Stefania Sansonna
Stefania Sansonna
Volley

Stefania Sansonna nel Dream Team di volley

Insegue un altro sogno:Rio 2016

Nataliia Obmochaeva-Goncharova, Evgeniya Startseva, Lonneke Sloetjes, Paola Egonu, Neriman Ozsoy, Robin De Kruijf, Kubra Akman e Stefania Sansonna sono le atlete del Dream Team di volley rosa elette dalla Federazione Europea al termine dell'avvincente torneo di qualificazione alle Olimpiadi 2016 che si è concluso ad Ankara in Turchia. Il premio di miglior giocatrice assoluta è stato assegnato alla russa Nataliia Goncharova; l'altra russa, Evgeniya Startseva miglior palleggiatrice; Lonneke Sloetjes dei Paesi Bassi, miglior opposto; l'italiana Paola Egonu, miglior schiacciatrice 1;la turca Neriman Ozsoy, miglior schiacciatrice 2; Robin De Kruijf dei Paesi Bassi, miglior centrale 1; la turca Kubra Akman, miglior centrale 2 e Stefania Sansonna miglior libero. Un enorme soddisfazione per l'Italia con due giocatrici e per la Puglia che vede la canosina Stefania Sansonna nell'elite della pallavolo europea, dopo anni di gavetta e impagabile impegno in campo e fuori per coronare un sogno quello di vestire l'azzurro, grazie alle convocazioni del ct Bonitta ed ora rincorrere un altro: Rio 2016, in calendario dal 5 agosto al 21 agosto. Essere stata eletta il miglior libero del torneo europeo è un altra gratificazione di notevole significato per Stefania Sansonna che arricchisce il suo palmares di successi in Italia e all'estero, sempre con quella grinta passionale e grande cuore "verde, bianco e rosso". Ancora una volta ha messo a disposizione della squadra azzurra la sua forza ed esperienza maturata in carriera raggiungendo l'apice negli ultimi anni con i campionati conquistati indossando la maglia della Rebecchi Nordmeccanica di Piacenza. Dopo la sconfitta con l'Olanda in semifinale, l'Italia ha vinto poi un drammatico spareggio contro la Turchia, padrone di casa, nella finale per il terzo e quarto posto, chiudendo sul gradino più basso del podio dietro la Russia, prima, e l'Olanda, seconda. La Russia si è qualificata direttamente alle Olimpiadi brasiliane di Rio 2016, mentre l'Olanda e l'Italia si giocheranno la qualificazione nel torneo mondiale in Giappone contro lo stesso Giappone, la Corea Del Sud, Thailandia, Kazakistan, Repubblica Dominicana ed una sudamericana fra Colombia, Venezuela, Perù e Cile. Giusto il tempo di fiatare dopo le gare con la Nazionale che l'attendono i prossimi impegni di club. Infatti, Stefania Sansonna sarà nuovamente in campo con l'Igor Gorgonzola Novara per affrontare in casa il Südtirol Neruda Bolzano, nella prima partita del girone di ritorno del campionato A1 regular season, in programma domenica 17 gennaio 2016, alle ore 18,00. La squadra piemontese, presieduta da suor Giovanna Saporiti, che è seconda in classifica alle spalle di Imoco Volley Conegliano e Pomì Casalmaggiore, ha da poco cambiato coach, chiamando Marco Fenoglio, al posto di Luciano Pedullà, per rimanere agganciata al treno delle migliori e giocarsi il titolo nazionale, tra gli obiettivi stagionali. L'entusiasmo è alle stelle anche in casa Sansonna per l'exploit azzurro di Stefania, per il sorriso splendente sfoggiato durante l'esecuzione dell'inno di Mameli, per quanto ha dimostrato di valere in campo, per la sua sprizzante simpatia nei rapporti con le compagne di squadra e sui social e soprattutto, la sua commozione di gioia per il risultato ottenuto che ha fatto emozionare gli italiani ed i canosini orgogliosi di vederla a questi livelli nel gotha del volley. Ad maiora!
Bartolo Carbone
Stefania SansonnaStefania Sansonna
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.