Alessandro Ferraro
Alessandro Ferraro
Scuola e Lavoro

A scuola di giornalismo con Alessandra Ferraro

Ha incontrato gli alunni della "Marconi"

Di informazione i ragazzi della scuola secondaria di primo grado "G.Marconi" di Canosa di Puglia(BT) se ne intendono, visto che da anni pubblicano un giornale scolastico. Sull'argomento si sono confrontati con la giornalista Alessandra Ferraro, vice caporedattore del telegiornale regionale RAI di Aosta, scrittrice e vaticanista. È laureata in Materie letterarie presso l'Università di Torino con un master in comunicazione alla Pontificia Università Lateranense di Roma. Assunta in RAI a tempo indeterminato nel 2001, ha lavorato in diverse redazioni: TG1 redazione esteri (2004-2005); sede RAI di Campobasso (2004); Bruxelles presso l'agenzia Europa (TGR - RAI) nel 2003. Le precedenti esperienze professionali sono state per il quotidiano Il Giorno (1999), il settimanale Il Canavese (1999); il settimanale La Vallée Notizie (1997); l'emittente televisiva Rete Canavese (1997-99). Alessandra Ferraro è l'autrice del libro "Da Giovanni Paolo II a Benedetto XVI, la continuità tra Vaticano e Valle d'Aosta", edito da Le Chateau, pubblicato nel 2005, oltre ad aver collaborato alla realizzazione della pubblicazione italo-polacca "Le montagne dei Papi ", edito da Micheleum, nel 2007. Ha ricevuto nel marzo 2007 la targa d'argento "Premio Nazionale Saint-Vincent di Giornalismo", patrocinato dalla Presidenza della Repubblica Italiana. Nel 2014 ha pubblicato "Non guardate la vita dal balcone", edito da Elledici, il libro dedicato a Papa Francesco che in occasione della 51ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali ha incoraggiato tutti coloro che: "sia nell'ambito professionale sia nelle relazioni personali, ogni giorno 'macinano' tante informazioni per offrire un pane fragrante e buono a coloro che si alimentano dei frutti della loro comunicazione. Vorrei esortare tutti ad una comunicazione costruttiva che, nel rifiutare i pregiudizi verso l'altro, favorisca una cultura dell'incontro, grazie alla quale si possa imparare a guardare la realtà con consapevole fiducia".

L'incontro dal titolo "Il ruolo dei mass media nei mezzi di comunicazione" ha avuto luogo presso il salone parrocchiale della Chiesa Gesù Liberatore, nella mattinata del 16 maggio scorso. La famosa giornalista si è rivolta con semplicità agli alunni intervenendo, fra l'altro, sul potere della comunicazione, sull'importanza dell'informazione, sull'onestà alla base del rapporto fra giornalisti e lettori. Passando dal generale al particolare, Alessandra Ferraro ha parlato della libertà di informazione nel mondo, del suo impegno personale per l'accoglienza dei migranti in Italia, del ruolo che la scuola e la famiglia possono avere nell'insegnare a leggere criticamente le notizie, del modo migliore per approcciarsi alla scrittura di un articolo. Si è poi congratulata per il giornale "Il Marconi", ideato dalla professoressa Anna Catalano e pubblicato periodicamente dagli alunni di tutte le classi, con materiale totalmente inedito e notizie contestualizzate all'ambiente scolastico. A moderare l'incontro mattutino, la professoressa Anna Maria Di Giovinazzo, che ha preparato gli alunni ad intervistare la giornalista Ferraro. Presenti all'happening culturale, oltre agli alunni di tutte le classi, alcuni genitori, i docenti della scuola e la dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo "Marconi – Carella – P.A.M. Losito", la dottoressa Amalia Balducci che ha salutato e ringraziato gli intervenuti ed in particolare la giornalista Alessandra Ferraro, per la preziosa e costruttiva lezione sul ruolo dei mass media nei mezzi di comunicazione per promuovere la cultura dell'incontro, del dialogo e dell'informazione.
Canosa: La giornalista Alessandra FerraroIl ruolo dei mass media nei mezzi di comunicazioneIl ruolo dei mass media nei mezzi di comunicazioneIl ruolo dei mass media nei mezzi di comunicazioneCanosa: La giornalista Alessandra Ferraro
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.