "Il cammino di San Nicola"  Nell’itinerario a valenza europea “Nikolaosroute-La Via Nicolaiana” , sulle orme di un antico pellegrinaggio da Fragneto a Bari
Bari: Miriam Leone ha ricevuto il "Premio Anna Magnani" Bari: Miriam Leone ha ricevuto il "Premio Anna Magnani" Emiliano: "Il Bifest non finisce mai"
Sergio Fontana al  Bif&st Bari International Sergio Fontana al Bif&st Bari International Ospite per la sezione ‘𝐂𝐢𝐧𝐞𝐦𝐚 𝐈𝐧𝐝𝐮𝐬𝐭𝐫𝐢𝐚 & 𝐋𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨"
BIF&ST sarà una fondazione BIF&ST sarà una fondazione Emiliano: “istituzione della cultura cinematografica pugliese"
“Il Vangelo di Marco e Ferdinando, dall’anno 50 al 2020” di Ferdinando Gasparini “Il Vangelo di Marco e Ferdinando, dall’anno 50 al 2020” di Ferdinando Gasparini A Bari, il libro sarà presentato nella chiesa parrocchiale di San Sabino Vescovo di Canosa,
Bari: Bifest, “Cinema industria & lavoro” Bari: Bifest, “Cinema industria & lavoro” Vito Bruno, direttore generale di Arpa Puglia interverrà alla conferenza
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.