Campo di calcio
Campo di calcio
Calcio a 5

Il Canusium vittima di un complotto!

Partita che degenera e Barletta che festeggia la Pasqua nel migliore dei modi


Il titolo parla da se, e sentire dal direttore di gara, prima della partita che un suo collega lo aveva messo in guardia sul clima che avrebbe trovato a Canosa, chiarisce ancor di più quello che prima poteva essere un ragionevole dubbio, ma che da oggi pomeriggio è diventata una certezza. Il giudice sportivo nell'ultimo comunicato ha appiedato ben 3 giocatori del Canusium di cui due a fine gare e senza un motivo apparente, e il dirigente accompagnatore Fasanelli addirittura squalificato per un mese, il quale volontariamente nell'assistere allo scempio del fischietto della sezione di Molfetta, si era allontanato dal rettangolo di gioco per portarsi tra il pubblico presente alla gara in serale contro la Fovea Foggia.

Oggi pomeriggio, stesso copione e guarda caso altro arbitro della sezione di Molfetta, e con una pregiudiziale espressa dallo stesso appena giunto nel palazzetto di V.le I° Maggio. Risultato finale tre espulsi, un gol regolare annullato ai locali sul vantaggio di 5 a 4 e gara terminata 9 a 5 per gli ospiti barlettani. A fine gara il Presidente Colucci, ha parlato di complotto ai danni dei rossoneri, i quali avendo subito anche oggi dei torti arbitrali, sicuramente in settimana si recheranno a Bari, per fare il punto sulla situazione. "Facciamo sacrifici economici e non solo, e vedere degli errori è normale, non è assolutamente tollerabile assistere puntualmente a ciò che invece è un vero e proprio danneggiamento, sia dal punto di vista dei risultati che dell'immagine.

Contro il Salinis Margherita, noi eravamo i cattivi e quindi commissario di campo presente alla gara, mentre a Margherita i miei ragazzi sono stati insultati e picchiati duramente, ed io ed altri dirigenti tra il pubblico non abbiamo avuto nemmeno la possibilità di fiatare.Ora basta! Siamo anche decisi a non continuare, se ciò che ora è un dubbio dovesse diventare invece una conferma, e cioè il volerci danneggiare".Questo il duro commento del numero uno rossonero, al termine di una gara dove nel tabellino dei cattivi è finito anche Mr. Trallo,anch'egli espulso per somma di ammonizioni, oggi fioccate come una nevicata a Cervinia.Ben quattro portieri nei dieci uomini in formazione e dopo le tre espulsioni, due dei quali presenti in campo, oltre a quello già schierato in partenza tra i pali.

Nonostante questo Canusium, battagliero e in vantaggio, sul risultato di 5 a 4 e gol regolarissimo annullato, che anche il numero uno ospite ha confermato al fischietto barese, che a suo dire non poteva tornare indietro sulla sua decisione di non convalidare la rete. Partita che degenera e Barletta, che festeggia la Pasqua nel migliore dei modi e padroni di casa ancora una volta sconfitti, in questa parte finale del torneo assolutamente da dimenticare.

Gianluigi Trallo
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.