Vito Tisci
Vito Tisci
Calcio a 5

Calcio a 5 - Canusium - Futsal Lucera 13-7

Pietro Maiellaro presente al palazzetto dello sport di V.le I Maggio.


Tutti ricorderanno con piacere il talentuoso fantasista di origine lucerina, che ha vestito prima la maglia del Bari e poi quella della Fiorentina, fregiandosi dell'appellativo di Maradona del calcio pugliese, oggi Pietro Maiellaro era presente al palazzetto dello sport di V.le I Maggio, per assistere alla gara tra il Canusium e il Futsal Lucera. La partita comincia bene per gli ospiti, che ben orchestrati da sempre verde Lello Cenicola, passano subito al primo affondo e vanno in vantaggio dopo soli due minuti di gioco.
Il Canusium non si scompone e rimboccatesi le maniche Di Nunno e company, provano a riorganizzare le idee e poco dopo è proprio Capitan "Cesarone", a riportare il risultato in parittà. Preme sull'accelleratore il Canusium e prima Caputo e poi con una doppietta di Fasanelli, fa 4 a 1 ad una manciata di minuti dalla fine del primo tempo. A questo punto Mr. Carletto De Masi per gli ospiti, mescola le carte e per il Canusium cominciano i problemi! Rossoneri frastornati per un rigore subito, il secondo il sette giorni, inesistente e si fanno infilare per 3 volte, e l'ultima rete viene siglata ancora da Cenicola proprio nell'utimo secondo di gioco e risultato di 4 a 4 che vuole dire parità.

Mr. Trallo furioso, dopo una strigliata generale carica i suoi, che nemmeno il tempo di battere il calcio d'inizio con un fulmineo Caputo, vanno subito in vantaggio. La ripresa è ben altra storia, e lo si capisce subito, infatti il Lucera nulla puo', se non offrire una sterile difesa, ad una squdra che quando si ricorda di saper giocare a calcio ha pochi rivali. Il tabellino diventa cosi ricco di nomi nei quali spiccano le triplette, del bomber Caputo e di Capita Di Nunno che con gli altri tre gol di sabato scorso, risulta uno dei cecchini più temibili del Canusium, poi ancora le doppiette di Musti II e Fasanelli,e per finire i gol di Lenoci,Damato e Mimmo Cristallo.

Scampolo di gara e gol anche per il quarantenne barlettano, che sta pian piano ritrovando la forma migliore per dare cosi il suo contributo al raggiungimento del quinto posto che vuol dire play-off. Martedi sera, a Bisceglie gli uomini del Presidente Colucci affrontereanno i secondi in classifica del Nettuno, si spera in una gara corretta e all'insegna del far play, visti gli spiacevoli episodi successi all'andata e duramente condannati proprio dal massimo esponente del Canusium. Da segnalare oggi un gesto di vera correttezza sportiva e i giocatori del Canusium hanno subito una rete rimanendo immobili, dopo averne siglato una in precedenza, mentre i loro avversari si erano fermati per soccorere un compagno dopo uno scontro di gioco del tutto fortuito. Applausi e commenti positivi a questo gesto, che Mr. Trallo ha cosi stigmatizzato: "Avrei preferito non segnare quel gol in quel modo e magari se fossi stati in parità quel gesto dei miei ragazzi avrebbe ancor più avvalorato che al di là del risultato ci dev'essere la sportività, bravi !.

Risultato finale 13 a 7 per i "Vichinghi Rosseri".
Gianluigi Trallo
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.