Atletico Canosa impone orgoglio sulla Città di Molfetta
Atletico Canosa impone orgoglio sulla Città di Molfetta
Calcio

L’Atletico Canosa si impone d’orgoglio sulla Città di Molfetta

Vittoria netta e quarto posto

Il risultato finale di 7-3, nella XIIa giornata di campionato di calcio a 5 serie C2 girone A, potrebbe far pensare ad una normale gara vinta con nonchalance dall'Atletico Canosa, invece maschera una vera e propria "battaglia" in campo. Già i pronostici della vigilia annunciavano un incontro incerto e delicato vista la posizione occupata in classifica dalle squadre, entrambe appaiate al terzo posto a quota 19 punti. I padroni di casa sono costretti ad affrontare questo scontro diretto, in chiave play off, senza la guida in panchina del tecnico Michele La Pia e di un pilastro della squadra come Nando Musti, ambedue out per squalifica. Al Palazzetto dello Sport di Canosa di Puglia (BT) sono scesi in campo i quintetti formati da Leone, Acquaviva, Angelastro, Minerva e Gianluca Caputo per l'Atletico Canosa e Ferrieri, Modugno, Morolla, La Rocca e Ceci per la Città di Molfetta.

Durante il primo quarto d'ora di gioco le due squadre lasciano trasparire la tensione dovuta all'importanza della sfida dando poco adito alle manovre offensive, a causa anche delle difese energiche caratterizzate da un pressing molto alto. Quando finalmente, intorno al ventesimo circa, la gara si vivacizza con l'Atletico Canosa che non riesce a capitalizzare due palle gol e vede gli ospiti molto opportunisti portarsi in vantaggio con Gadaleta. La formazione canosina tenta subito di riprendere le redini del gioco con la prima grande reazione del match che consente di afferrare prima il pareggio con Lenoci, poi il vantaggio con Minerva, entrambi a segno con due conclusioni di sinistro.

Nella ripresa i canosini ritornano a vedere i fantasmi della sconfitta per colpa di Ceci, artefice del gol del 2 – 2, seguito a breve dal vantaggio del 2 – 3. Il parziale è dunque sfavorevole all'Atletico Canosa quando mancano poco più di quindici minuti al fischio finale. Ma, è allora che interviene il sesto uomo, come si suol dire, ossia il caloroso pubblico di casa che continua a sostenere senza sosta i propri ragazzi che rispondono sul campo con la seconda e decisiva reazione d'orgoglio della giornata. Prima Suriano porta i suoi sul 3 – 3, poi tra il delirio della folla Gianluca Caputo realizza il gol del vantaggio (4 – 3). Ancora Suriano pone il sigillo del 5 – 3 e a quel punto i canosini hanno in pugno l'incontro e dilagano grazie ancora ad una rete di Gianluca Caputo e a due minuti dalla fine per non farsi mancare niente Lenoci completa il trittico dei doppiettisti aggiungendosi a Suriano e Caputo nel tripudio di fine gara.

L'Atletico Canosa si piazza al quarto posto in compagnia del Donia e del Dream Team Palo del Colle, ambedue vittoriose come il Futsal San Severo C5 mentre il Futsal Margherita perde in casa contro la capolista, tutte dirette rivali della zona play off. Nel prossimo turno l'Atletico Canosa affronterà la trasferta contro l'Atletico Troia, fanalino di coda del girone, con il favore del pronostico e la spinta euforica della dirigenza e degli sponsor.

Donato Diaferio – addetto stampa A.S.D Atletico Canosa


I tabellini:


ATLETICO CANOSA - CITTA' DI MOLFETTA 7 - 3

Atletico Canosa: G. Leone, Minerva, N. Caputo, Cardone, Suriano, Lenoci, Antonucci, Basile, G. Caputo, Angelastro, Acquaviva (Cap.), Favore.

Città di Molfetta: Ferrieri, Modugno (Cap.), Messina, Cozzetto, Morolla, Annese, Minervini, La Rocca, Gadaleta, Ceci, Caputi.



I marcatori:
1°T.: Gadaleta (M), Lenoci (A.C.), Minerva (A.C.)

2°T.: Ceci (M), Ceci (M), Suriano (A.C.), Caputo G.(A.C.), Suriano (A.C.), Caputo G. (A.C.), Lenoci (A.C.).


Ammoniti:
A. Canosa: Minerva, Acquaviva.

Città di Molfetta: Modugno, Messina, Morolla.
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.