Rugby
Rugby
Altri sport

Il "IV Tempo Rugby e Cultura"

Per rendere più unico il 6 Nazioni a Roma

Il grande rugby e il patrimonio culturale italiano tornano ad abbracciarsi in occasione del Sei Nazioni 2018. Grazie all'accordo tra il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la Federazione Italiana Rugby, i possessori dei biglietti validi per assistere alle gare dell'Italia allo Stadio Olimpico di Roma (Italia-Inghilterra, 4 febbraio, Italia-Scozia, 17 marzo) avranno diritto all'ingresso gratuito per due persone in oltre quaranta di Musei e Gallerie d'arte della Capitale nei due week-end (da venerdì 2 a domenica 4 febbraio e da venerdì 16 a domenica 18 marzo. Domenica 4 febbraio, come tutte le prime domeniche del mese, tutti i musei saranno gratuiti L'accordo FIR/MIBACT si inserisce all'interno del più vasto progetto "IV Tempo Rugby e cultura" promosso dalla Federazione Italiana Rugby, volto a far conoscere al pubblico del Torneo una gamma di appuntamenti di natura culturale e sociale, in coerenza con la missione ed i valori istituzionali del rugby italiano. Ottanta minuti di sfida tra gli atleti sul campo e le emozioni del pubblico sugli spalti, il piacere di condividere il divertimento e l'amore per il rugby nel tradizionale terzo tempo, nella cornice impareggiabile dello Stadio Olimpico e del Parco del Foro Italico. Ma non solo. Il NatWest 6 Nazioni a Roma si distingue e si arricchisce, rafforzando la propria identità con il progetto "IV Tempo Rugby e cultura", un contenitore ideale delle molteplici iniziative culturali e sociali che FIR, insieme ai propri sponsor e partner, sviluppa e promuove per rendere sempre più unico il 6 Nazioni nella Capitale.

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha sottolineato il significato della partnership: "Grazie a questo accordo abbiamo aperto le porte del patrimonio museale della città di Roma al mondo del rugby. L'iniziativa, che tanto successo ha riscosso nelle passate edizioni, consente ai tanti appassionati di coniugare l'interesse per lo sport e quello per la cultura. Il Sei Nazioni si offre così come un'occasione per promuovere i tesori dell'arte italiana". Creare un lascito per Roma e per il pubblico, rendere ancora più tangibili e concreti i valori istituzionali su cui il rugby italiano poggia, attraverso una serie di iniziative per gli appassionati, in grado di acuire il valore di un evento sportivo già di per sé straordinario e unico al mondo, rendendolo sempre più motivo di attrazione per un pubblico di giovani e famiglie e contribuendo alla mission di FIR nella società civile.
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.